Chiudi

Rispondi a: Semplici sogni o qualcosa di più?.

#72979
Anonimo
Inattivo
Nyma wrote:
Ciao, inizio dicendoti che in realtà, secondo gli ultimi studi scientifici, pare che usiamo il 100% del cervello. Se usassimo solo il 10%, quando una parte del cervello viene lesa (per esempio a causa di un incidente o una malattia) non dovrebbero esserci problemi, e invece ce ne sono eccome. Basta che una piccola parte del nostro cervello non funzioni per far sorgere grossi problemi nelle funzionalità corporee.

Per il resto penso che bisogna fare un distinguo tra vari tipi di sogno. Da una parte ci sono i sogni di realtà plausibili che potrebbero anche realizzarsi nel breve periodo. Dall’altra ci sono sogni pazzeschi, dove le leggi della fisica sono totalmente stravolte…

Se nel futuro gli scienziati riuscissero a provare l’esistenza d’infiniti universi paralleli, tutto ciò che viene sognato, pensato, immaginato potrebbe esistere in un’imprecisata zona dell’universo. Ma finora queste sono solo affascinanti teorie speculative che fanno sognare 😉

Quando una parte anche minima del cervello viene lesa, ci sono delle disfunzioni… Verissimo… Ma se io distinguo tra pensiero e corpo, invece che considerarlo un tutt’uno… Pensiero inteso come coscienza… Ti chiedo allora: sei sicura che i danni cerebrali creano delle disfunzioni totali? O invece creano solo una disfunzione corporea, locale che semplicemente non permette alla tua coscienza di manifestarsi attraverso il tuo corpo in maniera corretta…??? Per quale motivo un danno cerebrale dovrebbe intaccare la tua coscienza? Mi risulta più logico pensare che intacchi solo la possibilità di manifestarsi come vorrebbe….

Prendiamo una persona in coma con danni cerebrali… un vegetale insomma… Siamo sicuri che la sua coscienza in realtà non possa essere perfettamente intatta? E che semplicemente abbia difficoltà a manifestarsi attraverso ad esempio la parola???
Questi sono concetti che vanno un po’ oltre al Paranormale “spicciolo”… che suppongo in un po’ di tempo saranno dimostrati anche dalla scienza…
Un saluto. :)