Chiudi

Rispondi a: Ombre, figure e sogni come presagi.

#76413
Anonimo
Inattivo

Ciao AmayaKo, quello che riporti è interessante, molto interessante…ma non sbalorditivo ed esclusivo. Come ti ha già ben spiegato KitCarson sei una di quelle persone altamente percettive, medianiche. Mi fai venire in mente quando ero ragazzino, adolescente, giovane, e non volevo acccettare la mia condizione del tutto analoga alla tua…quindi, sogni a parte perchè ho sempre vissuto le cose da lucido e sveglio, ti capisco benissimo e ti dirò di più: quello che descrivi, quello che percepisci insomma, non potrebbe mai essere attribuito alla sola fantasia o ad una poco sana di mente…i dettagli fanno la differenza, il tuo non è farneticare. Ricordo che anche io, in passato, soffrivo quando visitavo qualche luogo che aveva avuto un passato oscuro…proprio come te mi sentivo stordito, estenuato, mi sentivo privare della linfa vitale e…la cervicale, dolori fastidiosissimi alla cervice, la base del cranio e del collo si indolenzivano ed intorpidivano, da li la conseguente nausea e vomito…lacrime. Sai, sono adirittura portato a pensare che proprio li, alla cervice, base del cranio comprensiva di nuca, risiedono i nostri recettori paranormali…cone quando avvertiamo qualcosa di anomalo nell’ aria, negli elementi che ci circondano, quei bug nella realtà, e ti fanno venire quel brivido lungo la schiena. Come ti hanno già detto devi provvedere a vivere, ed accettare, la tua condizione, che per certi versi potrebbe sembrare deleteria, potrebbe farti sentire diversa…ed infatti lo sei, ma non in senso negativo… devi imparare a convivere con queste caratteristiche, devi riuscire a diventare un’ osmosi inversa per le negatività, o per meglio dire di tutte quelle energie che non sono consone a te…devi riuscire ad avvertirle ma non ad inglobarle. Sembra facile dirai tu…ma come fare? E questo sta a te, io non posso sbilanciarmi nel darti consigli che alla fine potrebbero risultare controproducenti…ognuno di noi in modo naturale, ma anche consapevole, deve imparare a gestirle…