Chiudi

Sonde di Bracewell: rispondere o meno al messaggio?.

  • Questo topic ha 6 risposte, 5 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 3 anni, 8 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Post
  • #23995
    Anonimo
    Inattivo

    Come al solito un video interessantissimo di Adrian; se davvero ci fossero queste sonde, voi leggereste il messaggio mettendo la spunta blu?

    https://www.youtube.com/watch?v=tsLEzT8e8LU

    Mi affascina molto l’idea che dice nell’epilogo finale sull’albo ricordo… altro che facebook.

    #75307
    Anonimo
    Inattivo

    A distanza di un po’ di tempo ho finalmente guardato questo video.
    Mi ha fatto rabbrividire quando ha detto che attivando una sonda Bracewell, questa potrebbe avvertire la civiltà extraterrestre evoluta che l’ha creata e dire “ehi qui c’è un posto dove potete pranzare, picnic meraviglioso, umani deliziosi”. Ma anche se non ci considerassero cibo e ci cacciassero per divertimento o per non avere rivali cosmici? Resta infatti un dubbio: una civiltà extraterrestre più evoluta della nostra ci rispetterebbe o ci schiaccerebbe? Non è poi tanto immediato che un alto grado di evoluzione equivalga a maggiore empatia e rispetto. A questo proposito ho sentito spesso un paragone: gli esseri umani non si fanno tanti problemi a spazzare via il formicaio che gli rovina il giardino. Se non ci fossero dubbi sull’equivalenza “civiltà progredita = maggiore empatia” non si porrebbe nessun problema sul visualizzare il messaggio, farsi notare, rispondere.
    Per questo il voler far sapere della propria esistenza comporta dei rischi. Dall’altra parte, se esistessero davvero quelle sonde, la curiosità d’interagire per capire di cosa si tratta immagino sarebbe grande.
    Mettere la spunta blu al messaggio alieno o no? Non saprei. Personalmente non mi piace rischiare in modo azzardato, quindi penso che prima mi assicurerei di avere dei mezzi efficaci per contrastare eventuali alieni ostili.

    #75896
    Anonimo
    Inattivo

    Pensate invece se l’alieno non fosse neanche evoluto e non fosse nemmeno un “animale” vero e proprio, ma un virus venuto dallo spazio. Non avrebbe nessuna intelligenza e nessuna empatia e ci distruggerebbe diffondendosi come un raffreddore. : tenerezza
    A questa evenienza hanno pensato anche durante le prime missioni lunari: la quarantena dopo il rientro sulla terra serviva a scongiurare uno scenario come quello descritto.

    #75902
    Anonimo
    Inattivo

    Comunque basta che alla domanda “c’è nessuno?” rispondiamo “no” :hahahaha:

    #75308
    Anonimo
    Inattivo

    Nonostante i tanti film americani che ci vedono trionfare sugli alieni nei modi più disparati, se dovesse arrivare una civiltà così evoluta da fare viaggi per noi inimmaginabili non ci sarebbe discussione, lotta o altro… Se avessero intenzioni ostili saremmo finiti prima di dire “A”.

    Quindi io francamente sono profondamente contrario all’eventuale contatto con alieni se non inevitabile… Quindi per me alla domanda “c’è nessuno?” dovremmo rispondere correndo forte forte :hahahaha:

    #75907
    Anonimo
    Inattivo

    Alieni: <>
    Terrestri: <>

    #75913
    Anonimo
    Inattivo

    l’essere umano è una combinazione di razze tra piu specie insieme aliene, cosi facendo, queste razze sono i genitori della razza umana.
    perchè qualcuno dovrebbe schicciare la propria creazione? no, alcuni pensavano alla convivenza, ma non tutte le razze sono d’accordo con questo.
    anche se la collaborazione va avanti da tempo.
    vorrei vedere uno di voi stare in mezzo a degli alieni o vivere con loro. in questo caso dipende con chi si vive e che rapporto esiste gia da quando siete nati.
    eeee, se un alieno parlasse la vostra stessa lingua, anche meglio di voi?

    una guerra, ancora una guerra, no, ce cè gia stata una fra grigi e rettiliani nel 2011 e andò a finire che i grigi vincero e gli rettiliani hanno abbandonato questa terra, llasciando, per sempre quei sopravvisuti qui sulla terra.

    ma nessuna razza vuole l’estinzione totale dell’altra anche se non cè per niente amicizia, allora si passa ad una fase molto provata.

    due razze si conbinano tra di loro donandosi a loro volta parti di se,un’evoluziona biologica e corporea che può portare ad uno sviluppo ulteriore.
    cosa accade se qualcuno avesse quel ” dono “.
    l’essere umano è biocompatile a molte razze, è un patrimonio, volendo valutare tutte le circostanze,.
    i fenomeni di abduction non vi dicono niente?
    è li che nasce l’evoluzione indotta, poi bisogna vedere il vero obiettivo di ogni singola stessa abdction.
    benchè se la madre, ” diventa portatrice di una genetica terza ” il figlio che ne uscirà non sarà solo come la mamma o come il papà ma come tutti e tre!

    poi il nascituro si piacera, arriverà ancora da gli umani o arriverà da un’altra razza ancora o dalla razza che gli ha permesso di nascere cosi?
    in ogni caso cè un secondo passaggio evolutivo:

    se il figlio , gli venisse concesso dallo stesso padre ancora un po o bel po del suo essere, questo potrebbe portare ad un’evoluzione o meglio mutazione genetica del corpo stesso
    tale fenomeno è possibile se si stata introdotta genetica sufficiente da poter modificare il proprio sistema genetico.
    un corpo impiega una quindicina di anni, per evolversi a queste mkisure, questo perchè se il flusso sanguigno continua a muoversi ha bisogno di moooolto tempo per stazionarsi.
    ma cosa accadrebbe se il flusso sanguigno o tutto il corpo si spegnesse, per poi ripartire?
    il corpo dovrebbe rileggere tutto daccapo il sistema genetico e quindi agglomerebbe anche l’induzione genetica nuova e si preparerebbe alla trasformazione .genetica.

    paralisi totale del corpo e stritolamento muscolare, dai piedi alla testa, con il risultato della trasformazione e addio alla forma originale, il corpo rimarrebbe un po diverso, ma il vostro voltò cambierà, è irreversibile.

    l’evoluzione.

Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.