Chiudi

Il dono della cartomanzia in famiglia.

  • Questo topic ha 10 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 9 anni, 6 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 11 post - dal 1 a 11 (di 11 totali)
  • Autore
    Post
  • #21491
    Anonimo
    Inattivo

    Salve a tutti, sono nuova :)
    Volevo chiedervi se e possibile avere il dono della cartomanzia in famiglia.?
    Specifico che nessuno di noi ha mai fatto questo come lavoro o abbiamo mai fatto consulti ad altre persone è proprio un “segreto” che nessuno dice agli altri. A parte i grandi e intimi amici di famiglia che ci conoscono da tantissimo tempo.
    Ve lo chiedo ( la storia è lunghissima) perché ha iniziato la mia bisbisbisbisnonna (scusate non so come di dice quadrisnonna forse? )io ho quasi 20 anni. È vi posso assicurare che non ho imparato a leggere le carte con manuale o racconti tramandati ma con la mia interpretazione come se le carte una volta girate non hanno bisogno di essere guardate a lungo o pensare a delle frasi. Parlo a ruota libera e posso giurar i che dicono il vero.
    Dopo avrei altre 10000 domande ma non vorrei assillarvi subito XD

    #55511
    Anonimo
    Inattivo

    Ok mi rassegno al fatto che nessuno mi risponderà D:

    #55512
    Anonimo
    Inattivo

    più che parlare del dono della cartomanzia, essendo non un dono questo ma un mezzo,
    parlerei del dono di medianità. Può essere che una famiglia, per varie ragioni,
    sia più incline all’utilizzo di un mezzo medianico piuttosto che di un altro. Dunque
    non vi è nulla di strano in quello che dici e sempre a mio vedere, non è un “segreto”
    di quelli da tenere nascosti. Ti necessitano altra informazioni? o hai altre domande?

    #55516
    Anonimo
    Inattivo

    Grazie :) è sai come si può migliore?
    Comunque si un altra cosa che volevo chiedere..
    Una persona a me cara riescie tramite le date collegare avvenimenti, persone ecc..
    Anche lei non ha mai usato questo su altre persone che non siano i parenti o i cari amici.
    Mi ha detto durante un calcolo di date che sarei riuscita ad ottenere appena avuto la piena pace con me stessa e una maturità intellettuale, altri “doni” o a sto punto non so come chiamarli. È possibile avere più “doni” ?

    #55513
    Anonimo
    Inattivo

    Come si possa possa migliorare … non so se la pratica possa affinare le capacità, di fatto non è un mestiere
    che può essere migliorato continuando ad esercitarsi … ma è anche vero che ad esempio nella scrittura automatica,
    praticarla aiuta a scrivere in maniera più veloce e scorrevole, creando un contatto più “presente” e chiaro, ma penso
    l’unico modo per affinarlo sia quello di accrescere la tua consapevolezza. RIguardo al tuo amico, non dubito che abbia
    qualche tipo di capacità, ma è un riduttivo e a mio vedere poco dettagliato, dire che potrai potenziare il tuo potenziale con nuovi doni.
    Di fatto la tua curiosità ti porterà a credere che sia vero, chi non vorrebbe un dono, beh in molti non vorrebbero,
    a parte questo, direi che se lui sa cosa ti ha detto, potrebbe meglio spiegarti cosa intende, per lo meno, con raggiungere
    una maturità intellettuale. Cosa intendi per doni ? il dono è uno POTENZIALITà MEDIANICA, che può essere esercitata con
    differenti mezzi. Di certo ci sarà che ti risponderà in maniera migliore di me.
    Di certo per migliorare, posso dirti cosa non fare.
    Usare questo dono per scopi personali, o materiali, che servano a soddisfare la tua ego umana, o quella di altri, o bisogni materiali

