Chiudi

leggende Immortali 2.

  • Questo topic ha 7 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 8 anni, 5 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 8 post - dal 1 a 8 (di 8 totali)
  • Autore
    Post
  • #21861
    Anonimo
    Inattivo

    Benvenuti al secondo episodio di Leggende ImmortaliQuesta storia non la potrete trovare da nessun’altra parte, è una storia vera di fantasmi, ed ha angustiato a lungo una famiglia che vive nella mia stessa provincia, una famiglia normale come tante, che ha sempre cercato in tutti i modi di evitare pubblicità sgradite, e di essere considerata fuori dalle righe.

    Non che non abbiano chiesto segretamente aiuto, questo sì, altrimenti questa storia oggi non potrei scriverla, dal momento che me l’ha raccontata proprio una persona che conosco da molto tempo e che si occupa di fenomeni paranormali, ma in modo corretto non mi ha dato nessuna indicazione sull’identità dei protagonisti.

    Certe storie di fantasmi si assomigliano, spesso ci sono molti elementi comuni, una casa, villa o appartamento, nella quale qualcuno è morto suicida oppure ucciso da qualcun’altro, insomma un’anima senza pace, che in qualche modo forse cerca l’aiuto di qualcuno, ma generalmente non infastidiscono i vivi, li lasciano vivere, ed anche se le loro apparizioni lasciano sgomenti, spesso scompaiono più velocemente di come sono apparsi.

    Ebbene i fantasmi che hanno angustiato questa povera famiglia, non sono i soliti innocui fantasmi, ma creature davvero molto insidiose e inquietanti.
    Intanto in questa abitazione di recente costruzione, nessuno si era ucciso o era morto di morte violenta, eppure si verificavano almeno tre o quattro volte al mese, apparizioni terribili, che lasciavano senza fiato i protagonisti di questa storia, assolutamente a digiuno di eventi paranormali.

    Due coniugi, con il loro bimbo di dieci anni, si erano trasferiti da poco, in quel loro appartamento luminoso e bellissimo, e non immaginavano minimamente che tutta la loro gioia, si sarebbe trasformata in terrore puro, nel giro di soli dieci giorni.

    Una notte mentre dormivano profondamente, furono svegliati da grida orribili, botte alle pareti, e da un freddo intenso, assurdo ed impossibile, dal momento che era il mese di luglio, si alzarono rabbrividendo per cercare di capire da dove provenissero tutti quei rumori e quel freddo, ma non riuscirono ad individuare alcuna fonte.

    Infreddoliti e inquieti ritornarono a letto e riuscirono a dormire tranquillamente fino alla mattina.

    Questa stessa cosa accadde per altre dieci volte.

    Poi però iniziò il vero inferno, nella casa, in piena notte, apparvero due orrendi fantasmi urlanti, forse un uomo ed una donna, minacciosi ed aggressivi, tanto che più di una volta furono costretti a vestirsi velocemente ed uscire dal loro appartamento per andare a dormire in un albergo vicino.

    I coniugi, che non riuscivano a comprendere con cosa avessero a che fare, iniziarono a studiare la situazione, i periodi delle apparizioni, devo aggiungere che non sono molto religiosi e l’idea di chiamare un prete, era ben lontana dal loro modo di pensare.

    Cercarono in tutti i modi di fotografarli, o di filmarli, ma non riuscirono mai nell’intento, questi strane ed orribili entità, non venivano mai catturate dall’obbiettivo, tanto che arrivarono a pensare di essere diventati matti, e di contagiarsi a vicenda con le loro allucinazioni.

    Eppure anche i vicini di casa, più di una volta, li fermarono per chiedere loro spiegazioni, il motivo di tutti i rumori e degli urli che sentivano nel loro appartamento….fu per loro molto imbarazzante, ma certamente non confessarono loro mai la verità.

    Stanchi ed avviliti, cercarono e chiamarono un serio studioso di questi fenomeni, questi, decise di restare con loro nei periodi in cui si verificavano le apparizioni, lui stesso mi ha raccontato che tutto quello che accadeva, aveva terrorizzato anche lui, questo è il suo resoconto:

    – Vidi all’improvviso due esseri, apparire, nel salotto, vicino al camino, erano due figure reali, orrende, ridotte quasi a scheletri i loro ghigni feroci e le urla disumane, facevano rizzare i capelli in testa, riuscivano a spostare i mobili ed a colpire i presenti, io stesso, mi sono ritrovato a terra, durante una delle loro terribili escursioni in quella casa.
    Nonostante altre esperienze piuttosto inquietanti, quella era la prima volta che vedevo due entità, così rabbiose e pericolose anche sul nostro piano di realtà.

    Da dove provenissero ed il motivo di quella rabbia infernale, non era certo facile da comprendere, ma la prima cosa che feci, fu quella di escludere che si trattasse di persone reali, anche se sapevo già, che non potevano esserlo dal momento che apparivano e scomparivano a loro piacimento.

