Chiudi

La chat del Diavolo.

  • Questo topic ha 22 risposte, 15 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 6 anni, 2 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 23 totali)
  • Autore
    Post
  • #19009
    Anonimo
    Inattivo

    [size=150:29hn7hw8]LA CHAT DEL DIAVOLO
    [/size]
    DA [email protected]
    DATA 28/11/03
    A [email protected]
    OGGETTO: PROPOSTA ARTICOLO.

    Ciao fratello, come ti butta?
    Da quando sei partito per Torino le cose non possono che andare meglio. A proposito! Tua moglie qui da sola ha necessità d’affetto e da bravo fratello …. Ci penso io!!!!! Ti mando in allegato i dati relativi alle vendite di Settembre, abbiamo perso qualcosina rispetto all’anno passato, nulla di preoccupante comunque, se ricordi bene, l’altr’anno avevamo trattato il caso di quell’indiavolato che poi si fece prete …. Roggo Gocciali, le vendite del giornale schizzarono alle stelle, quindi era già in preventivo il non raggiungimento dei margini dello scorso anno, in compenso nel progressivo annuo, come potrai vedere, abbiamo un + 1,76 davvero confortante considerando la riduzione delle spese decisa dopo la riunione del 16 Giugno … a proposito, devi smetterla di addebitare al giornale i tuoi sperperi tra night e ristoranti di lusso, anche a me piacerebbe fare l’inviato speciale se l’azienda mi finanziasse finanche le puttane che porto a letto. Chissà quante malattie ti accompagneranno quando sarai di ritorno!
    Adesso ti illumino sul vero motivo di questa mia e_mail:
    l’altra sera navigando su Mirc mi sono divertito a chattare con maniaci di tutte le specie, da quello che voleva gli raccontassi di come facessi la cacca a quello che desiderava leccarmi i piedi … non puoi manco immaginare quanti tipi di abrogazioni esistano!? Sta di fatto, che mi è venuto un lampo di genio (ovvio, tra i due sono sempre stato io quello intelligente!), perché non scrivere un articolo sul mondo delle chat? Perché non raccontare nudi e crudi i discorsi intrattenuti su Mirc? E’ vero che l’ottanta per cento delle cose raccontate in chat sono cazzate, ma appunto su quel venti per cento che ho intenzione di sviluppare la mia storia, la “vera verità”. Di mio metterò dentro solo ciò che scrivo in chat per assecondare la persona con cui sto colloquiando … non so se hai capito, ma non me ne frega un granché, stasera già proverò ad incontrare gente su &chiacchiere e a salvare su dischetto le nostre conversazioni, trascriverò tutto tra 20 giorni, periodo di tempo che reputo necessario per avere qualcosa di
    forte … ti sconvolgerò, ne sono certo.
    Ti saluto, stammi bene e ogni tanto cerca di meritarti lo stipendio che ti viene corrisposto mensilmente. Come ti ho scritto sopra, ti allego il file dei margini, sono numeri interessanti e con un notevole spessore di miglioramento, basta solo lavorarci sopra.
    Salatissimi, Marco.

    BUBU73: Ciao Carola ti va di chattare?
    CAROLA: No!
    BUBU73: Guarda che sono simpatico … te lo assicuro.
    BUBU73: Ok, come vuoi tu. Te ne pentirai!

    BUBU73: Heilà Fiore, che mi racconti di bello?
    FIORE: M o F?
    BUBU73: M naturalmente e con la M maiuscola.
    FIORE: Ciao, alla prossima … sono una M + maiuscola di te, quindi vado con le F.
    BUBU73: Ok, ciao.

    BUBU73: Io ti conosco!
    CLARA71: Davvero?
    CLARA71: E chi sono?
    BUBU73: La donna della mia vita!!
    CLARA71: J
    BUBU73: Da dove dgt?
    CLARA71: Firenze, tu?
    BUBU73: Termoli, conosci?
    CLARA71: Scusami l’ignoranza in geografia, ma non la conosco proprio.
    BUBU73: E io che pensavo di essermi innamorato … caspita, non sai neanche dove verrai a vivere una volta che mi avrai sposato!
    CLARA71: J
    CLARA71: Se interpreto bene il tuo nick, tu sei del 73, due anni + giovane di me
    BUBU73: Si ma ho la maturità di un sessantenne.
    CLARA71:D evi ancora dimostrarmelo … cosa fai nella vita?
    BUBU73: Studio. Sono iscritto alla facoltà di giurisprudenza a Campobasso … sai è in Molise, Italia, Europa.
    CLARA71: Sfotti?
    BUBU73: Ovvio! Tu invece, cosa fai nella vita?
    CLARA71: Faccio la cassiera in un supermercato, lavoro che odio e che finirò per lasciare!
    BUBU73: Lasciamo perdere il lavoro … raccontami qualcosa di interessante: passioni, hobbies, intimità..
    CLARA71: Ecco! Il solito maniaco delle chat … adesso mi domanderai che mutandine indosso e dove mi piace farlo.
    BUBU73: ???
    CLARA71: Bello, ci sentiamo un’altra volta, magari quando mi saranno venute ispirazioni depravate… tu nel frattempo fatti una sega.
    BUBU73: Non scappare! Non intendevo questo. Ti giuro che non sono un maniaco.
    BUBU73: Era solo che mi annoiavo a sentire le solite storielle.
    BUBU73: Dai Clara, adesso che mi ero innamorato L.

    BUBU73: Wow che nick underground, come ti è venuto?
    LUCIFERO: Come pensavi si potesse chiamare un diavolaccio come me?
    BUBU73: Sei un anticristo?
    LUCIFERO: Cristo chi? Mio padre? O il mio servo umilissimo?
    BUBU73: Allora chiedi un po’ a tuo padre di farmi vincere qualche miliardo al superenalotto.
    LUCIFERO: Preferisco una bella e sana scopata … i soldi finiscono, i piaceri della carne no!
    BUBU73: Tu fammi vincere al superenalotto e ti assicuro che soddisferò tutti i piaceri carnali.
    LUCIFERO: Da dove dgt Bastardo di un cane?
    BUBU73: Dal Molise, tu?
    LUCIFERO: Cazzo, sono stato a Termoli l’estate scorsa, ….certe gnocche!
    BUBU73: Io sono di Termoli e concordo con te sulle gnocche, se poi sei stato d’estate, provo ad immaginare quale panorama ti si è presentato davanti!
    LUCIFERO: Ho conosciuto una troiona di nome Marina … Dio che scopate! Faceva certi bocchini che ancora oggi nessuna riesce a farmeli. Buono, mi sa che uno di questi giorni ti vengo a trovare.
    BUBU73: Perché no? Basta che fai scopare anche me … e poi ricordati di dire a tuo padre del superenalotto!JJJ
    LUCIFERO: Guarda che vengo davvero, alla fica ci penso io, tu basta che mi procuri solo da dormire e ti faccio passare i + bei momenti della tua vita! Adesso ti devo lasciare, ho urgente necessità di una canna, ci ritroviamo in chat, io uso sempre lo stesso nick e mi troverai sempre dopo la mezzanotte, ciao stronzo alla prossima e viva Termoli!
    BUBU73: Ciao porco schifoso, ci sentiamo alla solita ora su questa rete.