    Grazie

    #55519
    Anonimo
    Inattivo

    Sei sempre così gentile grazie :)
    Comunque sia la mia amica di famiglia intende dire che avrò altri modi per fare divinazion.
    Scusami se non so i termini sono davvero fresca di questi paroloni per me sconosciuti.
    Io non penso che sia giusto usarli per scopi materiali o per ego, lo trovo decisamente squallido.
    Sono in una situazione alquanto strana perché sto cercando di avventurami in questo mondo ma in punta di piedi essendo che non conosco i limiti, le tecniche i pericoli. È tutto ciò un po’ mi spaventa. Vorrei riuscire a trovare un mentore. Perché poi ho bisogno di trovare qualcuno con cui sfogarmi senza sembrare una pazza ( sono arrivata al punto di fare i test psicologici e il responso è che sono normalissima) per avvenimenti che mi sono accaduti fin da quando ero piccola. Il quale molti amici di famiglia danno comunque un responso dovuto a questo legame che c è da generazioni.
    Comunque grazie ancora, spero che altri guarderanno e mi risponderanno :)

    #55514
    Anonimo
    Inattivo

    Usa i termini che più ritieni giusti, noi cercheremo di capire, se no domandiamo, tanto la nostra lingua è limitata
    per poter esprimere al meglio certi concetti, dunque come non riesci tu non riescono altri. Di fatto su tecniche, limiti (se ci sono)
    e pericoli,m di certo ce chi ha più esperienza e gode di essa da anni. Ti istruirà e se vuoi leggere qualche post, di certo
    troveresti degli accenni su quello che ti interessa. Per quanto riguarda “I mentori”. Sembra difficile trovarne, e quando si trovano
    sono utili, per guidarti, ma un mentore, che sia tale, non ti dice cosa fare, ma ti induce a comprenderlo da te. Inutile dirti cosa
    fare se la tua consapevolezza non è al giusto livello. Dunque le cose si comprendono a tempo debito, quando si è pronti per accettarle,
    poichè esse sono in noi. Se non fossi spaventata sarebbe alquanto strano, come già detto, affrontare l’ignoto spaventa, quado è del nostro
    piano materiale, figurati uqando è di un piano non concepibile per la nostra mente. Attendiamo che tu ci parli dei tuoi accadimenti se vorrai

    Grazie

    #55515
    Anonimo
    Inattivo

    Ciao Behappy ho letto solo ora questo topic e quoto De Bergerac quando dice che i tarocchi sono un mezzo medianico con il quale tu puoi aiutare gli altri a capire se stessi e le situazioni che si vengono a creare. Così come la psicoscrittura più la pratichi più ti permette di capire con chi stai scrivendo ed interagire meglio con i vari spiriti che ti si presentano o parlare solo con i tuoi spiriti guida. Ma questi sono solo mezzi appunto. Per quanto riguarda i doni è possibile che ci siano e che alcuni di noi ne possegano alcuni come per esempio la chiarudienza o la chiaroveggenza.
    Per quanto riguarda il tuo poter usare altri mezzi è possibile.
    Comunque questi sono solo miei pensieri magari qualcuno più preparato saprà risponderti meglio!

