Chiudi

Telefono che si spegne.

  • Questo topic ha 8 risposte, 7 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 5 anni, 9 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Post
  • #21949
    Anonimo
    Inattivo

    Vi racconto un’episodio che mi è capitato a febbraio di quest’anno.
    La situazione è particolare: volevo provare il valium per vedere che effetto mi faceva. Così ho chiamato il mio psichiatra, fingendo una qualche genere di crisi psicotica o cose simili, per dirgli che stavo malissimo e volevo me lo prescrivesse.
    Durante la chiamata il cellulare si è spento, così ho richiamato, e si è spento di nuovo… così per quattro volte. Il cellulare era perfettamente carico e né in passato né in futuro si è più verificato nulla del genere.
    La cosa che mi ha incuriosito è che in quel momento dovevo sembrare più agitato e in difficoltà possibile, quindi era in qualche modo opportuno che succedesse una cosa del genere.
    So che il fenomeno potrebbe avere una spiegazione perfettamente razionale, solo che mi sembra più che altro improbabile, così sto cercando spiegazioni meno convenzionali. Qualcuno saprebbe suggerirmene qualcuna?

    #57821
    Anonimo
    Inattivo

    Una spiegazione meno convenzionale potrebbe essere che tu ti sia convinto così tanto di quello che volevi fare, che il tuo incoscio ha agito di conseguenza “escogitando” un modo per sembrare il più credibile possibile. Le vibrazioni che sono partite dal tuo incoscio hanno fatto sì che il cellulare si spegnesse diverse volte.
    A me questa sembra pura fantascienza, ma l’hai chiesta tu una spiegazione non proprio razionale, perché di razionali ce ne sono parecchie. 😉

    #57826
    Anonimo
    Inattivo

    La fantascienza è la scienza del futuro con buona approssimazione!
    Di fatto una risposta simile me l’ero data anch’io, quindi mi chiedo… e come è possibile che dal mio subconscio escano queste vibrazioni? Cosa sono e come possono interagire con un cellulare? Perché il fatto è che si spegneva, quindi compiva un’azione sensata, non si limitava a qualche interferenza sul canale su cui stavamo comunicando…

    #57829
    Anonimo
    Inattivo
    Gnatz wrote:
    La fantascienza è la scienza del futuro con buona approssimazione!

    Vero, questo tendo a pensarlo anch’io. :)

    Gnatz wrote:
    Di fatto una risposta simile me l’ero data anch’io, quindi mi chiedo… e come è possibile che dal mio subconscio escano queste vibrazioni? Cosa sono e come possono interagire con un cellulare? Perché il fatto è che si spegneva, quindi compiva un’azione sensata, non si limitava a qualche interferenza sul canale su cui stavamo comunicando…

    Potrei risponderti che le vibrazioni escono dal tuo subconscio, come i pensieri originati dalle sinapsi elettriche del cervello, sotto forma di atomi che si propagano. Sul come hanno fatto ad interagire proprio con il cellulare, non saprei cosa dire. Forse è per questo che risulta più facile pensare a soluzioni razionali, perché ad un certo punto, quando mancano le risposte si pensa di aver imboccato la strada sbagliata.

    #57846
    Anonimo
    Inattivo

    Ero a cena del paese e il menù era polenta con salsiccia o cinghiale, ma ero nervoso perché a me queste cene di paese non piacciono ma dovevo accontentare mia moglie e figlio, ero scomodo dove ero seduto inoltre la disposizione dei tavoli era sbagliata, alcuni erano comodi dove erano seduti ma io no essendo robusto di corporatura,avevo l’orchestra vicino al mio tavolo, inoltre si sono seduti vicino a noi una coppia di coniugi e tutto ok ma solo che lui puzzava e sembrava uscito dal lavoro.
    Ora arrivo al dunque per legarmi al vostro discorso, sono arrivate le due ragazze della proloco e in pochi istanti hanno portato la polenta a tutti quelli seduti nel tavolone dove ero seduto io , ma ero agitato, nervoso, esasperato ma ho tenuto duro.
    Incomincio ad assaggiare la polenta ma la mia mente stava per esplodere ma cosa succede….la mia polenta da solida come doveva essere e diventata liquida come brodo, ma solo a me solo il mio piatto, cerco di chiamare una delle ragazze della proloco e il nervoso sale , dopo alcuni minuti arriva la ragazza e chiedo se gentilmente mi porta un altro piatto di polenta, lei dispiaciuta me ne porta un altro piatto ma per incantesimo si trasforma in polenta liquida, io ci rinuncio e finalmente io e la mia famiglia ci allontaniamo.
    Morale della favola, sono convinto che il nostro stato d’animo a un grande potere