    DA [email protected]
    DATA 29/11/03
    A [email protected]
    OGGETTO: RESOCONTO ARTICOLO

    Ciao fratè, quanti altri soldi hai rubato al giornale oggi?
    Come prima giornata su Mirc, posso dire che mi sono fatto due palle quadrate, soliti noiosi dialoghi, ragazze timorose di essere molestate da qualche maniaco se si sbilanciano più di tanto e ragazzi che hanno solo quell’unico chiodo fisso, devo cercare di confondermi di più con la massa, devo essere ciò che loro vogliono che io sia e poi farli confidare, devo cercarmi un personaggio, qualcosa che calzi a tutti, è scontato che abbia 30 anni, mi fingo studente universitario fuori corso, ma dopo chi cavolo sono??? Sul luogo di residenza è meglio non mentire, se serve, è necessario saper descrivere i luoghi dove si vive. Cazzo, ma tu una idea di merda non puoi darmela? Facile come fai tu, ti dicono che a Torino c’è uno che ha visto la Madonna e tu scappi a scrivere un articolo già bello è fatto, non devi fare altro che trascrivere ciò che altri raccontano, io invece devo inventare, devo creare … io più di un giornalista posso definirmi uno scrittore e i miei sono veri e propri romanzi …
    Ma che te lo racconto a fare? Tu sei quello convinto che Stephen King scrive favolette per bambini e poi cazzo, perché diavolo non mi rispondi? Hai fatto comprare all’azienda quel cavolo di portatile che da solo costa più della mia macchina, ogni tanto usalo! Scrivi una bella letterina al tuo fratellino che ha tanto bisogno di una dritta.
    Fottiti! Io vado a lavoro, visto che tra i due sono l’unico che merita lo stipendio a fine mese.
    SCRIVIMI!!!!!!!!!!!
    Marco.

    BUBU73: L’altra notte ti ho sognata.
    PINA: Sarà stato di sicuro un incubo.
    BUBBU73: Mi venivi incontro con la tua folta chioma bionda.
    PINA: Veramente sono bruna.
    BUBU73: Mi hai abbracciato forte.
    BUBU73: E mi hai dato un bacio così intenso…
    BUBU73: … che i sismografi non riescono ancora a valutare l’entità del sisma.
    PINA: J
    PINA: Guarda che se ti va di chiacchierare, non c’è bisogno di tutta questa sceneggiata.
    BUBU73: Lo so, ti sei già innamorata di me.
    PINA: Veramente sono sposata e non credo che mio marito nei suoi 120 Kg sarebbe tanto d’accordo su un nostra eventuale relazione.
    BUBU73: Quanti anni hai?
    PINA: Strano, pensavo di avertelo già detto … in sogno J. Comunque ne ho 34, tu?
    BUBU73: 30 ma ne dimostro 35, quindi sono + grande di te!
    PINA: Peccato, a me piacciono i ventenni.
    BUBU73: Ma ho lo spirito di un ventenne. Cosa fa ancora in piedi a quest’ora della notte una madre di famiglia?
    PINA: Prende in giro gli scriteriati rimorchiatori della rete.
    BUBU73: Grazie per lo scriteriato.
    PINA: No, la mia non voleva essere una offesa.
    PINA: Tu al contrario degli altri sei quantomeno spiritoso, solo questa sera mi sono capitati certi maniaci sessuali, sono andata sul canale #foto e non ti dico che cosa mi hanno potuto inviare. BUBU73: Su #foto? Non sapevo esistesse un canale specifico per lo scambio di foto … e tu hai mandato la tua?
    PINA: Manco morta!!! Se mandi una tua foto per internet di sicuro farà il giro del mondo. Ho visto troppe foto di ragazzine ingenue che dopo essersi fatte imbacuccare dai soliti play boy della domenica, hanno mandato ignare le proprie foto sicure di fare colpo su di loro e adesso quelle foto te le ritrovi per la rete scambiate tranquillamente da tutti i manici del globo.
    BUBU73: Che ridere se dovessero arrivare a qualche parente.
    PINA: Immagino le risate che farebbero i genitori !!!!
    PINA: Adesso devo lasciarti, mio marito potrebbe desiderarmi al suo fianco dentro il letto.
    BUBU73: Proprio adesso che ti avevo conquistata LL
    PINA: Conquistata forse no, ma mi farebbe piacere ritrovarti anche domani.
    BUBU73: Lo sapevo, sei cotta …. Domani va benissimo, salutami il rinoceronte.

    LUCIFERO: Come va Termolese di merda?
    BUBU73: Ehi diavolaccio fottuto, avevi deciso di darmi buca?
    LUCIFERO: Non oserei mai … e che appunto per un buco che ho fatto tardi.
    BUBU73: Di siringa o di fica
    LUCIFERO: Giusto … allora per due buchi!
    BUBU73: Sei mai andato sul canale #foto?
    LUCIFERO: Come no, anche adesso sto chattando con uno sfigato che mi sta mandato fotografie di animals.
    BUBU73: Di che?
    LUCIFERO: Animals …. Sesso con gli animali, devi vedere una tipa che si è infilata tutto un topolino … adesso te la mando.

    DCC-SEND-MOUSE.JPG
    ACCEPT

    BUBU73: Dio che schifo! Ma è reale?
    LUCIFERO: Non lo so, ma è divertente.
    LUCIFERO: Devi provare ad andare su #foto, ti mandano foto di tutti i tipi animals, lesbo, teen, pre, orge, cartons ..
    BUBU73: Anche cartoni?
    LUCIFERO: Guarda i sette nani come si inchiappettano Biancaneve.

    DCC-SEND-DISNEY.JPG
    ACCEPT

    BUBU73: Forte, ci sono cose veramente strane? … Non so illegali … cose particolari?
    LUCIFERO: Se vuoi pre, mi dispiace non mi piacciono, nulla contro i pedofili, se lo sei cazzi tuoi! E’ che le fiche senza pelo non mi interessano, in galera ci sono già stato e non avrei paura a tornarci, ma rischiare di finirci per qualcosa che non mi piace, non trovi sia un po’ da coglioni,?
    BUBU73: Ma quale pedofilo!!! Non sapevo nemmeno si scambiassero così tranquillamente foto di bambini nudi. Ciò che intendevo era vedere qualcosa di veramente forte, qualcosa che in vita mia sicuro non mi era mai capitato di vedere, qualcosa che avrebbe potuto sconvolgermi.
    LUCIFERO: Purtroppo per te, ogni giorno cancello tutte le foto che mi arrivano altrimenti il mio hard disk implorerebbe pietà, mi ritrovo soltanto alcune foto di Pamela Anderson in tutto il suo splendore di gomma e qualche trombata classica come Dio l’ha creata. Se vai su #foto o su #sesso o anche su #puttane, di certo troverai qualcosa di sconvolgente. Una volta mi hanno mandato un video di una lesbica che alla sua compagna riusciva ad infilare il braccio fino al gomito, ha iniziato con un dito, poi girando a mo di trapano ha infilato la mano e dopo è passata al braccio … Che forza!!!
    BUBU73: Non credo riuscirà più a trovare uomo capace di soddisfarla tanto!
    LUCIFERO: Se scopa con te di sicuro, falla venire da me che il braccio da infilare ce l’ho pure io … ma in mezzo alle gambe
    BUBU73: J J J
    LUCIFERO: Allora, quando mi inviti nella tua Termoli?
    BUBU73: Quando mi procuri una gnocca, dell’erba e parli con tuo padre della storia del superenalotto.
    LUCIFERO: Uno di questi giorni scenderò giù in Molise, devo fare qualche consegna dalle tue parti, a Larino mi sembra o qualcosa del genere e statti accorto che ti vengo a ricercare.
    BUBU73: Che genere di consegna …. Coca
    LUCIFERO: Magari! E’ che faccio il corriere, il lavoro + merdoso del mondo, mi si è appiattito il culo a furia di guidare, in compenso come dici tu ogni tanto ne approfitto per scambiare qualcosa di diverso dall’usuale.Ti devo procurare qualcosa di particolare, che ne so, coca, maria, extasy? Basta che paghi e io ti trovo tutto ciò che vuoi.
    BUBU73: Se paghi tu un po’ di erba potrebbe andar bene, altrimenti nulla grazie e che sto cercando di smettere, un po’ per la salute, ma soprattutto per i soldi …. Sono squattrinato.
    LUCIFERO: Per gli amici faccio prezzi speciali!!!
    BUBU73: Ok, ne riparleremo.
    LUCIFERO: Ciao merdaccia … alla prox.
    BUBU73: Ciao frocio, non ritardare la prossima volta!