    #55522
    Anonimo
    Inattivo

    Grazie ad entrambi :D
    Comunque il tutto ha inizio da un sogno che ho fatto. Ho sognato la morte di mio zio, il quale è morto 9 anni prima che nascessi. Sapevo solo ( all età di 8 anni ) che era morto per un incidente stradale non come quando è perché. Nel sogno ero in macchina con cui lui è altre persone. Parlavo ma nessuno mi ascoltava all improvviso ho sentito un rumore fortissimo e urla e poi booom. Mi sono travata fuori dalla macchina caduta da un “burrone” non troppo alto. Mi sono sentita chiamare e mi sono svegliata senza aver paura o panico. Sono andata da mia mamma a chiedere come era morto lo zio perché la famiglia di mio padre tutt’ora non parla di lui. Mia madre mi spiego le vicende e io la interrompevo dicendo la fine della sua frase. Mia mamma mi chiese perché chiedere come e morto se lo sapevo già. Ma avevo solo riportato ciò che avevo visto. Li per li decisi di fare finta di nulla. Poco dopo la mia nuova cameretta era stata arredata nella casa appena comprata (tranquilli la mia famiglia vive in quel paese da generazioni nel terreno non c’erano cimiteri o altro ne la casa aveva subito morti perché la comprammo da parte ai miei nonni appena costruita. Non mi piaceva la sensazione e ogni volta chiedevo a mia mamma se potevo stare con lei, ma ovviamente ero grande. Appena passata la paura del buio iniziarono a succermi cose strane da dopo il sogno ogni anno vicino al compleanno di mio zio sogno cose macabre, sempre lo stesso odioso sogno, vedere aprire e chiuderai l armadio, e sentirmi osservata come se qualcuno stesse li! Lo dissi a mia nonna la quale fece benedire la camera, ma niente la situazione era peggiorata c erano notti in cui mia mamma mi doveva riportare a letto perché correvo perso le scale senza renderlo conto per buttarmi giù! Iniziai a cadere molto spesso e a beccare spigolo vicino al. Cervelletto o farmi sempre seriamente male. Iniziai a dire sono pazza più che crescevo, e a dirmi i fantasmi non esistono, e quando avevo paura dicevo non mi toccate, andate via e pregavo piangendo. Passato un periodo di apparente calma iniziò a vedere ombre mentre cammino, incontro sul mio cammino persone che a guardare mi mettono i brividi, ma ora a quasi 20 anni riesco a gestire la cose. Sono rilassata e penso che non possono avvicinarsi a me è prego. Poco tempo fa sono andata da una signora A. Che mi disse che mio zio è morto prima del tempo e non riusciva darsi pace perché c era qualcuno che non voleva lasciarlo andare. Parlando mi disse dettagli davvero sconcentanti per una che non vive con me. ( Non si è fatta pagare :) ) A. Mi disse un altra cosa: quando quella persona lo lascerà andare tutto sistemerà! La persona in questione è il mio adorato nonno ahimè defunto quasi un anno fa. Un lutto che solo ieri sera ho riuscito a superare essendo che io non l’ho mai lasciato andare. Ho iniziato a stare male fino a ieri sera non dormire, stare male fisicamente, incubi, sensazioni di brividi e la solita entità che non mi molla! Ho deciso ieri sera perché leggendo le date uscivano fuori dei riscontri altre date e tanti significati ho preferito subito dire nonno vai è ora che lo accetto. Ma anche se ho fatto tutto ciò sta notte la mia “amica terrificante” entità non mi mollava. È ogni volta che racconto queste cose mi sento come se si arrabbiasse! Ho detto non sono pazza, non sono bugiarda.. Vorrei solo una spiegazione :)

    #55525
    Anonimo
    Inattivo

    Per spiegarmi non ho paura delle persone. Semplicemente ho trovato individui che sembravano avere non so che di maligno.
    C è stato un uomo in particolare, una sera a casa di mi amico ho conosciuto un uomo laico che era devotissimo, quando parlava incantava. Tutti erano concentrati su di lui come se fosse un dio. Io invece non ero a mio agio con quel uomo. Inizio un dibattito acceso tra Di noi. Dicendo che io ero praticamente un eretica e che mi dovevo subito far benire ecc.. Alchè mi venne un dubbio.. A inizio serata quest uomo disse: le ombre ( mi sembra che le aveva chiamate ) si nascondono come spiriti guida e creano falsi poteri di cui si alimentano. È aggiunse solo in demone può dire passato presente e futuro, per spaventanti ma allo stesso tempo incantarti. Ogni tot lui mi guardava con aria di sfida dicendo che i suoi dono sono stati mandati da dio per far del bene e se volevo la prova me l avrebbe data: inizio con il dirmi un evento passato segreto a tutti i presenti. Rimasi zitta e cambiai discorso, vedendo che non attaccava mi disse un avvenimento nel presente anch’esso segreto agli altri, rimasi sempre impassibile. Inizio a farmi dire dagli altri che ero io quella vagliata con i poteri di satana e io restai immobile e dissi: come io ne ho uno tu ne hai uno chi ti dice che non sia il contrario? Tutti mi guardarono male come se il loro dio Greco cadeva a pezzi, mi disse dio mi ha scelto. Uscii a fumare una sigaretta al quanto seccata da cosa stava succedendo dentro. Quando uscì da solo mi guardo e mi disse ora lo vuoi sapere il tuo futuro? Lo guardai negli occhi e vi giuro vidi un male all interno di quell uomo allucinante. È da li non l ho più rivisto ma se devo metto la mano sul fuoco a dire che non è pura e semplice suggestione questa!

    #55526
    Anonimo
    Inattivo

    scusate se ci sono parole con poco senso ma dall iphone scrivendo veloce non faccio caso se corregge automaticamente o meno :)

Stai visualizzando 11 post - dal 1 a 11 (di 11 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.