Chiudi

Rispondi a: Patreon e applicazioni di crowdfounding: cosa ne pensate?.

#77205
Anonimo
Inattivo

Non so come siano regolate le garanzie sulla realizzazione del progetto finanziato, però un’idea di possibile fregatura ce l’avrei:
ho visto fare crowdfunding per realizzare un film, per esempio. Un regista emergente gira un trailer con l’idea basilare del film che vorrebbe “in grande” se solo avesse le risorse economiche necessarie. Il regista può essere onesto e avere davvero l’intenzione di fare un bel film (sempre che ne abbia le capacità).
Però potrebbe essere un malintenzionato che ha fatto solo un bel trailer, e poi una volta raccolti i soldi, farà un bidone di film senza impegno. Nel senso, rispetterà il contratto, realizzando il lungometraggio, ma lo farà male e utilizzerà il denaro soprattutto a proprio vantaggio.
Per garantire meglio gli investitori ci vorrebbe un progetto dettagliato su come sarà speso il budget: quanto agli attori, quanto ai tecnici, quanto per il materiale, ecc.
Perché se il regista si “stipendia” con gran parte del budget e sforna una vera schifezza, chi potrà poi andare a dirgli che il trailer era bellissimo e il film è stato una boiata? E poi chi giudica se un film sia una boiata e quindi non rispetta il contratto?