    DA [email protected]
    DATA 30/11/03
    A [email protected]
    OGGETTO: RE: RESOCONTO ARTICOLO
    Ciao Giornalista dei miei stivali, rimarrò a Torino ancora un altro mesetto, quindi se devi ancora consolare mia moglie ti restano una trentina di giorni per farlo prima del ritorno a casa del cornutaccio.
    Ho visto i margini, sinceramente non me li aspettavo così soddisfacenti, questo vuol dire che esiste al mondo più di qualche deficiente che legge le cazzate che scriviamo o, peggio ancora, quelle che scrivi tu!!!
    Per quanto riguarda la tua idea di raccontare dialoghi della chat, non posso che considerarla un’emerita stronzata, ma considerando che in passato tutto ciò che hai scritto sia riuscito a trovare un elevato numero di deficienti pronti a sciropparseli, nonostante suscitasse in me sempre una certa ilarità, non posso che dirti di continuare a divertirti a navigare, ma mi raccomando, se dovesse riuscirti di rimorchiare qualche bella polpastrella, non dimenticarti di tuo fratello!!!
    In ogni caso mi sono informato ed ho trovato su Mirc diversi canali interessanti:
    #anarchici vi chattano degli anarchici rivoluzionari credo di sfondo fascista o comunque anti-governo a prescindere dal filo politico che vi presiede.
    #preteens è un canale per pedofili dove ci si scambia foto porno raffiguranti bambini e dove ci si racconta esperienze con under 14, credo che sia un canale illegale e sono venuto a sapere che al suo interno vi chattano anche dei poliziotti camuffati da pedomaniaci, quindi se dovessi chattare con uno di questi merdosi usurpatori di bambini stai attento a non venire arrestato, non testimonierò mai a tuo favore.
    #sex si tratta di un canale in lingua inglese dove sono presenti tutti i tipi di deviazioni sessuali, scambi foto, parli delle tue esperienze più intime, organizzi incontri con coppie annoiate, con trans o con animali e soddisfi tutte le tue curiosità Mi hanno riferito che da qui si sono addirittura organizzati stupri di massa, quindi sta attento al tuo bel culetto. #solitari lo dice la parola stessa. Si tratta di un canale di sfigati che non hanno nessuno e che si scambiano esperienze da lupi solitari consolando a vicenda le proprie tristi esistenze e magari mettendosi d’accordo per un incontro di tanto in tanto #ultras è un canale di ultras calcistici nato in realtà per dare la possibilità di potersi scambiare cori e inni delle proprie squadre, ma divenuto successivamente un luogo di scontro per tifosi violenti, dove minacciarsi, mandarsi ingiurie e darsi appuntamento alla prossima partita per picchiarsi di santa ragione #suicidio vuoi ammazzarti? Questo è il canale giusto, contatta qualcuno qui e questo saprà consigliarti come ucciderti meglio e anche se non pensi di doverlo fare o entri nel canale per semplice curiosità, troverai subito qualcuno pronto a convincerti di quanto sia inutile la tua esistenza e che faresti meglio a farla finita con il resto del mondo. Mi raccomando, prima di contattare qualcuno in questo canale, ricordati di stipulare testamento a mio favore.
    #fascio è un canale di esaltati ripristinatori del fascismo, al giorno d’oggi coinvolge migliaia di contatti, è sorprendente sapere quanti italiani a distanza di tutti questi anni rivendichino ancora la svastica …. Contenti loro! #misogino si tratta di un canale contro la donna, si incontrano uomini che odiano le donne, le disprezzano e fantasticano di un mondo fatto di soli uomini, non sono gay, il sesso non conta, la donna non merita di esistere punto e basta (Dio ce ne liberi!)
    Poi esistono ancora milioni di altri canali, Mirc è utilizzato a livello mondiale ed ha diverse ramificazioni, ci sono #morte, #porno, #lesbo, #anticristo, #incesto, #gay, #satanic: basta solo il nome!!
    Spero di essere stato esauriente, adesso ringrazia il tuo fratellino, per quanto riguarda invece le spese del giornale, se questa bettola dove dormo devo considerarla una spesa troppo esosa per l’azienda, dimmelo subito che vado subito a cercarmi un ponte dove passarci la notte. Comunque ti saluto e se incontrerai in internet la donna della tua vita, non dirglielo che sei frocio!!!!
    Salutoni, Luka.

    BUBU73: Ciao.
    NAZI: Cià.
    BUBU73: Che si dice?
    NAZI: Sei uno sbirro?
    BUBU73: Feci la domanda qualche anno fa ma mi scartarono L.
    NAZI: Intanto copio il tuo numero IP così saprò dove venire a cercarti nel caso ti venisse voglia di fare il furbo.
    BUBU73: Cacchio, ma tutti su di giri da queste parti?
    BUBU73: Non preoccuparti non sono un tutore della legge, diciamo che per il momento sono solo un curioso simpatizzante.
    NAZI: Se sei un coglione che non sa come perdere tempo, ti avviso che io al contrario non ne ho da perderne.
    BUBU73: E se fossi uno che necessita solo di una spinta per fare il salto?
    NAZI: Che fai nella vita?
    BUBU73: Studente universitario fuori corso.
    NAZI: Disponibilità economiche? Sai che noi abbiamo bisogno di sponsor?
    BUBU73: La mia famiglia è benestante e se non mi chiederete la luna esiste un conto corrente a mio nome con un gruzzoletto non proprio modesto.
    NAZI: Finalmente inizi a renderti interessante J
    BUBU73: Che cosa proponi?
    NAZI: Calma, non avere fretta, prima dovrò controllare le tue credenziali e poi potrò farti entrare in famiglia. Lo sai che rischierai la galera?
    BUBU73: La vita è così noiosa che un diversivo del genere non la stravolgerebbe più di tanto.
    NAZI: Noi proveremo a rendertela interessante J.
    NAZI: Come sei arrivato a noi?
    BUBU73: Leggendo i giornali della settimana scorsa, quando trattarono il caso di quegli omicidi.
    NAZI: Ebrei e negri meritano di morire.
    BUBU73: E’ trapelata la notizia che vi fosse un vero gruppo organizzato che si riuniva in chat.
    NAZI: E tu hai fatto qualche domanda …
    BUBU73: Leggendo i giornali ho provato rabbia e disgusto, una intera popolazione di razza pura dispiaciuta per la morte di quelle bestie.
    NAZI: Io ho passato anche una notte in gabbia, mi hanno fatto qualche domanda, ma anche tra gli sbirri c’è chi la pensa come noi.
    BUBU73: Ho un desiderio omicida che non riesco a trattenere.
    NAZI: Gli psicopatici non ci servono, se sei qui solo per soddisfare il tuo formicolio alle mani, vedi di cambiare aria.
    BUBU73: Ma che hai capito? “I have a dream” disse lo schifoso e anch’ io ho un sogno.
    NAZI: Irrealizzabile.
    BUBU73: Certo se tutta la nazione piange quando vengono massacrati dei negri ovvio che il mio sogno sia quantomeno problematico.
    NAZI: A noi non resta che liberarci la coscienza. Operiamo nel giusto e uccidiamo per la causa. Se poi alla fine vinceranno loro, noi avremo la coscienza a posto.
    NAZI: Adesso vado. Ho un appuntamento. Mi farò vivo io.
    BUBU73: Saprai rintracciarmi.
    NAZI: Saprò rintracciarti?
    BUBU73: A morte i negri.
    NAZI: A morte gli ebrei.

