Chiudi

Rispondi a: Nessie vietnamita.

#77070
Anonimo
Inattivo

Concordo con Nyma, secondo me non si tratta di CGI, ma di un animale di plastica che sta affondando o il cui calleggiamento è precario e sbuca a tratti la testa a seconda del moto ondoso.
Concordo anche con KitCarson nel dire che il movimento per immergersi non è necessariamente qualcosa di visibile, tipo abbassare la testa. Ci sono sistemi di regolazione del galleggiamento basati sulla vescica natatoria, che è quello utilizzato dai pesci. Una sorta di “palloncino” presente nel ventre dell’animale, con un complesso sistema di regolazione del volume di gas all’interno. Il pesce può risalire oppure scendere espanendo oppure comprimendo tale vescica. Un po’ si fa con il GAV (giubbotto ad assetto variabile), in pratica un giubbotto che si può sgonfiare o gonfiare con l’aria della bombola, nelle immersioni subacquee e così regolare l’assetto di galleggiamento.
Anzi, dirò di più… quando ho fatto il corso di SCUBA diving, l’istruttore ci ha insegnato a limitare l’uso del GAV e utilizzare appunto i polmoni come vescica natatoria dei pesci. Vuoi superare i coralli che hai davanti senza gonfiare il gav? Prendi una bella boccata d’aria e ci nuoti sopra. Vuoi scendere perchè stai salendo troppo? Svuoti completamente i polmoni.
Ed ecco che hai imparato ad imitare i pesci :)