Chiudi

ancora sull’ectoplasma.

  • Questo topic ha 0 risposte, 1 partecipante ed è stato aggiornato l'ultima volta 9 anni, 11 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Autore
    Post
  • #21313
    Anonimo
    Inattivo

    L’ectoplasma permette materializzazioni sia complete sia parziali del corpo umano.La materializzazione più osservata è quella della mano.
    W.Crookes scrisse a proposito:<
    Queste mani,al tocco,sembrano a volte fredde come il ghiaccio,altre volte invece sembrano calde e vive e hanno stretto la mia.
    Ho trattenuto una di queste mani nella mia,risoluto a non lasciarla andare.Non ho notato tentativi o sforzi per farmi lasciare la presa;a poco a poco,invece,la mano sembrava dissolversi in vapore e si liberava così,dalla mia stretta>>.

    Per conservare prove tangibili di queste manifestazioni,i collaboratori di Crookes ,chiedevano a queste entità di immergere queste mani ectoplasmatiche in soluzioni di paraffina contenute in vasche di acqua calda.
    Quando la mano riemerge dall’acqua,è ricoperta da un sottile strato strato di paraffina che si solidifica a contatto con l’aria.
    Quando la mano si smaterializza rimane uno stampo cavo dal quale una mano normale,di un vivente,non potrebbe uscire a causa dell’estrema fragilità della paraffina (si romperebbe il tutto…).
    In questo “guanto”di paraffina così ottenuto,si versa del gesso liquido e si ottiene così un calco.

    Un’altro sistema più moderno consiste nel far incrociare le dita e farle immergere in un contenitore di plastilina;ora tutti sappiamo che è impossibile estrarre le mani e le dita incrociate da una sostanza plastica avvolgente,senza rovinare il tutto.
    Solo con la smaterializzazione questo è possibile…
    Anche in questo caso nel calco si cola gesso liquido o resine e si ottengono le forme delle mani.
    Queste mani ectoplasmatiche,hanno stranamente la forma di mani da adulto ma in miniatura.

    Sono state fatte innumerevoli prove,ovviamente,e ancora qualche prestidigitatore insiste,ma inutilmente.
    L’uscita di una mano di un vivente da un guanto di paraffina,dello spessore di meno di un millimetro,è impossibile.
    Provare per credere ( diceva De Angelis ).

    Quindi,con la benedizione della scienza (questa volta si…)si è dovuto concludere che lo stampo,o calchi,di membra materializzate,costituiscono una conferma irrefutabile del fenomeno ectoplasmatico.

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.