    BUBU73: Cosa mi racconti?
    HALLOKID: Scambi?
    BUBU73: Cosa ti interessa?
    HALLOKID: Pre.
    BUBU73: Tu ne hai?
    HALLOKID: Si … tu ?
    BUBU73: Ne avevo ma ho dovuto cancellarle.
    HALLOKID: Come mai?
    BUBU73: Qualcuno spifferò la mia passione e stavano per sequestrarmi il pc.
    HALLOKID: E tu come lo hai saputo?
    BUBU73: Un poliziotto con il nostro stesso interesse mi ha avvertito in tempo … adesso ho cambiato indirizzo IP.
    HALLOKID: Non mi stai raccontando cazzate?
    BUBU73: Ne avevo più di seimila di ogni età e di entrambi i sessi.
    HALLOKID: A me interessano solo le femminucce.
    BUBU73: A me invece anche qualche bel pistolino non dispiacerebbe.
    HALLOKID: Quindi presumo ti voglia rifare una collezione.
    BUBU73: Se tu mi aiutassi ad incominciare saprò come ripagarti.
    HALLOKID: Ok, te ne mando cinque … che fascia età preferisci?
    BUBU73: L’importante è che siano senza pelo
    HALLOKID: A me piacciono under 6, quindi ti mando le mie preferite

    DCC-SEND-LELE05.JPG, LANA03.JPG, LITTLEM.JPG, 3_YEAR.JPG, NEONAT.JPG
    ACCEPT

    BUBU73: Queste non le avevo mai avute …. Hai mai avuto esperienze personali?
    HALLOKID: Si, tu?
    BUBU73: No, ma mi piacerebbe … racconta ti prego, fammi fare una sega.
    HALLOKID: Nulla di eccezionale … ho una cuginetta di 5 anni con cui gioco spesso.
    BUBU73: Dai continua … già mi si sta facendo la mazza … com’è lei?
    HALLOKID: Magra, brunetta e con un delizioso neo sulla patatina … e poi ha certi piedini che mi fanno impazzire.
    BUBU73: E come hai iniziato a … dai raccontami tutto prima che vengooooo.
    HALLOKID: Io faccio l’università (a proposito, non ancora compio 18 anni quindi se mi dovessi denunciare, ti ricordo che sono minorenne)
    BUBU73: Ma quale denuncia … continuaa
    HALLOKID: Io faccio l’università e rimango sempre a casa da solo a studiare. La madre lavora e indovina chi è costretto a badare la piccola Merilisa?
    BUBU73: Che culo!!!
    HALLOKID: Dici bene fratello. Il primo giorno l’ho fatta un po’ giocare e le ho fatto vedere tutti i cartoni animati preferiti … insomma, l’ho fatta fidare di me. Poi quando è dovuta andare a fare pipì, da bravo cugino ho pensato bene di accompagnarla … semplice no?!
    BUBU73: Che figlio di puttana J))
    BUBU73: E tu te lo sei cacciato?
    HALLOKID: Come no? Ho detto che anch’io dovevo fare pipì e l’ho tirato fuori. Naturalmente mi sono girato dall’altra parte fingendo di vergognarmi. Lei incuriosita si è alzata per venirmelo vedere. Così le ho preso la manina e gliel’ho fatto toccare. Dopo l’ho portata a letto e nuda l’ho toccata dappertutto.
    BUBU73: E lei non lo ha raccontato a nessuno?
    HALLOKID: Certo che no. Io le ho detto che avrei raccontato alla mamma di avermi visto il pipì e di essersi fatta toccare la patatina così lei ha finito per implorarmi di non dirlo. E così è diventato il nostro segreto. J)
    BUBU73: Che genio.
    HALLOKID: Sei venuto?
    BUBU73: Per adesso una volta sola, ma ho già cominciato a farmi una seconda sega J
    HALLOKID: Ti mando una foto della mia fidanzatina in modo che al pensiero ci alleghi un volto

    DCC-SEND-MERILISA05.JPG
    ACCEPT

    BUBU73: Quant’è graziosa!
    HALLOKID: E che mi dici del neo sul fiorellino?
    BUBU73: Che ho una voglia di toccarlo … ahah sono rivenuto.
    HALLOKID: J
    BUBU73: Grazie amico. Spero di ritrovarti domani per il racconto di un’altra puntata.
    HALLOKID: E tu vedi di farti qualche marmocchia in modo che anche tu potrai eccitarmi con qualche storia.
    BUBU73: Lo spero, solo che purtroppo non ho ne cuginette, ne nipotine e in questo cavolo di palazzo in cui abito ci vive solo un bamboccio ciccione dal pisellino più ciabbuotto di lui J
    HALLOKID: Che sfigato …ok alla prossima e viva il fronte nazionale pedofili.
    BUBU73: Viva i preteen.

