Chiudi

L’uomo e il cosmo.

  • Questo topic ha 0 risposte, 1 partecipante ed è stato aggiornato l'ultima volta 6 anni fa da Anonimo.
Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Autore
    Post
  • #23021
    Anonimo
    Inattivo

    Leggendo un libro scientifico,alcuni giorni fa,era scoraggiante trovare la dichiarazione dell’autore secondo il quale l’atomo fisico,quello chimico,quello matematico e quello del metafisico sono quattro cose totalmente differenti…
    Questa è un’altra ragione per cui non è possibile essere dogmatici trattando tali questioni.
    Però.giusta o sbagliata,c’è un’altra ipotesi che mi è ben chiara;Quando,per esempio,parliamo del radio,ci avventuriamo con tutta probabilità nel regno della << sostanza eterica >>,nella regione dell’etere o del “protyle”.Questo termine fu coniato da Sir William Crookes ed egli la definisce in questo modo :<< Protyle è una parola analoga al protoplasma,per esprimere l'idea della materia primaria originale,prima dell'evoluzione degli elementi chimici.La parola che ho usata a questo scopo è composta da una parola greca << prima che >> e << la materia di cui le cose sono fatte >>.

    Stiamo quindi riportando il concetto di materia là dove la scuola Orientale lo ha sempre messo,cioè come materia primordiale,quello che gli Orientalisti chiamano ” etere primordiale”;bisogna però ricordare che l’etere della scienza è molto,molto lontano dall’etere primordiale dell’occultista Orientale…
    La parola ” sostanza “stessa,significa quello che “sottostà” o sta dietro le cose.Perciò,quanto possiamo affermare circa l’etere dello spazio è che esso è il mezzo nel quale funzionano o si fanno sentire energia e forza.La sostanza è uno dei molti stati dell’etere e quello che sottostà alla materia stessa.

    Quando parliamo di energia,deve esserci ciò che dà energia,cioè la sorgente dell’energia e l’origine della forza che si manifesta nella materia.Da dove proviene questa energia,e che cosa è ?.
    Gli scienziati riconoscono,con sempre maggior chiarezza,che l’atomo possiede delle qualità e sarebbe interessante vedere come è trattato,nei differenti libri scientifici,il soggetto della materia atomica e poter notare quale dei molteplici termini usati potrebbero venire applicati anche all’essere umano.
    Ho fatto un tentativo in questo senso e l’ho trovato molto chiarificatore.
    Riporto quanto disse Edison in un’intervista riportata nel << Harper's Magazine >> Febb.1890 ed ampliata nel Scientific American Ott.1920.

    Nell’Harper’s Magazin si legge : << Non credo che la materia sia inerte,nè che ubbidisca ad una forza esterna.A me sembra che ogni atomo possegga una certa quantità d'intelligenza primitiva.Basta osservare le migliaia di modi in cui gli atomi di idrogeno si combinano con quelli di altri elementi formando e più diverse sostanze.
    Come è possibile dire che facciano tutto questo senza intelligenza?Atomi,in armoniosi ed utili rapporti,assumono forme e colori bellissimi edd interessanti o danno piacevoli profumi…Riuniti insieme ,in certe forme gli atomi costituiscono animali di infimo ordine.Finalmente si combinano nell’uomo,che rappresenta l’intelligenza totale di tutti gli atomi >>.
    – << Ma dove ha origine questa intelligenza ? >> chiese l’intervistatore.
    –<< Da qualche potenza più grande di noi stessi >> rispose Edison.
    – << Credete dunque in un Creatore intelligente,in un Dio personale ? >>
    – << Certamente.L'esistenza di questo Dio può,secondo me,essere provata dalla chimica >>.

    Una considerazione personale :Se io mi presentassi davanti ad un pubblico ( lo faccio spesso… ) privo di cultura specifica e ripetessi quello che ho scritto,non susciterei alcuna reazione.
    Se invece tenessi un discorso ,per esempio sui Vangeli,otterrei una rapida reazione.
    La ragione di questi differenti risultati è unicamente il diverso grado di capacità posseduta dagli uomini,a vari stadi di Evoluzione,di rispondere o reagire ai contatti e alle vibrazioni.Questo significa semplicemente che certe persone sono ad uno stadio in cui possono essere raggiunte da un appello emotivo e da ciò che riguarda la loro salvezza personale,essendo essi ancora nel primo stadio atomico.
    C’è ovviamente un altro stadio che include il primo,ma che rende l’uomo adatto a rispondere ad un appello più intellettuale,a provare un certo interesse per quei soggetti astratti che ho scritto.
    Ambedue gli stadi sono ugualmente giusti.
    …Mi fermo qui…
    [attachment=1158]uomo-pianeta-terra-armonia-cosmo.jpg[/attachment]

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.