    #57822
    Anonimo
    Inattivo
    Gnatz wrote:
    Vi racconto un’episodio che mi è capitato a febbraio di quest’anno.
    La situazione è particolare: volevo provare il valium per vedere che effetto mi faceva. Così ho chiamato il mio psichiatra, fingendo una qualche genere di crisi psicotica o cose simili, per dirgli che stavo malissimo e volevo me lo prescrivesse.
    Durante la chiamata il cellulare si è spento, così ho richiamato, e si è spento di nuovo… così per quattro volte. Il cellulare era perfettamente carico e né in passato né in futuro si è più verificato nulla del genere.
    La cosa che mi ha incuriosito è che in quel momento dovevo sembrare più agitato e in difficoltà possibile, quindi era in qualche modo opportuno che succedesse una cosa del genere.
    So che il fenomeno potrebbe avere una spiegazione perfettamente razionale, solo che mi sembra più che altro improbabile, così sto cercando spiegazioni meno convenzionali. Qualcuno saprebbe suggerirmene qualcuna?

    Penso che essendo una tua esperienza caro Gnatz solo tu sia sicuro del fatto e possa effetivamente trarne un debito giudizio.
    Sinceramente io propendo sul fatto che le sostanze calmanti medicali possono anche trasformarsi in eccitanti e forse provocare allucinazioni o movimenti inconsci (mentre si guida ad esempio un mezzo a motore).

    Prova senza Valium, o magari con una camomilla e vedi se risuccede, se accade di nuovo valuta e osserva attentamente il fenomeno e la sua ripetizione automatica, eventualmente.

    In questo modo sei sicuro che dipende da tue forze elettromagnetiche o energie praniche interne al tuo stato dell’animo.

    #57848
    Anonimo
    Inattivo
    lancillotto wrote:
    Ero a cena del paese e il menù era polenta con salsiccia o cinghiale, ma ero nervoso perché a me queste cene di paese non piacciono ma dovevo accontentare mia moglie e figlio, ero scomodo dove ero seduto inoltre la disposizione dei tavoli era sbagliata, alcuni erano comodi dove erano seduti ma io no essendo robusto di corporatura,avevo l’orchestra vicino al mio tavolo, inoltre si sono seduti vicino a noi una coppia di coniugi e tutto ok ma solo che lui puzzava e sembrava uscito dal lavoro.
    Ora arrivo al dunque per legarmi al vostro discorso, sono arrivate le due ragazze della proloco e in pochi istanti hanno portato la polenta a tutti quelli seduti nel tavolone dove ero seduto io , ma ero agitato, nervoso, esasperato ma ho tenuto duro.
    Incomincio ad assaggiare la polenta ma la mia mente stava per esplodere ma cosa succede….la mia polenta da solida come doveva essere e diventata liquida come brodo, ma solo a me solo il mio piatto, cerco di chiamare una delle ragazze della proloco e il nervoso sale , dopo alcuni minuti arriva la ragazza e chiedo se gentilmente mi porta un altro piatto di polenta, lei dispiaciuta me ne porta un altro piatto ma per incantesimo si trasforma in polenta liquida, io ci rinuncio e finalmente io e la mia famiglia ci allontaniamo.
    Morale della favola, sono convinto che il nostro stato d’animo a un grande potere

    Questa esperienza è ancora più significativa… Perchè mentre per il cellulare, che è un prodotto elettronico quindi soggetto ad innumerevoli variabili, potrebbe anche essersi trattato di una (improbabile) coincidenza, nel tuo caso ovviamente non si può parlare di coincidenza ed è una esperienza assolutamente interessante.
    Se poi il fenomeno fosse dovuto dall’umore o da qualunque altra cosa è difficile dirlo, ma resta la particolarità della situazione.

    #57827
    Anonimo
    Inattivo

    si ho capito ma allora non esiste niente di niente? cioe’…io gia’ ho molti dubbi che mi persegiutano!!!
    come sapere la VERITA’?

    #66398
    Anonimo
    Inattivo

    Direi che avere dubbi, in questo campo, possa essere soltanto un fatto positivo perché ti spinge a ragionare con la tua testa e a non dare nulla per scontato.

Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.