Chiudi

Rispondi a: Le apparizioni di Fatima: fenomeno ufologico?.

#72704
Anonimo
Inattivo
roland wrote:
Penso anche oggigiorno,con tutta la sapienza che l’umanità si attribuisce,sarebbe piuttosto semplice mettere in scena un finto contatto ufo o una finta apparizione,anche a livello mondiale.
Penso anche,visti i periodi,che gli interessati a governare il pianeta(umani o meno)presto sfrutteranno questa possibilità,almeno ci proveranno.

Sono in molti in effetti che la pensano così. I così detti complottisti, alla cui scia, in determinate circostanze e non ho difficoltà ad ammetterlo, mi accodo.

Si va per ipotesi, soltanto per ipotesi. Di concreto se non vogliamo accettare il miracolo come tale, porto a conoscenza alcune testimonianze degne di attenzione. In merito alla quinta apparizione del 13 settembre, citerò le parole stesse di un autorevole testimone oculare, nella persona del Vicario Generale di Leiria, insieme ad un sacerdote suo amico che si trovava mescolato alla folla di circa un 20.000 persone (Altre fonti parlano di 50.000).

” Si pregava ancora, quando all’improvviso si odono grida di giubilo e migliaia di braccia si alzano puntando verso il cielo… Alzo gli occhi e mi metto a guardare, con grande sorpresa vedo distintamente un globo luminoso che si muove verso occidente, spostandosi lento e maestoso attraverso lo spazio. Il mio amico guardò egli pure ed ebbe la ventura di godere della stessa ed inaspettata incantevole apparizione. Di repente però, ecco che il globo con la sua luce straordinaria scompare ai nostri occhi. Accanto a noi stava una bambina,che piena di gioia gridava:-“La vedo, la vedo ancora! Adesso scende giù!- Passati alcuni minuti, esattamente il tempo che solevano durare le apparizioni, la bambina ricominciò a gridare:-“Eccola, Sale un’altra volta!-E continuò gridando e seguendo il globo con lo sguardo finchè disparve nella direzione del sole…- Cosa pensi tu di quel globo- domandai allora all’amico.- Era la Madonna – rispose senza esitare. E’ questa anche la mia convinzione. I pastorelli in una celesta visione avevano contemplato la Madre di Dio in persona; a noi era stato concesso di vedere il veicolo, per così dire, che l’aveva trasportata dal cielo all’inospitale Serra d’Aire”.

Che dire, sembrano righe e considerazioni tratte dal libro “angeli in Astronave” di Di Bitonto, col quale ebbi nei primi anni 2.000 uno scambio epistolare per un paio d’anni. Dovevo per simpatia o per amicizia credergli? Sulla di lui parola? Non so se era od è il caso…gli dissi già di no in quei frangenti…
Un saluto