    Mi procurai dell’acqua benedetta e recitai delle antiche formule magiche di esorcismo, per indurli ad allontanarsi, da quella casa, ma tutte le mie operazioni non sortirono alcun effetto di distensione.

    Cercai allora di comunicare con loro, anche questo mio tentativo fu un fallimento completo, erano spiriti agitati e sempre in movimento, per di più urlanti ed aggressivi.

    Purtroppo non riuscii a risolvere nulla per parecchi mesi, tanto che mi ero dato per vinto, e francamente ero stato trattenuto su quel caso, solo dalla disperazione di quella famiglia, che già stava cercando un’altra abitazione dove trasferirsi, mi sentivo privo di qualsiasi energia e risorsa.

    Nonostante accurate ricerche, non emersero drammi, omicidi, suicidi, in quella zona, dove si trovava l’abitazione di questa famiglia, l’unica alternativa che mi restava era quella di studiare la famiglia stessa, il loro passato, i loro genitori e la storia di altri parenti anche alla lontana.

    Qualcosa di anomalo finalmente, venne alla luce, in effetti il capofamiglia mi raccontò, che due suoi biszii fratello e sorella, furono rinchiusi in un manicomio, (circa settanta anni prima) era stata riscontrata, una malattia mentale che li rendeva aggressivi ed incapaci di vivere e relazionarsi con il mondo esterno, queste persone erano molto benestanti, ed i parenti, non ebbero il minimo scrupolo di privarli dei loro beni, e di farli morire di solitudine e di inedia in quel maledetto luogo infernale…

    I beni ereditati dal mio cliente, erano originalmente appartenuti a questi due poveri disgraziati, lo stesso palazzo era stato costruito su un terreno di loro proprietà…..”il difficile collegamento era finalmente stato trovato”….

    Esortai questo signore, di recarsi spesso al cimitero dove erano stati sepolti nella loro tomba di famiglia, e portare loro dei fiori, e soprattutto di pregare per le loro anime, chiedendo perdono per ciò che gli altri parenti avevano fatto…..e di fare altrettanto anche nel loro appartamento, quando si verificavano le terribili apparizioni.

    Ero presente, quando apparvero nuovamente, e notai con gioia che quei fantasmi non erano più così terribilmente orrendi, non più scheletrici ma luminosi e tranquilli….e l’ultima volta sorridenti e lievi.

    La famiglia, dopo un paio di mesi, non ebbe più alcun problema…di apparizioni, ma il cambiamento nelle loro persone fu totale, da atei convinti si erano trasformati in persone che pregavano, (anche se non in chiesa), e si prodigavano per gli altri.

    Una storia a lieto fine, dunque, nonostante le premesse all’inizio non fossero entusiasmanti.

    Ecco questo è una storia inedita ed anonima, direi molto inquietante, che però conferma che i fantasmi non si manifestano mai casualmente, vi è sempre qualcosa di irrisolto, anche quando sembrano non esistere spiegazioni logiche.

    #57398
    Anonimo
    Inattivo

    Ciao Emafarsi! Questo tuo racconto mi è piaciuto molto di più del primo! Bel lavoro! :)
    Mi sorgono spontanee alcune domande: i due coniugi da cui hai raccolto la testimonianza esistono davvero? E la storia dei due fantasmi che in realtà erano degli avi che erano stati richiusi in manicomio, è solo fantasia per abbellire il racconto?

    #57400
    Anonimo
    Inattivo

    Ciao Nyma si i coniugi e gli avi sono esistiti davvero, so che la rubrica Leggende Immortali doveva essere su cose anche inventate però mi è sembrata una bella storia quando ho indagato, quindi ho voluto postarla qui

    #57401
    Anonimo
    Inattivo

    E hai pensato bene! L’ho letta davvero molto volentieri e con interesse! ;)

    #57417
    Anonimo
    Inattivo

    Grazie presto arriveranno il 3 e il 4 però una cosa triste è che solo te hai letto :(

    #57418
    Anonimo
    Inattivo

    Ammetto che ero leggermente scettico, leggendo il termine “leggende”, pensavo a qualcosa di mitologico, poco reale. Ma invece mi sono ricreduto, sopratutto quest’ultima è uno spettacolo. Un pò di inquietudine nel leggerla, ma è stata assai bella ed interessante. Da dove hai sentito questa storia, che paesello?

    #57426
    Anonimo
    Inattivo

    Ah il paesello non lo ricordo il nome, ho visitato un mare di posti, l’ ho sentita da un amico di vecchia data, ora non lo vedo da un po, però la villa l’ho visitata ma non ho visto nulla solo sentito qualche rumore.

    #57427
    Anonimo
    Inattivo

    Non ha importanza,era curiosità. Una storia assai inquietante, davvero. Continua cosi, ti seguo! Se organizzi spedizioni per vedere luoghi infestati o presunti tali, sono disponibile :-D

Stai visualizzando 8 post - dal 1 a 8 (di 8 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.