    PINA: Ciao conquistadores
    BUBU73: Hola. Sapevo di averti conquistato J
    PINA: Il marito è a lavoro e io mi annoiavo.
    BUBU73: E cosa si fa quando ci si annoia? Si contatta Bubu73.
    PINA: Non ti montare la testa … è che mi annoio proprio. BUBU73: Di cosa ti andrebbe che parlassimo?. PINA: Io sono di Pescara … tu sei lontano da me. BUBU73: Se ti dicessi che vivo a un’ora di distanza mi crederesti?
    PINA: Veramente? Wow, così se mi venissero strane voglie mi basterebbe aspettarti una sessantina di minuti J
    BUBU73: Potremmo anche fartele venire queste strane voglie.
    PINA: Certo potremmo, ma poi sarei costretta a soddisfarmi da sola … perché se pensi che io possa far venire uno sconosciuto in casa, allora vuol dire che di me non hai capito niente J
    BUBU73: Ma quale sconosciuto? L’uomo della tua vita tu lo chiami sconosciuto???
    PINA: Uomo della mia vita che ne dici di raccontarmi qualcosa di diverso dal sesso?
    BUBU73: Di cosa vuoi parlare? Proponi e io esaudirò ogni tuo desiderio.
    PINA: Ti interessano i fantasmi? BUBU73: Fantasmi? PINA: Immagino che adesso non ti interessi più conquistarmi? J
    BUBU73: Come no? Io adoro parlare di Casper e dei suoi amichetti.
    PINA: Non fare lo stupido, parlo seriamente. Ok, fa finta che non ti abbia detto nulla, ci sentiamo alla prossima.
    BUBU73: Dove scappi? Anch’io sono serio e conosco un sacco di storie sui fantasmi, è che ti avevo giudicata diversa.
    PINA: Immagino … la ninfomane della regione affianco.
    BUBU73: Adoro chattare con te J Dai racconta a papà cos’è che ti affligge.
    PINA: Promettimi però di non ridere.
    BUBU73: Promesso!
    PINA: Ok, adesso ti racconto.
    PINA: Una sera … era Dicembre del 1992 mentre stavo andando in macchina per andare a trovare mia sorella che a quei tempi risiedeva a Pineto, Pescara-Pineto sono 20 minuti di macchina.
    BUBU73: Sono stato a Pineto diverse volte, la spiaggia fa schifo.
    PINA: Viaggiavo da sola! In quegli anni ero ancora single e adoravo la mia indipendenza.
    BUBU73: Poi hai incontrato il bisonte …
    PINA: Ti assicuro che da giovane pareva un fotomodello.
    BUBU73: Sicuro, taglie xxxxl
    PINA: Adesso comunque è bello dentro… non mi interrompere, fammi finire di raccontare!
    BUBU73: Prego signora, vada avanti.
    PINA: Insomma, stavo andando da mia sorella, dovevano essere circa le 9 di sera quando, appena entrata in paese, davanti alle scuole medie, scorsi un ragazzino di circa dodici anni fare l’autostop sul ciglio della strada.
    PINA: Pensai subito che un ragazzino così giovane in mezzo alla strada a quell’ora di notte e per giunta con quel freddo boia, doveva avere dei genitori terribilmente sciagurati. Così mi fermai caricandomelo in macchina. Subito gli chiesi cosa ci facesse da solo a quell’ora tarda ricevendo come risposta di essere della squadra di atletica della sua scuola e di avere appena terminato gli allenamenti e che qualcuno doveva essersi dimenticato di venirlo a riprendere. Era un bel ragazzino, alto e slanciato e dai capelli castano-chiari … solo gli occhi ricordo di non essere riuscita a definirne il colore. Dopo un po’, durante il tragitto che avrebbe dovuto riaccompagnarlo a casa, mi fece fermare dicendomi di essere giunto a destinazione. Non vedendo nessuna casa e nessuna luce in quella zona, gli chiesi subito “ma dov’è che abiti di preciso?” Ottenendo un semplicemente “Lì” come risposta accompagnato dall’ indicazione del dito ad un punto indefinito. Ma anche concentrandomi per vedere oltre il buio e stringendo gli
    occhi, non riuscì a scorgere nulla che avesse la parvenza di un’abitazione, ma quando mi girai per dirgli che avevo intenzione di portarlo proprio sotto casa, lui era sparito.
    BUBU73: Pluff!!
    PINA: Ho detto che non devi ridere!
    BUBU73: Infatti non sto ridendo.
    PINA: Uscì dalla macchina, provai anche a chiamarlo, ma la strada era deserta e non c’era neanche un posto dove avrebbe potuto nascondersi, niente di niente. Solo una volta arrivata a casa di mia sorella e dopo un bicchiere di cognac, ripensando allo strano incontro realizzai che il ragazzino era a maniche corte e senza alcuna giacca e ti ricordo che eravamo quasi a Natale.
    BUBU73: Immagino che non avrai più dormito!?
    PINA: Ne quella sera ne per tutta la settimana successiva … infatti successivamente decisi di trasferirmi da mia sorella e al diavolo la mia indipendenza J
    BUBU73: Hai mai saputo chi fosse?
    PINA: Si, due anni prima un ragazzino di dodici anni dopo avere atteso invano che qualcuno fosse passato a riprenderlo, pare che ai genitori quella volta non partì la macchina e dopo aver provato a fare l’autostop senza successo, si sia avviato a piedi, Pineto è un buco, chissà quante volte avrà fatto quella strada … una macchina ad alta velocità lo prese in pieno uccidendolo sul colpo. Sai in che punto avvenne l’incidente?
    BUBU73: Provo ad indovinare: dove ti chiese di farlo scendere.
    PINA: Esatto! Ancora oggi a raccontarlo mi vengono i brividi.
    BUBU73: Devi vedere i brividi che hai fatto venire a me?
    PINA: La vita non finisce dopo la morte!
    BUBU73: Cosa vuoi dire?
    PINA: Lasciano sempre un conto in sospeso sulla terra, sta a noi poi riuscire a permettergli di riposare in pace.
    BUBU73: E il bambino che conto in sospeso poteva avere?
    PINA: Magari con i genitori che non erano passati a prenderlo, forse ce l’aveva con la persona che lo investì o addirittura con chi non lo aveva fatto salire in macchina quando aveva provato a fare l’autostop!!!
    BUBU73: Non può essersi semplicemente dimenticato di essere morto?
    PINA: Tesi semplicistica di chi tende a minimizzare tutto.
    BUBU73: Non voglio minimizzare, penso solo che magari le cose siano più semplici di come possano sembrare.
    PINA: Spesso si cerca la soluzione più semplice soltanto perché può fare più comodo.
    BUBU73: Adesso non dirmi che vorrai litigare soltanto perché io non avendo nella mia vita incontrato mai un fantasma non mi sia mai posto il problema del perché ogni tanto decidono di farsi una passeggiatina dalle nostre parti?! Dai, cambiamo discorso … che mutandine indossi? Scherzo J PINA: A proposito di mutandine, devo ancora stirare i panni! Ti lascio. Stesso canale, stesso nick?
    BUBU73: Stesso canale, stesso nick! Un bacio e salutami l’ippomarito.
    PINA: Un bacio anche a te.

    DA [email protected]
    DATA 03/12/03
    A [email protected]
    OGGETTO: FINALMENTE QUALCOSA DI INTERESSANTE.

    Come ti butta Zingaro Nordico? Questo due Novembre sono passato al cimitero sperando di venirti a fare visita ma anche girandolo tutto non sono riuscito a scorgere il tuo nome su nessuna lapide, quindi nonostante non ti faccia più vivo (tua moglie si è dimenticata la tua faccia …detto tra noi non che si perda niente) presumo che tu non sia ancora morto!!!
    Come riportato in oggetto, qualcosa di interessante per il mio articolo sta venendo fuori. I tuoi canali sono stati molto importanti per il mio inizio (ora però non prenderti tutti i meriti), ma ne ho trovati ancora altri a dir poco bizzarri #aldilà per esempio non è niente male … quando verrà la tua ora magari parlerò di te da quelle parti J L’altra sera ho chattato con un fautore della razza ariana che pare aver partecipato all’uccisione di quella famiglia di colore successa l’altra settimana e con un pedofilo che abusa regolarmente della sua cuginetta di cinque anni scambiandone anche le foto con quelle di altri bambini. Una volta verificata l’autenticità di queste informazioni denuncerò entrambi alla polizia postale, d’accordo sul segreto professionale, ma qui si tratta di una bambina da salvare e di una povera famiglia massacrata per il solo motivo di avere la pelle leggermente abbronzata. Poi ho conosciuto una signora interessante a cui non dispiacciono le storie sui fantasmi. A mio giudizio il materiale di partenza è ottimo e non avrò problemi a reperirne di più interessanti … Tu invece quali novità hai? Ho saputo da tua moglie (non chiedermi in quale circostanza … potresti ingelosirti) che sei andato a vedere la tua Juventus in Champions League, spero solo di non ritrovare il biglietto della partita tra le spese aziendali, magari tribuna Vip
    al fianco di Moggi e Umberto Agnelli!!!
    Attendo il tuo rientro, non che mi manchi, ma lavorare per due e prendere lo stipendio per uno non è che sia molto gratificante.
    Ti saluto, Marco.

