Chiudi

Che nottataccia….

Home Page Forum ESPERIENZE PERSONALI Sogni Che nottataccia…

  • Questo topic ha 8 risposte, 8 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 12 anni, 1 mese fa da Anonimo.
Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Post
  • #20704
    Anonimo
    Inattivo

    Ho passato una nottataccia e ora mi sento uno straccio… Dovrei dormire ma il lavoro e le esigenze quotidiane non lasciano tregua… Va bé vi racconto un po’. Mi corico ieri sera e mi addormento, ma devo svegliarmi verso le 2 in preda a un attacco di tosse (da qualche giorno sono fortemente raffreddato):-(
    Mi riaddormento e faccio un sogno normale, in pratica sogno di essere con un amico (mai visto né conosciuto nella realtà) in un bar in una grande piazza sotto un sole battente. Passa la mia ex, glielo faccio notare e lui mi dice “vedi quel carabiniere laggiù?, è uscito con lei qualche volta”. Io mi volto per guardarlo, quando il mio amico immaginario mi grida: “caxxo svegliati! presto!”.
    Mi sveglio improvvisamente e sento come una pressione lungo tutto il fianco del mio corpo che mi spinge verso il bordo del letto. La sensazione, piuttosto opprimente, dura pochi secondi, il tempo di raggiungere l’interruttore e accendere la luce. Erano le 3,20 circa e mi sarò riaddormentato se va bene alle 5, complici la paura e… il raffreddore :-(
    Che ne pensate?
    P.S. Io ho pensato a un’esperienza ipnagogica. Mi è già capitato altre volte di sentire come una spinta verso l’esterno del letto, però soprattutto in fase di dormiveglia non durante il sonno vero e proprio.

    #48085
    Anonimo
    Inattivo

    io per le sensazioni di oppressione notturna la considero causata da folletti o quello che sono.. da noi li chiamano folletti e di solito fanno i dispetti di notte tipo piazzarsi sul petto.. svegliarti..

    #48086
    Anonimo
    Inattivo

    penso che durante il sonno il nostro corpo reagisce ai sogni, quindi potrebbe essere stato un proseguimento del sogno, anche se in realtà eri sveglio. hai detto che ti capita ,a parte ieri, spesso nel dormiveglia, fase in cui siamo più recettivi, è nella fase del dormiveglia che avvengono i sogni premonitori o le visioni, questo per dire che in quella fase la tua psiche ha reagito con una manifestazione fisica, a me è capitato di svegliarmi completamente immobilizzata, non riuscivo a muovere niente, una sensazione veramente opprimente, situazione che dopo qualche minuto si è ristabilita

    #48094
    Anonimo
    Inattivo

    dev’essere una cosa comune allora.
    anke a me da ragazzina succedeva spesso di svegliarmi da incubi e non riuscire a muovere manco il dito mignolo.
    Esattamente come hai detto tu Dani, paralizzata.
    ciao

    #48095
    Anonimo
    Inattivo

    dani ha scritto:

    Quote:
    penso che durante il sonno il nostro corpo reagisce ai sogni, quindi potrebbe essere stato un proseguimento del sogno…

    anche io sono di questa idea :ok:

    #48098
    Anonimo
    Inattivo

    a me non capita niente del genere,però una cosa si,magari sto sognando un sogno tranquillo e di colpo mi sveglio molto spesso proprio alle 3 3,20.
    Vedo che è un ora comune dei risvegli,ed escludendo bisogni fisiologici,mi domando come mai sia così comune svegliarsi a quell’ora e non per esempio alle 4,20,che è molto più difficile che accada,o magari se accade è proprio per un bisogno fisico…

    #48114
    Anonimo
    Inattivo

    Ci sono cose inconscie che vanno influenzare il sogno e la fase post sonno che precede il risveglio..il discorso ipnagocico va’ preso seriamente in considerazione e molte volte ci sono persone molto piu’ portate ad averli…oppure stati fisico mentali che favoriscono…oppressione del raffreddore difficolta’ dormire..spossatezza..ecc…tutto spiegato, sarebbe diverso se si ripete ogni sera.

    #48115
    Anonimo
    Inattivo

    Riflettendoci a mente fredda, la sensazione di oppressione “che non ti fa muovere” credo dipenda dal fatto che la mente si è svegliata, ma il corpo sta ancora dormendo, almeno per pochi istanti… Poi il contesto notturno, col buio, tutto il mondo che dorme ecc. contribuisce a far salire l’agitazione. Certo è curioso che questi risvegli per così dire “movimentati” (almeno sul piano emotivo… perché fisicamente siamo bloccati :) ) avvengano quasi sempre tra le 3 e le 3,30… E’ una ricorrenza particolare…

    #48169
    Anonimo
    Inattivo

    Mart ha scritto:

    Quote:
    Riflettendoci a mente fredda, la sensazione di oppressione “che non ti fa muovere” credo dipenda dal fatto che la mente si è svegliata, ma il corpo sta ancora dormendo, almeno per pochi istanti… Poi il contesto notturno, col buio, tutto il mondo che dorme ecc. contribuisce a far salire l’agitazione. Certo è curioso che questi risvegli per così dire “movimentati” (almeno sul piano emotivo… perché fisicamente siamo bloccati :) ) avvengano quasi sempre tra le 3 e le 3,30… E’ una ricorrenza particolare…

    Sì, si chiamano paralisi del sonno. Abbastanza paurose se accompagnate da allucinazioni.

Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.