Chiudi

Barack Obama potrebbe annunciare gli extraterrestri esistono.

  • Questo topic ha 38 risposte, 8 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 12 anni, 9 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 39 totali)
  • Autore
    Post
  • #19856
    Anonimo
    Inattivo

    Fonte: segnidalcielo.it

    Siamo alla vigilia di una clamorosa rivelazione sugli Ufo? Pare proprio di sì. Da fonti ben informate, infatti, sembra che il Presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, avrebbe già deciso la data di una conferenza stampa mondiale per affrontare pubblicamente e forse “definitivamente” il caso Unidentified Flying Object. Ecco cosa accadrà tra meno di due mesi. il 27 novembre 2009

    a cura di Sonia T. Carobi

    Avevano detto che era spiato. Che gli alieni lo tenevano sotto controllo.
    Avevano giurato che un “occhio” extraterrestre era alle sue spalle ad Henderson, nel Nevada, mentre lui si giocava le sue ultime carte prima del grande giorno. E che lo stesso “occhio” era alto nel cielo nell’attimo in cui giurava solennemente fedeltà agli Stati Uniti d’America e gridava “vi batteremo” in faccia al terrorismo mondiale. Avevano anche ricordato che uno strano oggetto era passato sulle teste di milioni di americani mentre Bruce “The Boss” lanciava la sua “The Promised Land” in suo onore.

    Ma lui ci aveva scherzato su. Barack Hussein Obama II, agli Ufo non sembrava proprio interessato. Almeno era quello che lui aveva dato ad intendere. Almeno era quello che pensavamo tutti. E invece pare proprio che il 44° presidente Usa con gli alieni abbia deciso di giocare a carte scoperte.

    La notizia circola da un po’ su internet. Ed è stata ripresa anche da un blog del Corriere.it che in qualche modo ha finito per darle forza e un minimo di credibilità.

    Ufo-files

    Il punto di partenza è un’indiscrezione. Il canale dove ha cominciato a correre veloce la “soffiata” è quello dell’ultimo convegno di Esopolitica che si è tenuto a Barcellona alla fine di luglio scorso.

    Il 27 novembre prossimo Barack Obama dovrebbe aprire una finestra sugli Ufo-Files americani. Dovrebbe parlare senza più ipocrisie della presenza extraterrestre sulla terra, dovrebbe svelare i retroscena di una serie di episodi clamorosi che vanno dal caso Roswell allo scontro aereo sui cieli di Los Angeles consumatosi nel febbraio del 1942. Ma soprattutto dovrebbe ammettere, davanti a tutto il mondo, che gli Stati Uniti avrebbe avuto un contatto pacifico con almeno sei razze aliene!

    Che dire? Se fosse vero ci sarebbe da chiudersi in casa e aspettare il giorno di san Virgilio e San Massimo, il 331° giorno del calendario Gregoriano, il giorno in cui Alfred Nobel si inventò quello stravagante premio, e in cui nacque il boss Vito Genevose e morì Alexandre Dumas. Insomma il 27 novembre. Solo per vedere l’effetto che fa.

    Ma mancano un po’ di settimane a quella data e non ci resta che avanzare ipotesi.
    La curiosità è tanta, e le notizie che in questi giorni si rincorrono sui media sembrano rendere quanto mai opportuna la scelta del “president”.

    Il 2009 è l’anno degli Ufo. 275 giorni sono trascorsi all’insegna degli avvistamenti, delle segnalazioni, delle foto e dei video incredibili. Mai come in questi primi dieci mesi la presenza “aliena” era sembrata più palpabile, evidente, concreta.

    Le notizie si rincorrono dal Giappone al Messico, dalla Spagna agli Usa e l’Italia sembra essere uno dei territori più battuti del pianeta.

    Il portavoce del Governo nippponico, Nobutaka Machimura, ha detto senza imbarazzi di credere “definitivamente” all’esistenza degli UFO. Il Vaticano ha dichiarato che la fede cristiana non è in conflitto con il credere agli extraterrestri. Molti astronauti hanno affermato di fronte alla stampa, il contatto con gli extraterrestri è già avvenuto. Nick Pope, importante personalità che ha studiato gli UFO per conto della Gran Bretagna, ha dichiarato che ormai da tempo il suo governo ha dato ordine ai piloti militari di abbattere gli UFO laddove ce ne fosse bisogno. Laddove si dovesse verificare un “contatto”.

    “Siamo alla vigilia – si sente dire al convegno di Barcellona – della scoperta che non siamo soli nell’ Universo e che non lo siamo mai stati”. E allora solo l’intervento di una voce autoritaria e “conclusiva” può finalmente fare chiarezza.