    LUCIFERO: Ciao molisano dei miei stivali, come girano le palle questa sera?
    BUBU73: Ciao mostraccio, le mie girano a cento all’ora, oggi nessuno vuole chattare con me e già mi sto rompendo.
    LUCIFERO: Si sarà sparsa la voce che ce l’hai piccolo J
    BUBU73: O troppo grande da fare male.
    LUCIFERO: Tra un po’ esco, ho una commissione che mi aspetta.
    BUBU73: Immagino quale tipo di commissione si tratti: 90-60-90
    LUCIFERO: E un metro e 80 di cosce J. Sono passato solo per salutarti.
    BUBU73: Sto ancora aspettando i tuoi saluti di persona.
    LUCIFERO: Non puoi nemmeno immaginare quando presto ci vedremo.
    BUBU73: Lo scrivi come se fosse una cosa brutta … io non vedo l’ora di scroccare un po’ d’erba da te.
    LUCIFERO: Il gran giorno sta arrivando e finalmente ci ritroveremo tutti quanti.
    BUBU73: Tutti quanti chi? Se intendi portarmi qualche gnocca avvisami prima, in modo da farmi mettere in ordine la camera da letto.
    LUCIFERO: Adesso devo proprio andare. A presto!
    BUBU73: A presto mostro.

    Da [email protected]
    DATA 07/12/03
    A [email protected]
    OGGETTO: IL MIO RITORNO.

    Lo so che ti manco tanto, ma per il momento non credo di poter scendere, qui ho ancora numerose interviste da fare e come sai bene sono da solo!
    Non so se sia giusto denunciare i tuoi “mostri”, io sono per il non coinvolgimento emotivo nel lavoro ma so benissimo che un fautore della legge e salvatore degli indifesi come te non dormirebbe con la coscienza a posto se non sgominasse tutti i molestatori e gli assassini di questo mondo, quindi pronostico diciotto nuovi arresti nei prossimi dieci giorni scovati dal nuovo Chuck Norris della rete … pensa che articolo ci uscirebbe, sempre se non ti faranno fuori prima J
    Devo dire che Torino di notte non è niente male, te la consiglio, uno come te precisino e noiosetto sai come si sballerebbe a tirare tardi tutti i santi giorni abituato come sei alle tue irrinunciabili otto ore di sonno giornaliere … si, mi sa proprio che ti toccherà venirmi a trovare uno di questi giorni e vedrai come non avrai più alcuna voglia di tornartene nella tua Temoli.
    Ho un appuntamento con un esorcista tra mezz’ora e sono ancora in mutande … si lo so che sono le due del pomeriggio ma che ci posso fare se mi sono svegliato soli venti minuti fa? Come ti ho scritto, da queste parti si usa fare abbastanza tardi la notte ed io, come sai, adoro assecondare le tradizioni, non sei contento di essere stato il mio primo pensiero del risveglio?
    Ti saluto, chiederò un esorcismo anche per te, chissà che non diventi normale?!
    Ciao, Luka.

    BUBU73: Ciao skizzato come va?
    SKIZZO: Ci conosciamo?
    BUBU73: Non credo ma possiamo conoscerci adesso.
    SKIZZO: Sei Frocio?
    BUBU73: Decisamente no anche se sono della convinzione che nella vita bisognerebbe provare di tutto.
    SKIZZO: E se si tratta del mio di buco da provare, vedi di andare a fanculo.
    BUBU73: Non sono alla ricerca di avventure di carattere sessuale, mi andava solo di chattare un po’, ti va?
    SKIZZO: Io non sono normale.
    BUBU73: Lo si può notare dal nick che porti.
    SKIZZO: fanculo pure al nick, di cosa vuoi parlare?
    BUBU73: Fai tu, raccontami ciò che vuoi, io so spaziare in svariati argomenti.
    SKIZZO: Per che squadra tifi?
    BUBU73: Ti va di parlare di calcio allora? Milan e tu?
    SKIZZO: Lo sapevo! Sei uno sporco servo del potere, Galliani, Moggi, Moratti tutti ladri bastardi!
    BUBU73: Tifi Roma immagino.
    SKIZZO: Vaffanculo nordista di merda
    BUBU73: Buona giornata anche a te.
    SKIZZO: Fottiti.
    BUBU73: Salutami Totti e papà Sensi.

    DARK: Ciao Marco.
    BUBU73: Come fai a conoscere il mio nome?
    DARK: Sapevo che saresti entrato nel nostro canale.
    BUBU73: E’ stato mio fratello … quel bastardo!!!
    DARK: Elena ti manca tanto vero?
    BUBU73: Questo scherzo è di cattivo gusto, questa volta mio fratello mi sentirà!
    DARK: Anche tu manchi a lei.
    BUBU73: Non mi sto divertendo affatto.
    DARK: Anche se non ti ha perdonato … gli manchi lo stesso.
    BUBU73: Perdonato di che? Credo ti stia confondendo con qualcun altro.
    DARK: Per averla uccisa.
    BUBU73: Chi io?
    DARK: Tu sai che sei stato tu ad ucciderla.
    BUBU73: Senti, lo scherzo è durato anche troppo, ho rilevato il tuo numero IP, domattina la prima cosa che farò sarà quello di consegnarlo alla polizia.
    DARK: Ti guardava supplicante prima di morire.
    BUBU73: E’ stato un incidente!
    DARK: Voleva che tu non la facessi soffrire … faceva così male
    BUBU73: … un maledetto incidente
    DARK: Tu non hai ancora dimenticato i suoi occhi pieni di dolore e la sua voce strozzata dal sangue che colava giù tra i denti.
    BUBU73: SMETTILA!
    DARK: E muoverla … ricordi che hai pensato che sembrava una bambola di pezza, la potevi scuotere come volevi, le ossa erano in frantumi.
    BUBU73: Non l’ho uccisa io, è stato solo un terribile incidente.
    DARK: Si, ma tu l’hai causato!
    BUBU73: Non è vero! La polizia ha rilevato gli estremi dichiarandomi totalmente innocente.
    DARK: Tu sai benissimo che non è andata così.
    BUBU73: Si invece!
    DARK: Lei ti implorava di smetterla di correre.
    BUBU73: Ma rideva!!
    DARK: Anche tu ridevi …. Eri ubriaco!
    BUBU73: Mi hanno fatto gli esami, totalmente sobrio.
    DARK: Hanno dimenticato di farteli gli esami perché tu eri sconvolto, così il poliziotto che avrebbe dovuto compierli, si trattava di un novellino, per paura di conseguenze in vista della sua futura brillante carriera al servizio della giustizia, nel rapporto ha riportato di avertela eseguita con esito negativo, certo tu non ricordi, eri così distrutto … si, tu distrutto e lei morta.
    BUBU73: Avrei 1000 volte preferito il contrario.
    DARK: Purtroppo sono sempre i migliori a perire.
    BUBU73: E’ vero, ricordo di aver bevuto qualche birra quella sera.
    DARK: Ventisette per l’appunto.
    BUBU73: Tu come cavolo….
    DARK: E due bicchieri di grappa, uno di cointreau e quella sangria … deliziosa.
    BUBU73: Ma ….
    DARK: Non contento anche il caffè hai dovuto correggerlo con l’amaro, San Marzano giusto?
    BUBU73: Era la mia festa, era stato premiato un mio articolo con il premio “Biagi”.
    DARK: Si, “Il tempo del racket, il tempo di dire basta”, davvero toccante.
    BUBU73: Ma non l’ho uccisa io!
    DARK: Lei ti diceva “smettila” e tu sgommavi, lei ti implorava “ho paura” e tu facevi un testa coda.
    BUBU73: Il camion c’è venuto addosso.
    DARK: Si ma tu l’avevi visto parecchio prima, ma sarebbe stato divertente schivarlo all’ultimo secondo, eri troppo ubriaco però … c’è stato un gran botto, tu sei volato fuori dal finestrino, lei invece aveva indossato la cintura, che ragazza prudente!
    BUBU73: Ti prego finiscila.
    DARK: Un piede, il destro, è stato recuperato a più di cinquecento metri, un mignolo invece non è stato più ritrovato.
    BUBU73: BASTAAAAA
    DARK: Durante la cerimonia funebre, hanno dovuto tenere la bara col coperchio abbassato tanto era conciata male. Una così bella ragazza, una così brava ragazza.
    BUBU73: Cosa vuoi per smetterla? Tu non puoi vedermi, ma sto piangendo.
    DARK: Lo sto vedendo invece, ma non sempre le lacrime possono bastare.
    BUBU73: Allora cosa vuoi?
    DARK: Te lo dirò non preoccuparti, non ora però. Quanto prima saprai il perché sei stato contattato.
    BUBU73: Perché non adesso?
    DARK: Perché adesso ti lascio il tempo per rimuginare sulle tue colpe. Hai bisogno di ricordare e pentirti anche per aver dimenticato. Di solito si dice che la vita va avanti … ma non sempre lo deve fare per forza. Torna indietro coi ricordi e vai a quella sera e ai giorni precedenti alla disgrazia, quando eri un uomo felice … quando eravate una famiglia felice.
    BUBU73: Ti prego finiscila … sto per sconnettermi.
    DARK: Non servirà a nulla! In ogni caso la finirò, sta a te rifletterci sopra. Quando sarai pronto per sapere, io ti ricontatterò.
    BUBU73: Ti prego fa che sia solo un brutto sogno.
    DARK: A presto!

