NOTIZIE

ARTICOLI DI GIORNALE E NOTIZIE SUL MONDO DELL'INSPIEGABILE

Apparizioni, una statistica

In uno studio di 337 casi di persone che hanno riportato incontri con apparizioni, si è trattato di figure dall'evidente sesso maschile e morti per cause violente. Inoltre le apparizioni i di queste entità sono avvenute da parte di sconosciuti. 

In alte parole, l'avvistamento di apparizioni di persone morte naturalmente sono molto più probabili da parte di familiari e amici. È questo, seppur riassunto, il significato della ricerca svolta dal Dott. Erlendur Haraldsson, psicologo dell'Università dell'Islanda che ha investigato su casi relativi agli anni '80 conducendo interviste a chi affermava di aver visto un fantasma.

Egli ha anche cercato di verificare le cause ufficiali della morte delle figure apparse. Si è trattato comunque di casi relativi al territorio islandese anche se in altri suoi studi le ricerche riportano anche apparizioni di presenze sia europee che americane.

Il 25% dei cittadini europei ed il 30% dei cittadini americani affermano di essere stati testimoni oculari di apparizioni spettrali

 Haraldsson prosegue: "Inaspettatamente, le apparizioni sono state prevalentemente di sesso maschile per il 67%. Questa percentuale è stata rilevata da testimoni di entrambi i sessi. Questo risultato va a confermare un precedente esperimento in cui

si evidenziò un 77% di apparizioni maschili."

La causa della morte è stata verificata ufficialmente nell'80% dei casi di apparizione e di questa percentuale, il 30% è deceduto per cause violenti (una percentuale 4 volte superiore alla media di tutta l'Islanda.

In passato altri hanno affrontato questo tipo di studi. Il defunto prof. Ian Stevenson, psicologo all'Università della Virginia, analizzò 314 casi di apparizione registrati nel libro di Edmund Gurney, Frederic Myers e Frank Podmore "Phantasms of the Living" del 1886.
Anche in questi casi la morte violenta fu nel 28% dei casi.


E NEI CASI DI REINCARNAZIONE

Il prof. Stevenson fu anche conosciuto per le sue ricerche sulla reincarnazione e le sue ricerche furono portate avanti da Jim Tucker.
Tucker ha avuto modo di analizzare allo stesso modo, testimoni di vite passate, soprattutto bambini. I soggetti nel 70% dei casi ricordano di essere stati già in vita con lo stesso sesso e di essere morti per cause violenti o comunque a causa di traumi.

 

Fonte: http://www.theepochtimes.com/n3/1648279-ghosts-most-likely-to-be-males-whove-died-violently-study/

 

ALLEGATI

 

 

Utilizziamo cookies per migliorare la tua navigazione. Cliccando su 'Chiudi' ne autorizzi l'uso.