Chiudi

Lucifero.

  • Questo topic ha 2 risposte, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 5 anni, 11 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Post
  • #23088
    Anonimo
    Inattivo

    “Lucifero era il Dio da venerare poichè LUI ci diede il frutto dell’albero della conoscenza” riferendosi al peccato originale raccontato nella Genesi. Infatti il Culto di Lucifero è bene espresso dalla Blavatsky nel suo libro La Dottrina Segreta-Antropogenesi (Milano, Bocca, 1953) Parlando di Dio nel Giardino dell’Eden la Blavatsky scrive: “L’Essere che fu il primo a pronunciare queste parole crudeli: “Vedete, l’uomo è divenuto come uno di noi, capace di conoscere il bene e il male” deve essere in realtà stato l’Ilda-baoth, il Demiurgo dei Nazareni, pieno di rabbia e invidia verso le sue proprie creature . In questo caso è naturalissimo, anche attendendosi letteralemente, considerare Satana, il Serpente della Gnosi, come un vero Creatore e Benefattore, come il Padre dell’Umanità spirituale. Fu lui infatti il “Precursore della Luce”, il brillante e radioso Lucifero che aprì gli occhi all’Automa “creato”, come si pretende, da Geova. Fu lui il primo a sussurrare:”Il giorno in cui ne mangerete sarete come Elohim e conoscerete il bene e il male; perciò non può essere considerato che come un Salvatore”. il magnifico apostata, potente ribelle ch’è tuttavia nello stesso tempo il “Portaluce”, il Lucifero, “Stella del Mattino”… Energia celeste invincibile e senza sesso… invincibile combattente virginale, rivestito… e al tempo stesso armato del gioci gnostico del “rifiuto di creare”.

    – Il Primo Arcangelo, sorto dalla profondità del Caos, colui che portava la luce, fu chiamato Lux-fero, il Luminoso Figlio del Mattino (dell’Universo), l’Aurora Manvantarica. Molto tempo dopo apparve Jehovah che, però, fu assunto dalla Chiesa come superiore a Lucifero; pertanto bisognava degradare quest’ultimo, e lo fece diventare Satana. E l’operazione continua ancor oggi, quando lo si identifica in senso spregiativo con Venere, interpretando in modo errato il più luminoso dei pianeti, il precursore dell’alba e del crepuscolo. Pitagora chiama Venere “l’altro Sole”, mentre i Cabalisti pongono Lucifero-Venere come terzo dei Sette Palazzi del Sole. E siccome Venere viene associata all’egizia Iside, che ha le corna (o meglio, il crescente di luna), anche Lucifero-Venere ha le corna. Non solo si copia, ma si copia anche male ! Lucifero ‘ l’indù Ushanas, che a sua volta è anche Venere. Esso è la stella del mattino, l’Angelo della Luce, il Portatore di Luce e di Vita. È lo Spirito dell’Illuminazione intellettuale e della libertà di pensiero. L’allegoria del fuoco di Prometeo è un’altra versione della ribellione dell’orgoglioso Lucifero, precipitato nell’abisso senza fondo, ovvero mandato ad incarnarsi sulla Terra. Il suo equivalente indù, Mahasura, capeggiò gli Asura contro Brahma e per questo Shiva lo precipitò nel Patala, che poi è l’America. Il Diavolo è un peccatore che si pente ed attraverso la devozione dell’adeptato torna al suo Dio. Solo la Chiesa Cattolica poteva metterlo nell’eterna dannazione ! Jehovah aveva creato un uomo ebete, automa senza mente; fu Lucifero ad aprirgli gli occhi sussurrandogli : “il giorno che ne mangerete sarete come gli Elohim e conoscerete il bene ed il male”. È lui il vero salvatore dell’uomo, che altrimenti dormirebbe ancora il suo sonno eterno, ed è anche il giusto avversario di un Jeohvah sicuramente cattivo (basta leggere le sue imprecazioni nella Bibbia). Lucifero è il messaggero sempre amante l’Angelo, il Serafino, il Cherubino che sapeva bene ed amava meglio, colui che ha conferito all’uomo l’Immortalità spirituale al posto di quella fisica (che è una immortalità statica). Lucifero è l’Energia attiva dell’universo, il fuoco, la luce, la lotta, lo sforzo, il pensiero, la coscienza, il progresso, la civiltà, la libertà, l’indipendenza. È dolore come reazione al piacere dell’azione, è morte come rivoluzione di vita. Egli è il Sole, la Fonte di vita del nostro Sistema, in cui gli esseri si disintegrano e resuscitano, si purificano in una catarsi attiva, invece di rimanere congelati in statue di ghiaccio. E troviamo Lucifero anche nella mitologia scandinava; esso è Loki, o Loke, o Logi, dio della luce e del fuoco, ovvero di ciò che dà la vita e la distrugge. Ma Loki è un dio benefico, generoso e potente, principe degli Dei, e non del male, come è stato costruito il Satana cristiano. Lucifero è la Luce Astrale, la forza del creato, la luce che vivifica ed uccide. È luce divina e terrestre, Spirito Santo e Satana, Causa ed Effetto della Vita e della Morte universali. Verbo e Lucifero sono la stessa cosa e sotto il loro aspetto doppio sono ciò che S.Paolo chiama il Principe dell’Aria, non un Dio di questo periodo, ma un principio eterno. Si legga Apocalisse (XXII, 16) : “Io Gesù, ho mandato il mio angelo a rendervi testimonianza di queste cose per le congregazioni. Io sono la radice e la progenie di Davide, la luminosa stella del mattino”. Questo nome dette fastidio ad uno dei primi Papi di Roma; e nel quarto secolo ci fu anche una setta Cristiana che fu chiamata Luciferiana. Ma tutto nasce dal fatto che ci voleva un diavolo per giustificare la presenza di un salvatore e per ottenere ciò non si è badato a nulla. È stato un vero “peccato” !

