Chiudi

Il distacco definitivo dal corpo.

  • Questo topic ha 1 risposta, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 9 anni, 10 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Post
  • #21327
    Anonimo
    Inattivo

    Una visione suggestiva relativa al “distacco” dal corpo fisico al momento della morte,è stata descritta da Dr.Riblet Hout,medico americano,che per 12 ore assistette sua zia morente,in una sua relazione ( da Rivista Light ).
    “La morente aveva 73 anni,era in possesso delle sue facoltà mentali e,benchè sofferente,conversò a lungo.Dopo circa un’ora che ero al suo capezzale,divenni consapevole che si prospettava un brusco e gravissimo mutamento nelle condizioni dell’inferma,e che presto sarebbe entrata in agonia.Il polso,che un’ora prima appariva regolare e ritmico,era divenuto filiforme e irregolare,la respirazione corta e affannata.
    Contemplavo,con occhio professionale,l’avvicendarsi delle varie contrazioni muscolari,dato che la morente era già entrata in coma,quando,all’improvviso,guardando per caso in alto,scorsi qualcosa d’inspiegabile che pareva concentrarsi a circa due metri al di sopra del letto,consisteva in una sostanza simile alla nebbia;aveva l’aspetto di una nuvola fumosa,immobile ,che con il passare del tempo andava diventando sempre più opaca,assumendo una forma allungata,,stava assumendo una forma umanoide.
    Sedetti in silenzio per parecchie ore ,guardando quella strana nuvola dalla forma umana finchè quella nuvola assunse le sembianze di mia zia.Era il corpo astrale di lei,sospeso in aria,in posizione orizzontale,a due metri dal corpo fisico.

    Aveva un’espressione serena,riposata,tranquilla.in aperto contrasto con il corpo fisico,agitato da molte contrazioni penose.
    Mentre contemplavo con interesse e stupore questa manifestazione,mi capitò di osservare,per la prima volta,una sorta di “cordone”fluidico,dal colore perlaceo,che scaturiva dal corpo della morente e andava a congiungersi al capo della forma astrale.
    All’alba del nuovo giorno,sul volto della morente,erano apparsi i segni clinici della imminente estinzione della vita.

    Osservai che i filamenti del “cordone” cominciavano a rompersi,uno dopo l’altro,ritraendosi e scomparendo.Finalmente l’ultimo filamento si strappò e scomparve:lo spirito neonato era libero!
    Poi,il corpo astrale si raddrizzò,scese al lato del proprio cadavere,e sostò in quel punto per un po di tempo.
    Fece poi un largo cenno di saluto,che pareva rivolto a tutti i suoi cari e al mondo che abbandonava,quindi si sollevò e sparì”

    Il fenomeno osservato dal Dr.Riblet Hout,che certamente era un veggente,ci conferma quanto la letteratura occulta riporta,e cioè:
    quando l’Anima ritira la sua energia,tutto il complesso vitalismo umano si arresta:è la morte fisica.
    Rescisso il “cordone”fluidico,il corpo astrale abbandona definitivamente,con l’Anima, il corpo fisico,ormai cadavere.
    E comincia il “viaggio”di ritorno verso la Luce,verso la vera dimensione,la Casa del Padre.

    #54451
    Anonimo
    Inattivo

    Grazie Alceste ,e’ sempre un piacere leggere i tuoi scritti!

Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.