Chiudi

Rispondi a: Diario – xdreamer.

#74257
Anonimo
Inattivo
xdreamer wrote:
Out of body experience.
Accadde che una notte mi svegliai estremamente sudato, mi sentivo intorpidito e paralizzato. Non so dirvi se ero paralizzato per davvero o se in realtà non volevo semplicemente muovermi ma di fatto mi trovavo immobile. No, non mi sono visto dall’alto come si legge a proposito di queste esperienze. Quando aprii gli occhi, vedi solo il buio della camera, l’unica parte di me che percepivo erano i piedi come se il mio corpo stesse facendo perno su di essi e si trovasse inclinato verso l’alto. Mi sentivo in equilibrio, non in orizzontale, non in verticale, ma inclinato. Ricordo che riuscivo a farmi delle domande e mi girava un po’ la testa ma non da crearmi particolari fastidi. Questa sensazione durò qualche minuto, poi un po’ alla volta sentii alcune parti di me tornare ad avere un rapporto di contatto con il mio corpo.

Ciao X. Si può provare di dare un giudizio su quanto ti è successo, come di un “distacco” avvenuto solo parzialmente dal corpo fisico, non completato forse per la paura inconscia che sempre subentra in questi casi, ovvero la paura dell’ignoto, di ciò che non si conosce e che, per inesperienza, non si può comandare. L’aritmia sembra essere la conseguenza di una interruzione dell’espressione dell’altro “io” marginale e gravitante attorno all'”io” cosciente, un’interruzione che ha lasciato alcuni strascichi fisici. Non sei il primo ad avere conseguenze del genere, per questo sarebbe meglio documentarsi bene o, meglio ancora, farsi seguire da chi ha più esperienza.

Si pensa erroneamente che certe concezioni quali il corpo astrale, lo sdoppiamento e la bilocazione, appartengano e facciano parte di una certa cultura, moderna, per così dire, ma non è affatto vero. Le dottrine del corpo astrale si sono sviluppate anticamente in Egitto e nel Tibet. Si legge sia nel Libro dei Morti egizio che tibetano, che gli antichi credevano nel corpo astrale, con viaggi e prove da superare, minuziosamente descritte. A mio modo di vedere, l’ambito di questo “fenomeno” andrebbe ampliato di molto, perchè comprensivo, come dicevo, di bilocazioni, sdoppiamenti, levitazioni, ivi compresi i famosi sabba delle streghe medioevali.

Cosa che fa pensare che i “sabba” tramandatici in parte da processi fanatici, un pò di bizzarrie della tradizione orale popolare, sia avvenuto veramente qualcosa di “super-normale”… del resto si hanno casi accertati di bilocazione con cronache che arricchiscono la casistica paranormale di tutti i paesi e di uomini e donne dichiarati santi…
Un saluto