    L’attesa è grande e le domande sono tutte rivolte a quegli episodi che per troppo tempo sono rimasti senza risposte serie e definitive. Il “contatto” che si consumò in California, a due mesi dall’attacco giapponese a Pearl Harbor, è sicuramente uno dei “fatti” più importanti. Controverso, affascinante, “al punto – scrive Flavio Vanetti sul Corriere.it – che tanti ritengono di dover riclassificare in base ad esso l’inizio della caccia alla verità sugli Ufo”. Era febbraio. Una settantina di anni fa. Un oggetto non identificato, molto luminoso, fu preso di mira dalla contraerea americana. Venne fotografato e finì sulle prime pagine di tutti i giornali del mondo. “L’esercito afferma che l’allarme è reale”, titolò il Los Angeles Times. Era il 26 febbraio 1942. Non se ne seppe più nulla.

    Che dite? Aspettiamo il 27 novembre?

    #36379
    Anonimo
    Inattivo

    S P E R I A M O ! ! ! ! ! :genio: :genio: :genio:

    #36380
    Anonimo
    Inattivo

    Interessante, ma mi parrebbe quanto meno strana una mossa del genere da parte del presidente usa…Staremo a vedere

    #36381
    Anonimo
    Inattivo

    Magari…

    #36382
    Anonimo
    Inattivo

    Posso dirvi ke siccome molte nazioni,ormai allo stretto dell’evidenza, hanno aperto i loro archivi l’america non puo’ continuare con la sua linea top secret perche’ se dovesse arrivare la verita’ ci perderebbe non solo la faccia ma anche le borse ecc. ecco perche’ di questo probabile annucio pensate l’america annuncia che gli E.T esistono ci sarebbe uno sbalzo dell’economia…

    #36383
    Anonimo
    Inattivo

    Non so fino a che punto sia valido questo ragionamento: non capisco in che modo l’annuncio dell’esistenza di ufo ed extraterrestri dovrebbe rillanciare l’economia. Secondo me, invece, visto che l’opinione pubblica ed i media principali trattano il paranormale come (ahimé) qualcosa più o meno sullo stesso piano del folklore, l’amministrazione usa perderebbe di credibilità a livello internazionale, ed è per questo che credo non ci sarà mai nessun annuncio del genere.

    Se ci fosse, credo sarebbe solo la volontà del presidente Obama di divulgare la verità, e non un piano fine a qualcosa…

    #36384
    Anonimo
    Inattivo

    Beh dovrebbe solo dire che il governo ha rapporti con gli alieni e mostrare le prove di questo.. Ma mi sa troppo di film.

    #36385
    Anonimo
    Inattivo

    se pensiamo che gli alieni non vogliono essere scoperti penso che da qui a un mese farebbero fuori Obama ;) :)

    non mi sembra molto reale questa notizia

    #36386
    Anonimo
    Inattivo

    E se fosse il contrario?
    Se fossero i governi a non voler divulgare la notizia?

    Forse ora hanno cambiato idea perchè stà per succedere qualcosa, e quindi meglio preparare tutti…

    Ancora troppo da film eh..?

    #36387
    Anonimo
    Inattivo

    nono ogni ipotesi può essere buona però se fosse come dici tu che sono i governi a nasconderli perchè non si sono fatti vedere loro..

    #36388
    Anonimo
    Inattivo

    Sempre facendo ipotesi da “film”… Potrebbe essere che c’è un rapporto tra alieni e governi… Chi lo sa.

    #36389
    Anonimo
    Inattivo

    Io la penso come Karasciò… cioè che se gli alieni non vogliono farsi rivelare…non lo faranno!
    Cioè se volevano rivelarsi lo avrebbero già fatto no?? O sbaglio??
    Non penso che i nostri governo avrebbero avuto modo di contrastare la loro venuta!! Se pur pacifica… Io prima di tutto direi che “Da fonti ben informate” non basta quindi dobbiamo vedere se è vera come cosa… xò se davvero fosse vero cambierebbe la storia! Cioè sarebbe una rivelazione straordinaria…ma fino a quando non vedo un alieno stile futurama, non mi sentirò soddisfatto del tutto! Cioè secondo me non bastano le parole di Obama x confermare un argomento talmente serio che ci tiene col fianto in sospeso da millenni…

    #36390
    Anonimo
    Inattivo

    nn mi convince per niente questo “annuncio” primo mi fa troppo strano che il presidente degli usa se ne esca così sugli ufo…. cioè, data programmata perchè proprio quel giorno e non oggi??? quel giorno sapremo la verità…. bah
    poi anche io penso che se gli alieni volevano farsi vedere si facevano vedere con o senza l’approvazione dei nostri carissimi politici e/o padroni del mondo… alla fine sono arrivati fino a qua per farsi mettere i piedi in testa dal primo pinco palla qualsiasi…. poi senza contare che un evento del genere scuoterebbe il mondo intero! sai che evento pazzesco… e che si aspettano che la gente dica “ohhh gli ufo esistono, vabbe andiamo a fare la spesa caro che ci manca il latte” gli esaltati che usciranno si sprecano, tra chi vedrà in essi il male e chi il bene scoppierà un bordello allucinante… e non ci avvisano di un terremoto che arriverà fra qualche giorno figuriamoci sugli ufo….
    no nn mi convince affatto : nonsifa :

    #36391
    Anonimo
    Inattivo

    Ma a prescindere dal fatto che lo dicano o no.. Ormai la gente prende sempre più consapevolezza che non si è soli nell’universo.

