Chiudi

Omeopatia.

  • Questo topic ha 12 risposte, 5 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 6 anni, 4 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 13 post - dal 1 a 13 (di 13 totali)
  • Autore
    Post
  • #22764
    Anonimo
    Inattivo

    L’omepatia è una pseudo scienza con un alto potere di effetto placebo.

    Francamente non vedo come delle gocce di fiori diluite in grandi quantità d’acqua possano fare effetto.

    #62796
    Anonimo
    Inattivo

    L’omepatia è una pseudo scienza con un alto potere di effetto placebo.

    Francamente non vedo come delle gocce di fiori diluite in grandi quantità d’acqua possano fare effetto.

    #63220
    Anonimo
    Inattivo

    eppure lo fanno! come per tutto non a tutti e non su tutto. non è una panacea per ogni cosa ma ci sono molte patologie che si curano con l’ omeo terapia. non si sa come funziona però funziona! è provato che funziona, ma non sanno come. ma questo sono stati costretti ad ammetterlo. come l’ago puntura. stessa storia prima è stata screditata anche per colpa, come solito, di cialtroni che se ne approfittano dei dolori altrui per il proprio benestare.. e così funziona un po per tutte queste cose. ma ci sono cose più e meno scomode e quelle più scomode stai tranquilla che non le ammetteranno mai sopratutto se hanno punti forti come quello che ancora non se ne conosce il funzionamento.. come per la terapia con i minerali.. fino a pochi anni fa non si sapeva come funziona e la tacciavano per una cosa da hippy ora si sa che hanno uno spettro infrarosso microonde e ultravioletto.. e come per l’omeo terapia si crede che il principio sia che il simile cura il simile..

    per l’omeo terapia devi tener presente 2 cose forse 3
    1) il potere della mente. se io credo che uno cosa mi faccia bene e non è una cosa dannina di sicuro questa cosa non mi farà male!
    2) la caratteristica dell’acqua di avere una memoria. è stato provato che l’acqua acquista memoria di qualunque materia con cui viene a contatto. se è stata in un recipiente di legno al cristallizzare avrà un patrono al stare in un contenitore di alluminio un’altro.. e questi patroni sono ripetibili. `per quanto ogni fiocco è di per se diverso dall’altro il patrono, cio’è il motivo che compone è presso che lo stesso.
    3) anche il veleno più potente se preso prima della sua dose effettiva avrà un effetto ma non sarà un intossicazione. non sempre è vero ma è la dose che fa il veleno.

    con questo non dico che cura ogni malattia ma ci sono malettie si cui funziona ed altre medicine convenzionali magari no.

    non lo dico io che funziona!! ci sono cose che la scienza ufficiale non sa spiegare ma che è dimostrato che funzionano! e ce ne sono molte altre che dicono che non lo sono ma è dimostrato culturalmente che sono effettive!

    #63226
    Anonimo
    Inattivo
    Quote:
    non si sa come funziona però funziona! è provato che funziona, ma non sanno come. ma questo sono stati costretti ad ammetterlo.

    Grez, un’affermazione come questa dovrebbe essere accompagnata da ricerche che provano ciò che dici. E’ vero che spesso diverse ricerche portano risultati diversi ed a volte contrastanti (problemi di metodo, capacità, serietà dei ricercatori?).

    Posso portarti i risultati di una ricerca condotta da un ente serio, cioè l’Australian National Health and Medical Research Council (NHMRC), il più importante istituto australiano di ricerca medica, che in sostanza conclude che l’efficacia dell’omeopatia nel trattamento di qualunque patologia è sostanzialmente NULLA ed equiparabile all’effetto placebo (il quale, ricordiamolo, ha un’efficacia di per sé, qualunque cura si faccia ed è usato come criterio per distinguere una sostanza che ha reali effetti da una che non ne ha).
    La rivista FOCUS riporta tale ricerca http://www.focus.it/scienza/salute/omeopatia-uno-studio-australiano-ne-smentisce-efficacia

    E come questa ricerca, altre ancora condotte da ricercatori seri giungono alle stesse conclusioni, che sono anche abbastanza ovvie partendo dal presupposto che in quei preparati non c’è nulla.

    Attenzione: spesso si fa confusione tra fitoterapia (cura con le piante in quantità di principi attivi misurabili) e omeopatia, la quale può fare anche uso di materiali vegetali, in partenza, ma il principio attivo è assente.
    La fitoterapia è una via praticabile. Anche la morfina è di origine vegetale, cioè proviene dal papavero da oppio, ma è assolutamente potente e potenzialmente mortale. Nessuno potrebbe mai dire che sia “acqua fresca”.
    I preparati omeopatici sono invece acqua fresca e non esiste overdose, così come molto probabilmente non esiste effetto positivo se non placebo.

