Chiudi

Anziano Vigile del Fuoco conferma l’incidente di Rowell.

  • Questo topic ha 0 risposte, 1 partecipante ed è stato aggiornato l'ultima volta 13 anni, 10 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Autore
    Post
  • #19437
    Anonimo
    Inattivo

    Un Vigile del Fuoco del Dipartimento di Roswell in servizio nel 1947 ha confermato che l’incidente avvenuto nel deserto del New Mexico non solo accadde, ma il velivolo coinvolto nello schianto non proveniva da questo pianeta.

    Il Viglile, ora novantenne, recentemente in una interessante intervista, condotta dall’autore Kevin Randle, ha fatto queste stupefacenti dichiarazioni confermando l’accaduto e l’origine extraterrestre dei rottami.

    Tutto e’ iniziato quando qualche tempo fa Randle riusci’ a trovare il figlio di Rue Chrisman. Rue era Capo dei Vigili del Fuoco a Roswell nel 9147, scomparso poi nel 1981 all’eta’ di 98 anni. Il figlio di Chrisman spiego’ che in una qualche maniera il corpo dei pompieri fu coinvolto nel recupero dei rottami ritrovati dopo lo schianto. Confermo’, dopo essere pressato causa la sua reticenza nel parlare, che lo schianto avvenne e che ci fu un forte “Cover Up” per insabbiare la faccenda.

    Facendo una piccola indagine ed esaminando una fotografia fornita dallo stesso Rue, si e’ riconosciuto un Vigile ancora in vita, forse unico superstite del Corpo in servizio nel ’47. Uno dei componenti della famiglia del superstite di nome Smith, frequenta la stessa chiesa di Rue, cosi’ non e’ stato difficile contattarlo.
    Una volta raggiunto Smith si e’ capito che l’anziano era un po’ reticente nel discutere del fatto, ma dopo un po’ di conversazione si e’ lasciato andare e ha fatto le seguenti dichiarazioni in una intervista:

    s- Subito dopo la notizia dell’incidente un Colonnello impiegato presso la Roswell Army Air Field cerco’ di intimidire i Vigili del Fuoco nel non divulgare alcuna informazione. Il Colonnello spiego’ che un oggetto sconosciuto si schianto’ nel deserto fuori Roswell.

    -Dan Dwyer, un altro Vigile del Fuoco di Roswell, non rispettando gli ordini del Colonnello si reco’ presso il sito dello schianto. La figlia di Dan confermo’ che il padre vide non solo i rottami, ma anche esseri umanoidi morti.

    – Dan riferi’ a Smith che la zona fu circondata da un cordone di guardie armate, e che la sua presenza nel sito fu privata e agli ordini del capo dei Vigili.

    – Smith e’ sicuro che non si tratto’ di un velivolo terrestre, ma bensi’ di un reale UFO. I militari erano molto preoccupati per la situazione.

    – La Base di Roswell Army Air Field fu direttamente coinvolta nel recupero dei rottami e che pure molti Vigili del Fuoco erano a conoscenza diretta di questo incidente avendo partecipato alle operazioni di recupero, ma sfortunatamente Smith non ricorda i loro nomi.

    – Lo Sceriffo di Roswell anch’egli partecipo’ alle operazioni di insabbiamento e fu oridnato al vice di tenere la situazione sotto controllo per non far trapelare nulla.

    La testimonianza del pompiere e’ al quanto sbaloriditiva. Conferma la natura sconosciuta del velivolo. Le testimonianze seppur importanti, non fanno altro che confermare la storia nella sua unicita’, ma nessuna prova fisica anche in questa circostanza e’ stata fornita. Tuttavia quando le parole provengono da una persona “trovata” appositamente, e non da dichiarazioni spontanee si dovrebbe tenere in forte considerazione le parole.

    Il nome completo, per volonta’ di Smith non sara’ reso noto finche’ sara’ in vita, questo per far si’ di fare trascorrere gli ultimi anni in serenita’ e armonia con la sua famiglia.

    Fonte: http://www.ufocon.blogspot.com/

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Il forum ‘Notizie’ è chiuso a nuovi topic e risposte.