Chiudi

Rispondi a: Lo Yoga e…Yamuna.

#76757
Anonimo
Inattivo

Capisco il ragionamento, forse il problema è tendiamo a dare troppo valore a quello che c’è nel nostro cervello. Dovremo fare lo stesso con gli animali che hanno anche loro un proprio carattere e abitudini. Invece conta di più quello delle persone, perché noi siamo in grado di comunicare, esprimerci e creare. Ma gli animali non fanno lo stesso in modo diverso? Quindi siamo sicuri che sia questo che conta di più? Non è solo ciò che abbiamo riempito di valore perché è grazie al nostro cervello che la società funziona e i soldi girano?
Riguardo l’identità: ricordo di aver letto che circa ogni 7 anni le cellule del nostro corpo si rinnovano completamente, quindi noi mutiamo nel tempo. Anche il nostro carattere cambia, certe volte anche radicalmente. Quindi il desiderio di preservare la propria identità mi dà da pensare: l’identità di quale periodo della nostra vita preferiamo preservare? E l’identità di un criminale la preserviamo?
Forse lo yoga vuole appunto allontanarci dalla materialità ampliando la nostra visione delle cose.