Chiudi

Rispondi a: Il diavolo è il diavolo o… è l’uomo?.

#74391
Anonimo
Inattivo
Gemini wrote:
Beh caro Kit, “vecchia volpe” sta per l’ anzianitá di servizio in merito non per quella biologica. Intanto sono serio Kit, davvero, non capita spesso che io scherzi. Lo sperimentare, il ricercare, comprende anche l’ altra faccia della medaglia e non solo quel che ci fa comodo. Sono sempre stato un temerario, beh diciamolo pure a volte incosciente, mai esente dalla paura dell’ ognoto…ho avuto il piacere (piacere?) di assistere anche a degli esorcismi, ma intendiamoci bene, molto distanti e completamente incoerenti da quelli da sala cinematografica. Ho anche avuto modo di constatare i poltergeist…alcuni eclatantissimi da rimanerci scioccati per mesi, anni. Secondo le mie esperienze questi ultimi non sono sempre provocati dagli adolescenti o da persone con capacitá incontrollate…non sempre Kit. Ad ogni modo la paura ancestrale è stata sempre una costante, ho imparato a controllarla, quasi ad escluderla, ma c’è sempre stata e c’è ancora. E l’ unica volta dove mi sono davvero c***to sotto è stato circa un anno e mezzo fa, quando alcuni fenomeni che ho riportato anche qui sul forum hanno preso piede nella mia sfera familiare, hanno riguardato qualcosa che mi apparteneva, e forse proprio questa indecifrabilitá dei fenomeni mi ha provato molto. Guarda, io sono sempre stato un autodidatta, molto pragmatico nelle ricerche….io di diabolico, di attribuibile a quello che crediamo il demonio non ne ho mai riscontrato benchè minima traccia…

Le dichiarazioni finali dell’abituè di Tatami doctor Gemini mi lasciano un po perplesso: se da una parte ammette come quasi certe ed inspiegabili interferenze non piacevoli in famiglia, mai del tutto chiarite, dall’altra, nonostante questo, istiga se stesso, a mò di sfida, con forze che non si conoscono bene, nella fattispecie mister satanassen… Un minimo d’incongruenza ci stà caro Gemini, ma è inspiegabile e risulta, a conti fatti, pure controproducente. Ovviamente se ho recepito bene quanto affermi. Certo, andrebbe chiarito se gli episodi a cui accenni siano stati veri incontri con “la parte avversa”…

Il “diavolo”, come già dissi, ha fondamentalmente due aspetti: da una parte sembrerebbe il rappresentante degli istinti più biechi che si nascondono nell’uomo, dall’altra sarebbe una malefica “autorità” che esiste fuori di noi. Nelle stragrandi maggioranze dei casi, il più competente nelle possessioni, non è l’esorcista, ma lo psicologo, lo psichiatra, lo psicoanalista. Però, però… esistono rari casi in cui si direbbe che delle forze oscure “agitino” l’individuo, che nulla avrebbero a risolversi con le scienze sopra citate.

L’immagine della possessione è antichissima e non è mai mutata nel tempo. Prima del 2000, l’arcivescovo di Torino ebbe a nominare cinque esorcisti ufficiali, di uno di questi ebbi la fortuna di interagire, parlo del Prof. Don Capra, non solo valentissimo esorcista, ma uomo aperto ad ogni soluzione, fosse o che non fosse di matrice diabolica. Era prima di tutto un potente sensitivo, al punto che in brevi dialoghi telefonici sapeva indirizzare verso la soluzione del problema, fosse o non fosse di sua stretta competenza.

Postscrittodopo: chiedo a Valle se ha un’idea del perchè non si sono più avuti gradi casi di possessione a Torino dopo il suo cambio di domicilio in quel di Monza… Sto scherzando, mi vengono così, forse per stemperare la legnosa materia.
Un saluto
______


______________

Due parole su quanto detto da Nyma ed Emiliano.
Il bene e il male come tutto quanto ci compone, cosmo compreso , deve (dovrebbe) necessariamente bilanciarsi. C’è chi dice che il cervello secerne coscienza così come il fegato secerne bile… e chi invece fa un netto distinguo tra il cervello e la mente, in senso spiritualistico vedono la mente indipendente dal cervello pur se in convivenza con esso.
Secondo una stima recente, fatta dalla chiesa, sembra che a Roma il 10% della popolazione sia “indemoniata”. con più di 100 sette sataniche, ma queste restano sotterranee, ben diversa è la Church of Satanic Liberation, fondata da un Prof. laureato in letteratura e paleontologia, tale P.Douglas Valentine. E’ questa una congrega con oltre mille adepti ed opera alla luce del sole, in piena legalità.