    …Comunque sia,queste sono alcune delle ragioni e una” base” solida sulla quale si fonda un Credo ;da notare che questa Fede è condivisa anche da alcune Logge Massoniche tra le più antiche.
    Conosco molti Satanisti,come conosco molti Fratelli Massoni,Cristiani,atei ed Esoteristi;con molti di loro ho avuto modo di dialogare ( non discutere ! ) ; ognuno di loro ha le proprie convinzioni logiche, frutto di esperienze interiori personali che perseguiranno ovviamente per tutta la loro esistenza terrena.

    Ognuno,,me compreso, faccia la propria strada,vivendo e lasciando vivere.

    Non sono persone” esaltate”,non tentano di imporre a nessuno la loro personale interiore intuizione;in fondo sono degli intellettuali…C’è sempre da imparare da tutto e da tutti le lo si vuole veramente.
    Nessuna considerazione negativa o biasimo da parte mia nei loro confronti ( e ci mancherebbe ! ) .
    Non sopporto purtroppo coloro che criticano agnosticamente solo per il personale gusto di farlo, senza avere le minime,indispensabili nozioni.

    [attachment=1189]lucifero-allinizio-dei-tempi-rifulgeva-della-grazia-divina-che-lo-rendeva-bello-saggio-e-ammirato-da-tutti2.jpg[/attachment]

    #65873
    Anonimo
    Inattivo

    Ciao Alceste,

    devo ammettere di essere un po’ confuso nel leggere questo tuo excursus sulla storia di Lucifero e la conseguente interpretazione. Non sono abbastanza ferrato in storia delle mitologie e delle figure di Lucifero nelle varie culture.
    Tuttavia vorrei farti queste domande: quando nella Bibbia, Gesù scaccia i demoni da coloro che si ritenevano “posseduti”, secondo te stava scacciando delle entità che non avevano nulla a che fare con Lucifero? Certo la Bibbia parla di spiriti maligni al plurale, quindi ce ne dovevano essere molti, non soltanto uno. Ma tradizionalmente si insegna che Satana era il loro capo, e gli altri spiriti erano gli angeli caduti insieme a lui.
    Quindi secondo te c’è confusione su chi fossero questi spiriti malvagi e su chi fosse Satana/Lucifero che sono stati erroneamente identificati?

    Poi sono un po’ perplesso sull’interpetazione secondo cui Lucifero abbia liberato l’uomo donandogli conoscenza, ma allo stesso tempo privandolo dell’immortalità fisica.
    Perché le due cose dovrebbero essere correlate? Cioè l’uomo non avrebbe potuto avere la conoscenza, dopo la ribellione, e conservare la perfezione fisica? O questa perfezione fisica era solo sostenuta da Yahweh con il “ricatto” della sottomissione alla sua legge?
    Perché se è vero che l’uomo, attraverso la ribellione, ha avuto la “conoscenza” del male, non è che ne abbia tratto gran guadagno visto che ha perso tutto.
    Ovviamente stiamo restando nell’ottica della teoria…

    #65874
    Anonimo
    Inattivo

    @valle

    …Io ho riportato solo quello che alcuni seguaci di questa”Dottrina” ( molto diffusa anche sotto altre mentite spoglie
    in molte parti del mondo,tra le quali spiccano gli Stati Uniti d’America;naturalmente alludo all’intellighenzia di coloro che sono in grado di manovrare e accentrare il vero potere sociale… ) mi hanno edotto, al solo scopo di addentrarsi un po di più verso la comprensione di queste apparenti contraddizioni insite nel Culto di Lucifero.

    Ovviamente la mia Ricerca è rivolta ben oltre e in netta opposizione a questa,che non posso condividere :magari sono io in errore.
    Non sono in grado di rispondere ai tuoi interrogativi,non ho mai voluto approfondire il loro Credo;io propendo per l’Evoluzione e la Conoscenza dello Spirito attraverso l’Anima; filosofia non contemplata dai seguaci di Lucifero…

Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.