    PINA: Ciao bellissimo.
    BUBU73: Ciao Pina.
    PINA:Che succede? Neanche una battuta da cuccadores?
    BUBU73: Non sono tanto in vena.
    PINA: Cosa è successo?
    BUBU73: Hai mai chattato con un certo DARK?
    PINA: ……….
    BUBU73: Si lo so che in chat è pieno di squilibrati e un nick vale l’altro.
    PINA: Ma?
    BUBU73: Ma questo è diverso. Conosce la mia vita.
    PINA: Magari è un tuo amico che ti sta prendendo in giro
    BUBU73: Conosce i miei segreti più intimi, cose che anch’io avevo oramai rimosso.
    BUBU73: Cose che fanno male.
    PINA: Non riesco a seguirti.
    BUBU73: Veramente sto ancora riordinando i pensieri … in ogni caso si tratta di un sensitivo o di un medium.
    PINA: Allora questo è il mio campo!
    BUBU73: No, credo sia il campo per qualche prete.
    PINA: Comunque so di cosa stai parlando.
    BUBU73: Tu lo sai?
    PINA: Si, anni fa ho avuto un lutto. Mio fratello è morto a seguito di una lunga malattia.
    PINA: Io ne rimasi sconvolta.
    PINA: Dopo qualche tempo, quando oramai credevo di averlo messo da parte, di essere ritornata a vivere in maniera normale, conosco in chat un tipo, il mio si chiama NIGHT, che mi dice che durante l’ultimo periodo di vita di mio fratello io non gli fui troppo vicina. Che lui era morto con il desiderio di stringermi la mano. Io dopo che mio fratello morì stetti parecchi mesi a rimuginare sul fatto di non essere stata troppo presente durante i suoi ultimi giorni di vita. E il giorno stesso che lui morì, io arrivai troppo tardi.
    BUBU73: E cosa voleva da te questo NIGHT?
    PINA: Cosa vuole?
    BUBU73: Perché? Sei ancora in contatto con lui?
    PINA: Da quattro anni ormai … mi sta aiutando a redimermi.
    BUBU73: E come?
    PINA: Lo saprai molto presto. Il giorno della redenzione sta arrivando e tu, io e tanti altri sensi di colpa da espiare avremo la nostra occasione per dire che ci dispiace!
    BUBU73: Ho fatto morire mia moglie!
    PINA: Ti perdonerà!

    DARK: Buongiorno Marco.
    BUBU73: Ti stavo aspettando.
    DARK: Non avevo dubbi a riguardo.
    BUBU73: Cosa vuoi da me?
    DARK: Io nulla. Sei tu quello che ha bisogno del perdono.
    BUBU73: Mia moglie mi avrebbe perdonato.
    DARK: Se ne sei tanto convinto perché è da due ore che sei in chat ad attendermi.
    BUBU73: Pina mi ha raccontato del suo confessore di chat personale.
    DARK: Non immagini minimamente di quanti ne siamo. E da tutte le parti del mondo.
    BUBU73: Cosa volete?
    DARK: Te l’ho detto prima. Sei tu che hai bisogno di qualcosa, io sono solo colui che ti aiuterà a trovarla.
    BUBU73: E di cosa avrei bisogno io?
    DARK: Liberazione! DARK: E io ti aiuterò a raggiungerla. Non c’è molto tempo. Il gran giorno è alle porte e tu sei anche stato fortunato per essere stato contattato appena in tempo … Elena ha interceduto per te.
    BUBU73: Lascia fuori mia moglie.
    DARK: Impossibile! E’ per lei che devi essere liberato.
    BUBU73: Cosa devo fare?
    DARK: Come ti ho detto non abbiamo molto tempo, ma non è neanche il caso di parlarne in chat. Il tuo recente lavoro ha messo troppa gente a controllare le tue connessioni, quindi vorrà dire che ci incontreremo di persona.
    BUBU73: Dove e quando?
    DARK: Una macchina passerà a prenderti domani mattina, ti porterà da me e da altri come me e allora capirai cosa sarà giusto fare.
    BUBU73: Se mi chiedete dei soldi, vi dico a priori che non navigo nell’oro.
    DARK: Se avevamo bisogno di soldi contattavamo tuo fratello che per quel che mi risulta sta messo molto meglio di te economicamente nonostante le sue numerose spese extra. Tu domani ci donerai qualcosa di più prezioso del denaro e noi ti libereremo.
    BUBU73: Chiedo solo che questa storia finisca al più presto.
    DARK: Finirà! Tutto ha un inizio e tutto ha una conclusione e anche se siamo abituati a comportarci e a pensare come esseri immortali, non puoi nemmeno immaginare quanto sia sottile la linea che separa la mortalità dall’eternità, ma solo una volta liberi da ogni colpa si può aspirare all’infinito.
    BUBU73: Ho smesso di studiare filosofia parecchi anni fa, quindi risparmiami la lezione e pensa solo al modo di farmi uscire da tutto questo.
    DARK: Ne uscirai non preoccuparti e soprattutto ne uscirai per sempre LIBERO!!!!!!!!