    E questo lo impara la scienza, visto che c’è vita dapperttutto… Non c’è bisogno che lo confermi un presidente. Ovviamente se verrà annunciato è perchè c’è qualcosa sotto.

    #36392
    Anonimo
    Inattivo

    Vore darvi un’altra inserzione sul tema tratto dal sito noiegliextraterrestri:

    OBAMA E GLI UFO: E’ TEMPO DI AGIRE

    Sono passati ormai alcuni mesi dal giorno in cui Obama è stato eletto Presidente degli Stati Uniti d’America. Egli è stato votato ed ha ricevuto dagli elettori americani un chiaro mandato per attuare una politica nuova, di cambiamento, su aspetti importanti dell’economia, della vita americana e planetaria. Tra questi aspetti alcuni, come la sanità, a povertà, la responsabilità delle imprese ed il diritto all’istruzione sono stati affrontati apertamente dalla nuova Amministrazione americana e si attendono nel prossimo futuro provvedimenti ad hoc che li risolveranno, altri come il problema climatico ed ambientale, la guerra in Iraq, il problema del nucleare iraniano, sono stati denunciati con forza ed indicati come inderogabili dallo stesso presidente che ha auspicato cambiamenti radicali a livello mondiale al fine di non portare il nostro pianeta sul baratro dell’autodistruzione.
    L’unica questione che non è stata ancora affrontata pubblicamente (diversamente da come molti auspicavano) è stata la questione degli UFO e della realtà extraterrestre.
    Sono passati cinquant’anni da quando l’ex Capo della CIA, l’Ammiraglio Roscoe Hillenkoetter (presunto appartenente al famoso e segretissimo Gruppo denominato Majestic 12), in un’intervista al New York Times del 1960, dichiarò che “era arrivato il tempo per la verità”, che bisognava portare il problema UFO dinanzi al Congresso Americano ed organizzare aperte audizioni su questo importante tema. Egli affermò inoltre che, dietro le quinte, molti Ufficiali delle Forze Armate (specialmente nell’Air Force) erano stati coinvolti nel fenomeno, ma ai cittadini venivano raccontate solo sciocchezze ed erano tenuti sempre all’oscuro dei fatti reali.
    Ultimamente, anche l’Ammiraglio Hill-Norton, ex Capo di Stato Maggiore della Difesa nel Regno Unito, ha pubblicamente affermato di essere convinto dell’esistenza del cover up sugli UFO: secondo l’alto Ufficiale, i governi non divulgherebbero la verità sulla presenza extraterrestre per paura del diffondersi del panico tra la popolazione…
    Appelli per svelare la verità sugli UFO, sono giunti anche da personaggi politici di spicco: tra questi ricordiamo l’ex Ministro della Difesa canadese, Paul Hellyer, che ha denunciato pubblicamente l’esistenza del segreto e si è detto convinto che molti personaggi importanti sono a conoscenza di fatti che potrebbero cambiare profondamente il nostro pianeta.
    Ormai, gran parte dell’opinione pubblica, americana e non, lamenta come i governi continuino a nascondere le loro approfondite conoscenze sugli UFO, sulle questioni extraterrestri ed, allo stesso tempo, nascondano tecnologie innovative e soprattutto gratuite ricavate dallo studio di queste navi aliene. Mentre, da un lato, la certezza che siamo visitati da razze extraterrestri è divenuta un fatto quasi inconfutabile, i governi continuano a negare, a volte anche l’evidenza, con la complicità della NASA e del Pentagono. E questo il Presidente lo sa, come sa che tutto ciò costituisce un rischio per il nostro pianeta. Egli è a conoscenza, come lo sono gli altri leader mondiali, che la Terra sta soffrendo e sta imboccando la via della distruzione (non è un caso, a mio avviso, il suo intervento nel mese scorso sulla gravità del problema ambientale) ed ha egli stesso lanciato un appello a tutti i leader mondiali per attuare un radicale cambiamento nello stato delle cose e scongiurare la catastrofe…Il nostro futuro rischia di essere compromesso: se non verranno rese note le nuove tecnologie e soprattutto le nuove forme di energia a costo zero non ci sarà per noi un futuro, nemmeno per le generazioni prossime. Le scuse ed il timore di perdere il potere, da parte dell’establishment politico non può essere più tollerato: il potere cerca ancora di guadagnare tempo nascondendo le verità ai normali cittadini… Ma ormai, le scuse non servono più a nulla: non c’è più tempo per nascondere, c’è solamente il tempo per rivelare come stanno veramente le cose: quest’opportunità di attuare un reale cambiamento è data a Barack Obama, l’uomo che potrebbe essere l’artefice di una nuova era, di un positivo cambiamento dell’esistenza umana, per sempre…
    .

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 39 totali)
  • Il forum ‘Notizie’ è chiuso a nuovi topic e risposte.