Chiudi

Rispondi a: Giornata da brivido.

#73087
Anonimo
Inattivo

Grazie tanto, davvero tanto. Non è morto nessuno perché mio padre ha comprato il terreno 40 anni fa e ci ha costruito sopra. Dopo un paio di mesi mi è accaduto un fatto abbastanza paranormale. Sogno un uomo che conosco di vista, il proprietario di un bar. Nel sogno mi dice con autorità: vai da mio figlio Carmelo e digli che io sto bene. Finisce qua. All’indomani vado da mia sorella a prendere un caffè e gli domando Teresa lo sai cosa ho sognato, il signor Gr. Giovanni del bar che mi diceva queste parole. Glielo chiesto per sapere se era morto dato che io sono poco aggiornato su chi muore. Lei mi fa, è morto. Una settimana fa… Io mi sono scioccato per un po’. E gli ho raccontato tutto. Giuro su quanto ho di più caro che non sapevo nemmeno fosse morto. Comunque prendo in seria considerazione il fatto che anche se non conosco suo figlio non avendoci mai parlato io ci devo andare a dirlo, anche perché quelle parole dette con autorità vai e digli che io sto bene giuro su dio mi risuona a o in testa costantemente. Dopo 2 giorni dal sogno passo da casa sua, lo vedo fuori davanti al suo garage, trovo il coraggio e mi fermo. Ciao Carmelo, lui mi dice ciao Antonio. Con vergogna gli dico, Carmelo scusami tanto ma è più forte di me te lo devo dire. Lui arrossisco, e mi dice dai dimmi sei la terza persona che viene oggi… Quando mi dice così mi ripiglio un po’ e gli dico tuo padre mi ha detto di dirti di stare tranquillo che lui sta bene io gli dico subito dopo Carmelo noi non ci conosciamo non voglio che pensi a male perché io ti giuro che non mi permetterei mai di scherzare con ste cose… Lui mi fa, si vede che sei una brava persona e lo so anche per sentito dire per la verità. Mi fa, forse sai che sono uno studente universitario, io con mio padre come tutte le famiglie a tavola parlavamo sempre dell’esistenza o no di un dio, ed io gli dicevo con fermezza che non esiste niente e lui si incavolava perché voleva che io avessi fede come lui. Poi mi dice, lo sai perché mi ha mandato te? Io gli rispondo no, lui mi fa perché tu sei uno sconosciuto, se lo sognava un mio parente oppure un mio amico avevo dubbi. Ha mandato 3 sconosciuti che non sapevano manco che era morto per dirmi: mo ci credi se vuoi e se non vuoi ecco cosa ti combino… Ci siamo salutati e sono andato via scioccato. Questa esperienza mi è piaciuta quella di prima assai meno. Grazie anche a te. Mi sto sfogando un po’ almeno qua, se ne parli fuori ti deridono, ho provato a raccontarlo a un mio zio e mi ha detto prendendomi in giro che non ci crede. Ciao e buona giornata