Chiudi

Monti: addio alle festività.

  • Questo topic ha 11 risposte, 4 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 10 anni, 6 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 12 post - dal 1 a 12 (di 12 totali)
  • Autore
    Post
  • #21084
    Anonimo
    Inattivo

    Monti: “Addio festività: 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, 8 dicembre, 1 novembre si lavora”
    Ci aveva già provato Silvio, ma a differenza del governo Berlusconi, che aveva deciso di accanirsi sulle festività laiche (1 maggio, 25 aprile, 2 giugno), il governo Monti è molto più “democratico” e bipartisan: via tutte le festività minori, anche quelle religiose.
    E così a breve diremo addio all’Immacolata Concezione dell’8 dicembre e non solo: dopo 1187 anni dalla proclamazione da parte di Papa Gregorio IV del 1 novembre 2012 come festa di Ognissanti, doveva arrivare Mario Monti per chiudere definitivamente anche questa sacra celebrazione.
    “Basta feste: c’è bisogno di rilanciare l’economia” commentano oggi fonti vicine al premier sul quotidiano filogovernativo “La Repubblica”.
    Ma il rischio è l’effetto recessivo, altrochè il rilancio dell’economia: basti pensare agli operatori turistici, che sui ponti festivi riuscivano a barcamenarsi qualcosa oltre ai flussi stagionalizzati di un turismo sempre più esiguo. Non girano i soldi e chiudono le imprese: e andiamo sempre più a fondo.
    Non resta che affidarci alla Immacolata Concezione.
    http://isegretidellacasta.blogspot.it/2012/07/monti-addio-festivita-25-aprile-1.html

    Grazie presidente, vogliamo fare meglio di grecia e spagna.

    #52488
    Anonimo
    Inattivo
    Quote:
    Ma il rischio è l’effetto recessivo, altrochè il rilancio dell’economia: basti pensare agli operatori turistici, che sui ponti festivi riuscivano a barcamenarsi qualcosa oltre ai flussi stagionalizzati di un turismo sempre più esiguo. Non girano i soldi e chiudono le imprese: e andiamo sempre più a fondo.
    Non resta che affidarci alla Immacolata Concezione.

    Questo dice tutto!
    Finché continuano ad andare al governo certi personaggi… :arg:
    Non se ne salva nessuno.. sebrano tutti genii e poi non commettono sciocchezze assurde.

    #52489
    Anonimo
    Inattivo

    D’ accordo con Nyma. Non sanno più che pesci pigliare…dimezzassero il numero dei parlamentari, che ne abbiamo forse il doppio rispetto agli Usa…e che sono 300 milioni di abitanti contro i nostri 60…Di cose serie da fare potrebbero essercene, ma qui in Italia ci son troppi interessi di mezzo. La vedo dura…sanno bene che i soldi veri li fa chi lavora, ma continuano a salvare le banche e tutte le istituzioni parassite…ma senza lavoro mi chiedo a chi si aggrapperanno poi, i parassiti.

    #52490
    Anonimo
    Inattivo

    io penso che bisogna sempre guardare le cose da varie angolazioni.

    Di fatto quello che dite è giustissimo da un certo punto di vista ma potrebbero essere giusti anche altri punti di vista contemporaneamente.

    Chi sa predirre il futuro?
    io no e uno scenario alternativo che mi viene in mente è :

    manteniamo pure le feste e questo costa un sacco di soldi in termini di produzione = soldo, si arriva comunque alla recessione finanziaria. Alla fien dei conto la gente normale, parliamo di dipendenti ed artigiani e piccoli imporenditori, non ha soldi e perciò decidono che al ponte del 1° novembre,o qualsiasi altro sia, non possono permettersi di andare in ferie. Questo porterebbe ad avere un giorno di festività, dove il mondo si ferma dal produrre e quindi zero soldo prodotto, nessun reddito in più alle persone, soprattutto a quelle che sono imprenditori di se stessi, ma al coltempo non potrebbero andare in ferie e quindi e comunque le strutture turistiche servirebbero solo coloro che ancora possono permetterselo che sono i meno. In sostanza se accadesse così, “l’azienda turistica” soffrirebbe in egual misura, perchè chi ha il pecunio può sempre andarci, chi è imprenditore di se stesso non farà mai il mese di vacanza ma preferirà i week end lunghi e partirà comunque e le persone normali dovranno solo prevedere uno o 2 giorni in più di ferie l’anno.