    Vogliamo metterla sul piano complottistico? L’NHMRC, pur essendo un ente serio ed attendibile, è parte del complotto che vuole privarci della possibilità della cura omeopatica per venderci altri farmaci prodotti dalle multinazionali farmaceutiche?
    Ci credo poco.

    Ricordiamoci una regoletta che quasi sempre funziona: tutte le cure efficaci hanno come rovescio della medaglia possibili effetti collaterali anche gravi. E questo vale per tutto ciò che è dotato di una certa potenza. Ciò che non ha alcun effetto collaterale è perché di solito non ha alcuna efficacia terapeutica.
    Un antibiotico è efficace perché in grado di uccidere gli organismi patogeni. E dalla sua potenza micidiale derivano possibili effetti negativi sulla flora batterica buona intestinale, possibili reazioni avverse, allergie, ecc. Un farmaco che non è pericoloso per nulla, di solito non è pericoloso nemmeno per i patogeni e quindi non cura l’infezione. Ha senso, no?

    #63227
    Anonimo
    Inattivo

    Per i MOD: se è il caso, si potrebbe spostare la parte sull’omeopatia in sezione più appropriata per non appesantire il topic originale. Non so, scienze e pseudoscienze o altro topic simile.

    #63228
    Anonimo
    Inattivo

    Come spesso accade mi trovo a sostenere le riflessioni di valle.

    Sia chiaro, è anche vero che “funzionano” i rimedi omeopatici, ma in quel caso non è il rimedio in se a funzionare (quello si può affermare con una certa sicurezza che non fa nulla), quanto ciò che è in grado di fare la mente quando ci si convince di aver assunto qualcosa che guarisca. E si guarisce davvero.

    La mente ha potenzialità davvero strabilianti, tra queste non escludo la capacità di autoguarigione e autorigenerazione di tessuti. L’ “aqua di rose” dunque non è efficace in se, ma è in grado di attivare menti predisposte ad un potere di autoguarigione.

    Attenzione però, se alcune menti si possono attivare, altrettante non lo fanno. Fa scalpore la notizia recente di quel medico che tramite omeopatia ha convinto la propria paziente a non operarsi per un tumore trattabile, causandone a lungo andare il decesso.

    Dal canto mio è un po’ come il paranormale. Ci vuoi credere? Bene, libero di percorrere anche quella via, ma è un “di più” da percorrere in contemporanea con la concretezza della scienza e della medicina.

    #63233
    Anonimo
    Inattivo

    Concordo. La mente può aiutare a guarire e può anche essere causa di malattie.
    Inoltre non dimentichiamoci che la ricerca fatta su campione sufficiente e doppio cieco non equivale ad un’esperienza personale univoca. C’era una mia amica che curava con l’omeopatia anche il gatto. Secondo la sua opinione un preparato omeopatico aveva guarito il gatto da un malanno che la medicina ufficiale non aveva guarito, e aggiungeva che nel caso del gatto, almeno, l’effetto placebo era probabilmente non esistente.
    Sul placebo mi sono trovato d’accordo. Ma credo che non si possa fare la conclusione del tipo:

    ho un’infiammazione —> prendo l’antinfiammatorio —> non mi passa —> prendo il preparato omeopatico —> dopo qualche giorno l’infiammazione passa —> dunque la guarigione è dovuta all’omeopatico.

    Intanto c’è la possibilità che l’infiammazione sia passata per il normale processo di auto guarigione che comunque è sempre in atto nell’organismo.
    Inoltre c’è la possibilità di un effetto contributivo del farmaco antinfiammatorio.
    Comunque non si può basare l’efficacia su una sola esperienza.
    Per questo esistono i protocolli di trial in doppio cieco.

    #63229
    Anonimo
    Inattivo
    valle wrote:
    Quote:
    non si sa come funziona però funziona! è provato che funziona, ma non sanno come. ma questo sono stati costretti ad ammetterlo.

    Grez, un’affermazione come questa dovrebbe essere accompagnata da ricerche che provano ciò che dici. E’ vero che spesso diverse ricerche portano risultati diversi ed a volte contrastanti (problemi di metodo, capacità, serietà dei ricercatori?).

    Posso portarti i risultati di una ricerca condotta da un ente serio, cioè l’Australian National Health and Medical Research Council (NHMRC), il più importante istituto australiano di ricerca medica, che in sostanza conclude che l’efficacia dell’omeopatia nel trattamento di qualunque patologia è sostanzialmente NULLA ed equiparabile all’effetto placebo (il quale, ricordiamolo, ha un’efficacia di per sé, qualunque cura si faccia ed è usato come criterio per distinguere una sostanza che ha reali effetti da una che non ne ha).
    La rivista FOCUS riporta tale ricerca http://www.focus.it/scienza/salute/omeopatia-uno-studio-australiano-ne-smentisce-efficacia

    E come questa ricerca, altre ancora condotte da ricercatori seri giungono alle stesse conclusioni, che sono anche abbastanza ovvie partendo dal presupposto che in quei preparati non c’è nulla.