    LUCIFERO: Visto che ci incontreremo presto?
    BUBU73: Allora anche tu sei uno di loro?
    LUCIFERO: No, io sono soltanto uno come te che all’età di diciotto anni ha fatto abortire la sua ragazza di sedici.
    BUBU73: E chi sarebbe il tuo “padre spirituale”?
    LUCIFERO: Mio figlio mai nato chatta con me tutte le sere oramai da due anni.
    BUBU73: Mi stai prendendo per il culo?
    LUCIFERO: Si chiama Angelo … comico per uno che utilizza come nick il nome del diavolo.
    BUBU73: Cosa vuole da te?
    LUCIFERO: “Papà perché non mi hai permesso di vivere?” “Che male ti ho fatto per avermi ucciso?” “Ti prego vieni da me” “Qui da solo fa molto freddo” poi mi racconta quella che sarebbe stata la nostra vita se io gli avessi permesso di vivere: io che lo vado a prendere all’asilo prima e a scuola poi; io, lui e sua madre che pranziamo insieme seduti a tavola come una famiglia del Mulino Bianco; noi che giochiamo a pallone; io che fingo di perdere a braccio di ferro … insomma una vita perfetta, solo che non succederà mai. Perché io ho deciso di non farla succedere!
    BUBU73: Molti avrebbero fatto la tua stessa scelta … a diciott’anni non ti cresce nemmeno la barba, figuriamoci se non ti cachi sotto al pensiero di sposarti e di essere costretto a badare a un bambino.
    LUCIFERO: L’ho ucciso Marco! L’ho ucciso senza pietà soltanto perché rappresentava un impegno troppo grande. Non ho saputo tenermelo dentro i pantaloni e ho risolto il problema liberandomi di lui!
    BUBU73: Avevi 18 anni!!!
    LUCIFERO: Se ero maturo per votare e per guidare, perché non avrei dovuto esserlo per assumermi le mie responsabilità?
    BUBU73: Cosa ci succederà adesso?
    LUCIFERO: REDENZIONE!!!!

    BUBU73: Quanti ne siamo?
    DARK: 554
    BUBU73: Tutti pronti ad ascoltarti?
    DARK: 554 sensi di colpa da reprimere.
    BUBU73: Non so se voglio ancora seguirti.
    DARK: Si che lo vuoi, anzi, non vedi l’ora, Elena ti aspetta e non ti ha ancora perdonato.
    BUBU73: Ti rendi conto del clamore che potrebbe suscitare tutta questa cosa?
    DARK: Tu sei quello che ha vinto il premio “Biagi”! Io posso solo confermarti che non esiste altra via d’uscita. Tutti voi aspirate al perdono.

    Da [email protected]
    DATA 29/12/03
    A [email protected]
    OGGETTO: CHE FINE HAI FATTO?

    Lo so che sei così preso dal tuo stramaledetto articolo, ma dimenticarsi totalmente del proprio fratellino è poco edificante per un amante della famiglia come te. Qui ho finito l’articolo, ho scattato anche qualche foto interessante, adesso conto di scendere a Porto Cesareo. La storia di quel suicidio di massa merita un cronista dei miei livelli, quanti ne erano? 500? Che deficienti! Chissà chi li ha manipolati?! E non ancora li hanno identificati tutti! Non preoccuparti, un salto da te per riscuotere il regalo di Natale lo farò a breve, a proposito: TANTI AUGURI!!!! Lo so che hai provato a telefonarmi per farmeli a voce, ma ho il telefono in tilt e ti giuro, non ho avuto un minuto di tempo per ricordarmi che fosse Natale. Hahaha, già ti sento fantasticare su chissà quale donzella sia finita nel mio letto per farmi dimenticare moglie e fratello. A proposito di moglie, credo che mi ucciderà. Se ti capita di vederla, dille che sono andato a fare un servizio in Cambogia, di sicuro starà già chiedendo il divorzio, mannaggia al Natale e a chi lo ha inventato.
    Ma ti rendi conto? 500 e passa persone che insieme camminano verso il mare senza fermarsi fino a quando le onde non li sommergono completamente. C’erano anche bambini. La fine del mondo. Chi ha assistito racconta che sembrava una scia di tante formiche che si dirigeva piano piano verso il mare e poi dentro di esso. Tutti insieme con gli occhi vitrei come se comandati da qualche telecomando su dal cielo. Qualcuno dice che si sono messi d’accordo via internet, tu che in questo periodo hai navigato tanto in rete, mica sei riuscito a recepire qualcosa? Sarebbe una gran fortuna se nello scrivere la tua cazzata di storia fossi venuto in contatto con uno di questi esaltati maniaci suicidi. Mi racconterai tutto al mio rientro, ma cerca di non spararmi delle balle!
    Adesso ti saluto, ho comprato un diamante per la mia dolce metà, tanto per fare pace. Tu che dici, mi perdonerà?

    P.S.: Scusa se te lo scrivo via e_mail, ma se aspetto il mio ritorno, rischio di dimenticarlo, la notte della vigilia ho sognato Elena che mi diceva di chiamarti e di dirti di non farlo, che lei ti ha perdonato e che comunque non era colpa tua e poi non dovevi stare ad ascoltare nessuno. Sai che non credo al significato dei sogni, sicuramente l’ho sognato solo come manifestazione del mio senso di colpa per non essere stato a Natale con mia moglie, ma il sogno sembrava talmente reale che volevo fartelo sapere, poi, se ci ricavi dei numeri da giocare a lotto, spartiamo 50 a 50.
    Tuo fratello.

    un racconto di Sebastiano Cannarsa

    #25986
    Anonimo
    Inattivo

    gli indirizzi nn esistono, anche se li ha presi ugualmente con i collegamenti.. lo so, è un po’ lungo, ma a me è piaciuto tantissimo, ve lo consiglio molto calorosamente..

    se manca qualche pezzo è x colpa del copia incolla in 4 puntate :D troppo lungo in una volta sola…

    #25987
    Anonimo
    Inattivo

    Bella storia… Bella poi si fa per dire…
    Certo che rispecchia moltissimo la realtà attuale.

    Complimenti oniric per aver trovato una storia simile.

    #25988
    Anonimo
    Inattivo

    Incredibile, una storia bellissima (ehm… dipende dai punti di vista), anche se è lunga vale la pena di leggerla, fidatevi. 😉

    #25989
    Anonimo
    Inattivo

    santo cielo…..dove l’hai trovata? è terribile nel senso è affascinante ma terribile…….altro che brividi…… : impressionato :

    #25990
    Anonimo
    Inattivo

    Mbà!! O_o

    #25991
    Anonimo
    Inattivo

    Mamma mia ragazzi leggendo la parte relativa alla pedofilia mi sono sentita malissimo….sono uscita poi la sera e passeggiando se incrociavo lo sguardo di una bambina o un bambino mi sentivo male…..

    #25992
    Anonimo
    Inattivo

    Non credevo di causare reazioni del genere.. scusate :)

    Cmq questa è un’apparizione.. strano che il mio caso non sia stato ancora inserito nella sezione sui fantasmi :D

    #25993
    Anonimo
    Inattivo

    ciao Oniric!!è tanto che non scrivevi!!
    come va?

    #25994
    Anonimo
    Inattivo

    tanto che non scrivevo e tanto che nn scriverò seriamente qualcosa.. il tempo è sempre troppo poco per stare dietro a tutto.. ormai nn me la sento nemmeno di promettere un po’ di tempo :) meglio non promettere se non si è sicuri… cmq cercherò di partecipare.. vedo che il forum è progredito parecchio, mi fa piacere.. quando avrò tempo cercherò di mettermi alla pari, dai..

    siamo andati un po’ ot, è vero, ma tanto la discussione era morta mi pare… quindi.. :)
    un saluto a tutti

    #30710
    Anonimo
    Inattivo

    lo so che è un topic vecchio ma mamma mia stupenda..

    #42075
    Anonimo
    Inattivo

    non l’avevo letta… inquietante….

    #25984
    Anonimo
    Inattivo

    quando l’ho letto la mia reazione è stata:
    “Ma che :Censured!: !!?!?!”

    :hahaha:

    #42099
    Anonimo
    Inattivo

    Si infatti è pazzesca come storia….ma l’autore del topic è lui che l’ha scritta??

    #42128
    Anonimo
    Inattivo

    io credo che la storia sia soltanto frutto dell’immaginazione, ho cercato e a riguardo non risulta niente ne tanto meno un suicidio di massa a porto cesareo..

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 23 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.