Chiudi

Rispondi a: Perchè non si fa questo esperimento?.

#74228
Anonimo
Inattivo

I discorsi sono sempre gli stessi. Nessuno qui si sta chiudendo nello scetticismo, in questo post si sta solo invitando i molti utenti che sono passati per questo forum dichiarando di avere frequenti casi di preveggenza, di renderci partecipi all’evento prima che esso si concretizzi.

Se questo è scetticismo e l’unica alternativa è dire “wow bello!” senza nemmeno alcuna curiosità o interesse al “fammi vedere!”… allora siamo messi davvero male. E ripeto all’infinito, quel “fammi vedere!” non è un richiedere prova, quanto il desiderio di esser partecipe togliendo da esso ogni dubbio che si tratti di un artefatto, volontario o meno. Abbiamo un cervello, mettiamolo in funzione, siamo critici e poi tiriamo le somme.

Ma se si continua a insistere al “ci devi credere senza averne prove” e si continua a far finta di non capire le richieste di quelli che qui vengono sempre etichettati come scettici, allora subentra il sospetto della malafede mi spiace dirlo. Anche perché se vogliamo dire che da una parte c’è lo scetticismo e l’ottusità, si dovrebbe dire che dall’altra c’è il credulone e l’ingenuità… ma non credo che siano questi i binari su cui si vuole discutere sebbene i primi termini son fin troppo usati a sproposito.

Io non ho poteri paranormali, non ho doti (per lo meno sono sopite se vogliamo credere che tutti le hanno), ma non sono nemmeno bipolare che su un forum non credo alle cose e poi passo le notti nei castelli con un k2 in mano. Se fossi scettico non sarei qui, come nessuno di quelli che qui dentro è definito come scettico (e ahimè alle volte definito limitato) sarebbe qui se non credesse a certe eventualità. Mi auguro che chiunque qui avrebbe di meglio da fare che smontare le esperienze altrui per il solo gusto di farlo (beh, io avrei di meglio da fare di certo); quindi do sempre come per scontato che anche il più “scettico” qui dentro non è qui per sfidare gli altri a dar prova di se, quanto a chiedere la condivisione di qualcosa di personale proprio perché scettici non lo sono per nulla (e il paziente del dott tal dei tali non è personale). Non avessimo altro modo per parlare di quel qualcosa allora ok, accontentiamoci del dott tal dei tali, ma dal momento che qui tra noi c’è chi asserisce certe cose beh… si faccia avanti. Eppure no, “chiedere di fare insieme l’esperimento è da ottusi”, si ha a portata di mano decine di utenti con i quali vivere giornalmente queste cose ma bisogna basarsi sugli scritti di chissà chi e chissà quando. Se avessi qualche dono di preveggenza sarei il primo a scrivere su questo forum le mie visioni, condividendo con tutti le mie preoccupazioni o meno, cercando di rendere tutti partecipi a quel qualcosa di più che rende particolare l’esistenza così come comunemente definita, curioso anche di confrontarmi con gli altri sulla domanda “lo vedete anche voi o sto farneticando?”.

Se anche chi asserisce di vivere con un determinato dono poi parla in riferimento delle esperienze di qualcun altro beh…

PS: apprezzerò e ringrazierò sempre utenti come Alessia e QSOLL che di loro iniziativa o senza porre ostacoli alla proposta, sono venute in questo forum per condividere la propria dote concretamente, indipendentemente se poi la prova è andata bene o meno. Esempi che bisognerebbe seguire.