Chiudi

Rispondi a: Dignità sotto ai piedi…..

#77146
Anonimo
Inattivo
the_believer wrote:
Gran Dux, ok, ma io intendevo in senso un pochettino più “filosofico” e “introspettivo”, al di là del giudizio o dell’accettazione della massa… certo. la normalità è quello che viene considerato normale dai più… quindi una persona gay si sta avvicinando, col passare degli anni, ad essere accettato e quindi considerato “normale”, mentre magari negli anni ’50 rischiava il manicomio o la galera.

Ma la normalità è un concetto vago, viene definita dai più. In una società in cui il delitto è legalizzato, uccidere sarebbe normale. In una società dove la pedofilia è lecita, sarebbe anormale non praticarla.

Se poi vogliamo parlare di istinti, di ciò che è la natura e decidere che sia normale, allora il discorso diventa complesso. Nessuno diventa più normale per nessun altro, perché ognuno seguirebbe un suo “codice”…

Comunque è un discorso interessante, apri un topic apposito così sentiamo anche gli altri.