Chiudi

Il Pentagono ammette l’esistenza di un programma di ricerca sugli UFO.

  • Questo topic ha 3 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 5 anni, 1 mese fa da Anonimo.
Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Post
  • #23394
    Anonimo
    Inattivo

    Qui il video e l’articolo di tgcom24: Usa, il Pentagono ammette un programma sugli Ufo: è la prima volta

    Pare che siano stati spesi 22 milioni di dollari per finanziare un programma di ricerca sulla vita extraterrestre e sugli UFO, di cui pochi erano a conoscenza.
    Il programma pare si sia concluso nel 2012, senza aver tuttavia svelato il mistero.
    Una delle possibili spiegazioni all’interruzione del progetto che è in realtà gli UFO fossero tecnologie terrestri create da qualche nazione “ostile” all’America. Visto che nel tempo le complesse relazioni internazionali sono mutate, può essere che gli USA abbiano deciso di investire su qualcos’altro.

    #68933
    Anonimo
    Inattivo
    Tgcom24 wrote:
    fu ampiamente finanziato su richiesta di Harry Reid, all’epoca leader della maggioranza democratica al Senato e appassionato di fenomeni spaziali. Gran parte dei soldi finirono ad una società di ricerca aerospaziale di un magnate suo amico e sostenitore elettorale, Robert Bigelow,

    Scusa, uso il quote per riportare ciò che è scritto sull’articolo.
    Già questa connessione tra la società del magnate e l’amicizia con il senatore è una cosa piuttosto torbida. Ci sarebbe da sospettare che la ricerca sugli UFO non c’entrasse proprio nulla e che fosse solo una copertura per uno scambio di denaro e appoggi politici.

    In ogni caso, a me risulta che le ricerche sul fenomeno degli UFO sono state fatte già a partire dai tempi della guerra fredda USA – URSS, e pare che ai tempi le due grandi potenze si dessero la colpa a vicenda.
    Poi non so se il fenomeno è indipendente dalle due grandi potenze e entrambe sono state erroneamente sospettose l’una nei confronti dell’altra oppure se non ci hanno mai detto le cose come stanno.

    #68939
    Anonimo
    Inattivo

    Bella osservazione quella sull’amicizia del senatore con il magnate. Ho letto che quest’ultimo è proprietario di un’azienda tecnologica aerospaziale accomunata alla NASA (la Bigelow Aerospace). Se si trattava di una copertura, la trovo originale e ben congegnata.

    Può essere che le ricerche si siano fatte anche prima, anch’io ho già sentito discorsi su simili programmi di ricerca, ma pare nessun canale ufficiale avesse dato conferma fino ad ora.

    #68947
    Anonimo
    Inattivo

    Attenzione a non travisare le notizie però. Il ministero della difesa (che si occupa di difesa) e non la nasa (che si occupa di spazio) ha ammesso di aver speso molti soldi per la difesa del territorio dagli UFO, ossia dagli “oggetti non identificati” che non per forza sono le navicelle aliene di ET. Parliamo dunque del rischio che oggetti non identificati di paesi stranieri spiino e minaccino la sicurezza del paese. Droni, nuovi aerei, missili e quant’altro. Insomma, mi pare del tutto normale la spesa fatta dalla difesa.

    Questa notizia mi sembra un po’ un esempio di come quando accade qualcosa, si pensa subito al paranormale, al complotto, al mistero; la notizia è vera, ma i più sensibili all’argomento ci hanno letto e visto subito solo il riferimento extraterrestre.

    A mio avviso in questa notizia non c’è nulla di paranormale.

Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.