    non parlo perchè sia un imprenditore, sono un dipendente, non prendo uno stipendio di giada oltretutto da poco in un posto nuovo e quindi per una legge dell’anno scorso con la metà dei giorni di ferie che hanno tutti quanti, ma non trovo giusto e saggio guardare vari punti di vista.

    un altro esempio è stato quando sentii parlare dell’acquisto di 150 caccia bombardieri per l’esercito
    si vero forse una spesa inutile, ma vedendolo da un altro punto di vista, quegli aerei erano di produzione italiana e quindi hanno fatto si che molta gente potesse lavorare invece che andare in cassa integrazione …

    insomma la realtà la fa l’osservatore .. ma non è detto che sia l’unica giusta

    #52506
    Anonimo
    Inattivo

    Da un lato è positivo spendere milioni per dei caccia bombardieri?

    Ma dove vivi???
    Te lo dico in italiano per non essere troppo volgare…
    Quando ti troverai con le natiche nell’acqua voglio vedere se la penserai ancora così.

    Ma per favore… Qua c’è gente che muore di fame, che vuole lavorare e che non ha niente, ma non può reagire in nessun modo. Svegliati.

    #52509
    Anonimo
    Inattivo

    Ho capito il ragionamento di De Bergerac.
    Riguardo l’acquisto di 150 caccia bombardieri lui intendeva che per la loro costruzione è servita la manodopera degli italiani che così hanno potuto percepire uno stipendio invece che restare a casa.
    Il fatto è che senza avere in mano dei dati precisi tutto può essere valido e come tutto può essere sbagliato.

    Gen! per fortuna che non hai usato terminologie volgari, in ogni caso non trovo corretto aggredire qualcuno solo perché ha espresso delle opinioni diverse.
    :|

    #52510
    Anonimo
    Inattivo

    Ci sono tante cose non corrette nel mondo.

    Se avessi aggredito non mi sarei limitato a dire natiche nell’acqua ecc…
    Il forum è fatto per discutere, ci stà che la si pensi diversamente e che si esprimono diverse opinioni.

    Io l’ho fatto.

    #52491
    Anonimo
    Inattivo

    Accidenti non mi è uscito il post
    provo a riproporlo

    dicevo che nelle tue parole si respira un certo fervore aggressivo. E’ un bene animarsi per argomenti che ci stanno a cuore, ma è anche vero che se non viene gestito bene può essere un movente di offuscamento della visione della realtà.

    Di fatto io vivo in Italia e ina un a regione che ha subito pericolose contrazioni economiche per cause naturali ultimamente.

    Ma questo non è motivo per vedere solo un posizione. Sono poi d’accordo che nessuno che oggigiorno sia al governo, sia DEGNO di rappresentare il popolo italiano.

    Ma con questo voglio anche dire che sono consapevole della situazione e quando arriverà il momento di avere il fondo schiena imnmerso nel guano, tra quelli che ci saranno non ci sarà il mio, però so che avrò già di tutto per evitarlo e nonostante tutto non affonderò e questo grazie anche alla possiiblità di avere altri punti di vista sulla situazione, alla possibilità di saper filtrare o scovare notizie differenti a quelle che vengono proposte dai media, che dicono siò che gli viene detto di dire come gli viene detto di dirlo.

    Probabilmente, per sta evolovendo la situazione, lo scenario più probabile è quello di ripetere il caso Argentina. In tempi non sospetti, si parla di 10 anini fa ormai, quando la gente scese in strada per rivoltarsi in Argentina, qualcuno scrisse che sarebbe stata la nostra fine e sembra che non sia così lontano il fatto che possa avverarsi. Per come vedo io le cose, manca sol ouna cosa. Un leader che accomuni e istighi gli istinti della massa.

    detto questo il discorso sono molto più ampio, e molto ci sarebbe da dire. In parte Nyma a descritto ciò che intendevo. Comunque sono convinto che be poco servirebbe scrivere se non si vuole leggere, questa è la pericolosità odierna.

