Chiudi

Tempo e fisica.

  • Questo topic ha 9 risposte, 6 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 3 anni, 9 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Autore
    Post
  • #23975
    Anonimo
    Inattivo

    #75126
    Anonimo
    Inattivo

    Bel video, bella spiegazione, mi piacciono moltissimo questi argomenti.
    Conoscevo gran parte delle cose che ha detto, altre me le ha chiarite maggiormente, una sola cosa mi mancava, ovvero che la gravità viaggia alla velocità della luce.
    Già in un altro topic avevo parlato dei wormhole come possibilità di spostarsi nel tempo. Il tempo in sé non può essere preso e rallentato o accelerato a piacimento.
    Muovendosi ad un’altissima velocità (come i supereroi nei film) in realtà si viaggia in avanti nel tempo. La supervelocità scientificamente porterebbe nel futuro, il tempo che viene rallentato è quello del soggetto in movimento. Nei film invece accade il contrario: Flash si sposta velocemente e tutto in attorno a lui le cose vanno a rallentatore, quindi può arrivare in tempo in diversi luoghi a salvare più persone… Se il film si rifacesse precisamente alle leggi della fisica, con la supervelocità arriverebbe anche più tardi che camminando normalmente e non riuscirebbe a salvare nessuno. È una cosa sorprendente e forse neanche tanto evidente.

    #75135
    Anonimo
    Inattivo

    ahinoi è purtroppo facile travisare le cose: basta prendere solo mezzo concetto di questo video e capirlo male per poi crearci attorno la propria scienza. E’ il malinteso sul quale si basano molte teorie fuori dal comune: si parte da un concetto vero ma capito solo in parte, lo si ripulisce da tutte le implicazioni che dettagli non sono, e partendo da un atomo di concetto pur vero si costruisce una molecola inesistente.

    Per fortuna se molti parlano complicato, Adrian sa essere molto chiaro, difficile fraintenderlo involontariamente

    #75136
    Anonimo
    Inattivo

    questa domanda è una di quelle domande che chiamo ” il domandone dei domandoni “, provai a chiedere questa domanda senza avere una risposta in paradiso.

    una domanda analoga senza risposta è la seguente ; ” quanti siamo nell’universo ? ” nessuna risposta gettai praticamente la spugna.

    #75142
    Anonimo
    Inattivo

    Vanoli.. La tue domande in un luogo senza spazio ne tempo non potevano ricevere risposte che avresti potuto comprendere…le tue domande erano giá corredate di risposte non verbali. E poi, nell’ universo, il numero degli esseri è “tutti per uno, uno per tutti”.

    #75149
    Anonimo
    Inattivo

    Approfondimento:

    #75382
    Anonimo
    Inattivo

    Non mi stupisco se il ragazzo del video fa forse un pò di confusione, la materia che tratta va oltre il materiale… Anche il povero ex fisico S. Hawking così appassionato verso i problemi ed ai paradossi cosmologici del tempo, cambiò spesso idea verso la possibilità dei viaggi spazio-temporali cadendo, come dicevo in varie contraddizioni. L’acuto e scherzoso filosofo francese Voltaire affermava che le uniche persone che percepiscono con esattezza cos’è il tempo sono gli operai che vengono chiamati al domicilio per delle riparazioni: si faranno pagare caro ogni minuto che trascorre….

    Cosa ci dice la fisica attuale sul tempo? E’ una realtà “materiale”? Penso che lo pensi il fisico Israeliano Amos Ori, che asserì la possibilità di viaggiare attraverso gli anni, sia nel passato che nel futuro, nel famoso “Cronotropo”, ovvero nella dimensione spazio-temporale del Cosmo. I paradossi però non mancano, e te pareva… nel senso che un “viaggiatore” che tornasse nel passato potrebbe, per svariate combinazioni, ostacolare l’unione dei propri futuri genitori, al punto di annullare anche la propria futura nascita che sarebbe in realtà già avvenuta, per il fatto stesso che lui come “turista del tempo” è riuscito a visitare il passato… Proprio per questo, darsi da fare per assemblare una macchina del tempo potrebbe risultare tempo perso…

    Inutile però dire che però la scienza in questo settore avanza (solo per curiosità?), furono in tanti ad essere concordi con la tesi di Amos Ori, come i luminari Y. Aharonov dell’università di Tel Aviv e pure D. Deusch dell’Università di Oxford, “sorretti” e spalleggiati dal celebre matematico K. Thorne, esperto di distorsioni spazio-temporali in prossimità di super-masse, che, all’unisono sostengono che alcuni paradossi, pure quello del “turista” che andrebbe a visitare i luoghi che risulterebbero un punto fermo della sua infanzia quando nascerà, possono essere evitati. L’importanza per loro è che “la macchina del tempo” su pure basi matematiche e con talune equazioni, nonchè con tecnologie raggiungibili, sia davvero realizzabile.
    Sarà… Se ne dicono tante.
    Un saluto

    #75383
    Anonimo
    Inattivo

    Il bello del paranormale è che i concetti e gli enunciati vengono travisati molto facilmente ed alla fine anche la matematica e la fisica diventano opinabili :hahahaha: Eh vabbé

    #75384
    Anonimo
    Inattivo

    Per chi ha ancora un minimo di fiducia che 2+2 =4 nel mondo degli interi, qui svela l’epilogo dello scorso video

    https://www.youtube.com/watch?v=v1spE5LCwSc

    “ahaaaaa! Quindi ha ammesso anche lui che è possibile viaggiare più veloce della luce!”

    Certo, dipende quanto si è capito del video :)

    #75394
    Anonimo
    Inattivo

    A me ha affascinato molto quando ha parlato dell’entanglement e dell’ipotesi che questo funzioni perché in realtà lo spazio ed il tempo non esistono, ma sono una sorta di “virtualizzazione” e questo permetterebbe a due particelle molto distanti di muoversi in modo speculare all’istante, senza limiti di tempo e spazio proprio perché forse lo spazio… non esiste!
    Sono concetti che mi mandano in “fusione” soltanto a pensarci, però l’idea è molto affascinate.
    Non sono sicuro che l’abbia detto in questo video o un’altro perché sono andato ad ascoltarmene diversi.
    Emiliano mi ha contagiato :hahahaha:

Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.