    Attenzione: spesso si fa confusione tra fitoterapia (cura con le piante in quantità di principi attivi misurabili) e omeopatia, la quale può fare anche uso di materiali vegetali, in partenza, ma il principio attivo è assente.
    La fitoterapia è una via praticabile. Anche la morfina è di origine vegetale, cioè proviene dal papavero da oppio, ma è assolutamente potente e potenzialmente mortale. Nessuno potrebbe mai dire che sia “acqua fresca”.
    I preparati omeopatici sono invece acqua fresca e non esiste overdose, così come molto probabilmente non esiste effetto positivo se non placebo.

    Vogliamo metterla sul piano complottistico? L’NHMRC, pur essendo un ente serio ed attendibile, è parte del complotto che vuole privarci della possibilità della cura omeopatica per venderci altri farmaci prodotti dalle multinazionali farmaceutiche?
    Ci credo poco.

    Ricordiamoci una regoletta che quasi sempre funziona: tutte le cure efficaci hanno come rovescio della medaglia possibili effetti collaterali anche gravi. E questo vale per tutto ciò che è dotato di una certa potenza. Ciò che non ha alcun effetto collaterale è perché di solito non ha alcuna efficacia terapeutica.
    Un antibiotico è efficace perché in grado di uccidere gli organismi patogeni. E dalla sua potenza micidiale derivano possibili effetti negativi sulla flora batterica buona intestinale, possibili reazioni avverse, allergie, ecc. Un farmaco che non è pericoloso per nulla, di solito non è pericoloso nemmeno per i patogeni e quindi non cura l’infezione. Ha senso, no?

    più tardi ti porterò le fonti.. ora non ho voglia di scartabbellare su google o di appiccicare la prima cosa che trovo..
    già ho detto che la penso diversamente da te e al contrario di quello che vuoi far te non devo e non voglio convincere nessuno perchè come già detto ne io ne te possiamo avere l’ultima parola su tali argomenti! hai voglia a fonti contro milioni di testimonianze!..

    da come vedi dall’avatar non venirmi a spiegare il la differenza tra fitoterapia e omeopatia.. non sono scemo e basta scriverlo in google se proprio fossi ignorante nel tema neanche mi mettevo a rispondere no?? va bene che c’è sono chi ha voglia di chiacchierare.. pero non ce ne passiamo ora!!

    rispondo all’ultimo punto..
    come ti ho detto non sono assolutamente d’accordo conte neanche in questo ed espongo il mio parere personale poi chiudo la conversazione per non sfociare in frivole conversazioni che nn portano da nessuna parte.

    Ricordiamoci una regoletta che quasi sempre funziona: tutte le cure efficaci hanno come rovescio della medaglia possibili effetti collaterali anche gravi. E questo vale per tutto ciò che è dotato di una certa potenza. Ciò che non ha alcun effetto collaterale è perché di solito non ha alcuna efficacia terapeutica.
    Un antibiotico è efficace perché in grado di uccidere gli organismi patogeni. E dalla sua potenza micidiale derivano possibili effetti negativi sulla flora batterica buona intestinale, possibili reazioni avverse, allergie, ecc. Un farmaco che non è pericoloso per nulla, di solito non è pericoloso nemmeno per i patogeni e quindi non cura l’infezione. Ha senso, no?

    MA SIAMO PAZZI??? le cure efficaci sono quelle per l’appunto che hanno massima efficacia con effetti collaterali zero!!! o meno possibili.. se no perchè si sarebbero scomodati a cercare di fare farmaci sintetici?? lo sai?? e vai a vedere la definizione di quello che hai scritto se nn ci credi!!! quello che dici te sono le cure che sono in atto oggi che mirano l’economia prima dell’effettività sulla cura! non è per niente una regola se no stavamo ancora a farci i beveroni di piante! cago l’anima ma chi se ne frega, se mi cura l’ulcera! questo è quello che hai appena detto.. la medicina di norma punta al contrario di quello che hai appena affermato! cmq..

    guarda tanto sei convinto/a di essere detentore della verità.. ti auguro di continuare a pensarla così! perchè il giorno che ti accorgerai di quello che hai in torno non so che reazione potresti avere! dai uno sguardo alla storia e al passato! quello che spiegavano in classe nelle università 50anni fa è lo stessi di oggi?? quante cose sono state smentite o confermate mentre prima si pensava il contrario?? non dare tutto per buono quello che ti dicono e inizia a vedere le cose con i tuoi di occhi e a farti un opinione tua non a scegliere solo da che parte stare!!

    scusa non ce l’ho con te e spero di non essere stato troppo brusco.. ma è quello che penso, quello che ho appurato. non sono nessuno x dire che è così e punto. e non mi serve di citare nessuno per una cosa che ho conosciuto, che ho visto con i miei occhi! e non parlo dell’ omeo tarapia.

    con questo pensa di me quello che vuoi di me. ma rifletti un’attimo sulle affermazioni che hai fatto che ti ho appena commentato vai a vedere veramente il senso di quello che hai scritto e ti accorgerai che non è come affermi.