    Del resto nessun problema per me, so bene che il modo di scrivere di Gen non è dettato da un qualche risentimenro nei miei confronti o d qualcuno del forum, ma è semplicemente il comportamentop di chi ha qualcosa a cuore e crede fermamente in quello che dice o scrive.

    #52511
    Anonimo
    Inattivo

    Ministro della difesa: gli F-35 non si toccano! I posti di lavoro invece si!

    Nonostante le campagne promosse da associazioni e personalità e la mobilitazione in rete, sintesi di un dissenso piuttosto diffuso, il ministro della Difesa, Giapaolo Di Paola, va avanti a testa bassa: i caccia-bombardieri F35 l’Italia li comprerà. “C’é nell’aria un furore ideologico contro le Forze Armate che non mi spiego – ha detto l’ammiraglio-ministro in un’intervista al Corriere della sera -. La sicurezza è un bene condiviso la cui responsabilità è di tutti”. Pertanto, spiega, “un Paese come l’Italia non può sottrarsi a questo dovere. Le Forze Armate possono essere più piccole ma non meno efficienti. Altrimenti si fa prima a chiuderle”. Premessa necessaria per ribadire l’importanza dell’acquisto di 90 aerei da guerra. E spiega: “Tuteliamo investimenti e 10 mila posti” di lavoro, “veniamo da un taglio da 1,5 miliardi nella precedente legge di stabilità. Siamo l’unica amministrazione che ha avuto un’attenzione così marcata”. Si è già tagliato abbastanza nel settore Difesa e quindi non si taglia più, pace.Troppi tagli sulla Difesa – “Nel triennio 2013-2015 – argomenta infatti il ministro – dovremo fare a meno di 18 mila unità militari. A questo va ad aggiungersi il taglio di 3 mila civili su 30 mila. Non si possono fare maggiori tagli – ribadisce – perché non avremmo più la capacità operativa per svolgere il nostro compito”. E sui tagli alla dirigenza chiesti dalla spending review, parla di uno “spirito ghigliottinesco”. Più precisamente sui caccia multiruolo F35, il ministro ricorda di averli già “ridotti da 131 a 90”. E del resto, continua, la natura delle Forze Armate e la “corresponsabilità”, in quanto membro della Nato, danno la misura degli impegni anche in fatto di spesa. E su Finmeccanica aggiunge che “non è un giocattolo. Sta andando incontro con tutto il settore a una ristrutturazione: lasciamo lavorare i vertici”.
    Continua:http://notizie.tiscali.it/articoli/politica/12/07/18/f35_dipaola_no_taglio.html

    Ora mi sforzerò ancora una volta di non essere volgare…
    MA prima di scrivere stronzate con interventi fuoriluogo informatevi!
    Tanto che importa che quando arriverà il momento c’è chi siederà con il culo nell’acqua e chi invece mangerà lasciando avanzi alla faccia di quei pochi poveri!

    Vedremo…

    #52492
    Anonimo
    Inattivo

    beh non devi esserlo ha idato ragione a me
    dice chiaramente che preservano, con quell’acquisto

    Tuteliamo investimenti e 10 mila posti” di lavoro,

    #52514
    Anonimo
    Inattivo

    Forse non mi sono spiegato…

    Il fatto che il governo fa tagli a destra e manca, e poi investe su aerei da guerra, non lo accetto.
    Non posso farci niente.

    #52493
    Anonimo
    Inattivo

    ah ok non l’avevo visto da quel punto di vista.

    il tutto sarebbe facilmente spiegabile con un esempio semplice in modo mostrare che è bene non avere un solo ottica da “figlio” nel vedere le cose ma anche un’ottica da “padre”

    ma probabilmente sarebbe troppo lungo e poco interessante

Stai visualizzando 12 post - dal 1 a 12 (di 12 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.