Chiudi

Rispondi a: tipologie fondamentali di manifestazioni spiritiche.

#76996
Anonimo
Inattivo

La perplessità “nicotinica” espressa dal Dr valle non è azzardata, tuttavia nel campo della psicocinesi si hanno riscontri altrettanto rindondanti, i quali appaiono meno inverosimili se si considera le capacità paranormali della psiche umana, in questo caso il famoso potere PK (psicocinesi), messo in luce e confermato infinite volte dal Prof. Rhine e dai suoi collaboratori nel Laboratorio di Parapsicologia della Duke University e Durham (USA). Il quale Prof., attraverso una rigorosa sperimentazione pluridecennale effettuata con migliaia e migliaia di esperimenti, ha provato l’esistenza nella mente umana della capacità di influire a distanza senza contatto fisico, su oggetti fisici determinando in essi delle variazioni determinate. Precisamente i soggetti del Rhine riuscivano ad influire a volontà sul movimento dei dadi determinando delle combinazioni prestabilite. La potenzialità espressa, se indirizzata e voluta, è comunque infinitamente inferiore a quella che si esprime in forma inaspettata, come il poltergeist per esempio.

Sempre rivolgendomi ai fatti accaduti all’amica Introspettiva, bisognerebbe considerare (e chiederle) se in concomitanza con i fenomeni esposti, era in un periodo di preoccupazione, magari un’ansia sottile, ma permanente di tensione psichica e, sotto tale stimolo (eventualmente) in grado di aver prodotto i fatti psicocinetici (telecinetici per Valle). Se poi vogliamo assumere l’interpretazione preternaturale, ovvero l’ipotesi di un intervento spiritico, secondo questa ottica, i fatti potrebbero essere messaggi della manifestazione di presunte entità, magari conosciute da Introspettiva. Ma in questo caso si rientra in un atteggiamento strettamente fideistico.
Un saluto