Chiudi

Rispondi a: I Goblin di Kelly-Hopkinsville.

#76723
Anonimo
Inattivo

Ciao The_Believer.
Il caso Kelly è molto interessante, come tanti altri del resto. Per non trattare tutto lo svolgimento, ma potremmo riparlarne, forse è meglio concentrarsi sul “dopo”, sui personaggi e su quanto in realtà si può obbiettivamente dedurre dai resoconti ufficiali di chi li ebbero anche in cura immediatamente e successivamente ai fatti. La famiglia Sutton che ebbe il famoso i.r 4 era composta da 11 persone, 7 adulti e 4 ragazzi. Dopo la “sparatoria” i testimoni si trovarono davvero in uno stato di sovra eccitazione, al punto di avere 140 pulsazioni al minuto. Quindi la paura era vera.

Furono rese testimonianze separate che collimavano. Risultò che non avevano bevuto alcolici. Gli “E.T,” forse 3 di numero, vennero descritti alti poco più di un metro, testa rotonda con grandi occhi, braccia lunghissime che sfioravano il terreno, mani enormi, i vestiti che indossavano sembravano di nichel, davano l’idea del camminare ma in realtà “fluttuavano sul terreno.

Ora, considerando che questi contadini vivevano a circa 7 km dal centro più vicino (Kelly), che non avevano TV, nè radio, telefono, libri, risulta poi alquanto difficile arricchirli di una immaginazione necessaria per inventare una simile storiella, certamente non a scopo pubblicitario… infatti l’A.T.I.C. Air Tecnical Intelligence Center, ovvero il Centro di Informazioni Tecniche dell’Aeronautica, da cui dipendeva il famigerato Blue Book, provò a far credere alla stampa che i Sutton avessero avuto le traveggole, di aver scambiato un gufo per degli umanoidi. Insomma che tutti e 11 i componenti la famiglia Sutton avessero all’unisono avuto delle allucinazioni. Mi sembra francamente un pò troppo.
Un saluto