    #63234
    Anonimo
    Inattivo
    ParanormalStudio Emiliano wrote:
    Come spesso accade mi trovo a sostenere le riflessioni di valle.

    Sia chiaro, è anche vero che “funzionano” i rimedi omeopatici, ma in quel caso non è il rimedio in se a funzionare (quello si può affermare con una certa sicurezza che non fa nulla), quanto ciò che è in grado di fare la mente quando ci si convince di aver assunto qualcosa che guarisca. E si guarisce davvero.

    La mente ha potenzialità davvero strabilianti, tra queste non escludo la capacità di autoguarigione e autorigenerazione di tessuti. L’ “aqua di rose” dunque non è efficace in se, ma è in grado di attivare menti predisposte ad un potere di autoguarigione.

    Attenzione però, se alcune menti si possono attivare, altrettante non lo fanno. Fa scalpore la notizia recente di quel medico che tramite omeopatia ha convinto la propria paziente a non operarsi per un tumore trattabile, causandone a lungo andare il decesso.

    Dal canto mio è un po’ come il paranormale. Ci vuoi credere? Bene, libero di percorrere anche quella via, ma è un “di più” da percorrere in contemporanea con la concretezza della scienza e della medicina.

    prima di tutto non lo hanno ancora scoperto i ricercatori perchè funziona non possiamo saperlo di certo noi. si sa solo che funziona. se sia la mente, l’acqua o lo spirito santo non si sa.

    ho specificato che non è una panacea per ogni cosa e che l’effetto placebo sicuramente aiuta il suo funzinamento. non si tratta da che parte stare ma di leggere prima di commentare e giudicare..

    #63239
    Anonimo
    Inattivo

    comunque il tema del topic non era un’altro??

    #63221
    Anonimo
    Inattivo

    Infatti qui siamo sul nuovo argomento appositamente aperto dal moderatore per non inquinare il precedente.
    Forse non mi sono spiegato bene. È ovvio che la medicina punti ad abbassare il più possibile gli effetti collaterali ed alzare il più possibile l’efficacia. Infatti gli antibiotici di nuova generazione non sono come quelli vecchi e questo vale per una vasta categoria di farmaci.
    Ciò che intendo dire è che più una cura è blanda e meno sarà pericolosa. Se hai il mal di testa e non vuoi rischiare ictus, infarto, ulcera gastrica, cirrosi epatica, allora non prendi l’antinfiammatorio non steroideo e dopo parecchie ore forse il mal di testa sarà passato da solo.
    Se speri che il mal di testa ti passi in 30 minuti, prendi il farmaco e rischi quello che è elencato sopra.
    Io non sono affatto convinto che tutto ciò che ci dicano sia oro colato.
    Ma al contrario, tu sei convinto di cose che non puoi provare. Le testimonianze aneddotiche non valgono.
    Il fatto che una certa pratica alternativa continui ad essere insegnata e praticata non significa che sia efficace. Certamente però significa che esiste chi tiene a conservare tale pratica.
    Tu come puoi essere convinto di ciò che dici? Solo perché esistono persone pronte a giurare che funzioni?
    Inoltre la mia precisazione sulla distinzione tra fitoterapia e omeopatia, non era destinata a te ma a chi legge. Ricordiamoci che siamo in un forum pubblico. L’ho scritto perché mi è capitato spessissimo che qualcuno dicesse certo che l’omeopatia funziona ho preso tale pianta o talaltra radice e mi ha dato benefici. Ma cara ragazza quella non è omeopatia!

    Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk

    #63222
    Anonimo
    Inattivo

    Beh… Sul collegamento: casa farmaceutica-denaro siamo tutti d’accordo.

    Quante malattie non sono debellate solo per il dio del denaro? Il cancro per esempio!

    #63223
    Anonimo
    Inattivo
    Quandosi oscuralaluna3 wrote:
    L’omepatia è una pseudo scienza con un alto potere di effetto placebo.

    Francamente non vedo come delle gocce di fiori diluite in grandi quantità d’acqua possano fare effetto.

    Credo che stai confondendo l’omeopatia con i fiori di Bach. L’omeopatia è associata alla diluizione, anche se pure le gocce dei fiori di Bach vengono diluite, però la logica sottostante ai due procedimenti è diversa.

Stai visualizzando 13 post - dal 1 a 13 (di 13 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.