Chiudi

Rispondi a: Esperienza di telepatia avvenuta a maggio.

#72580
Anonimo
Inattivo
KitCarson1971 wrote:
Non vedo motivi di rilanci o di divisioni, semplicemente si mette sul tavolo le proprie convinzioni, meglio ancora se supportate da aneddoti che le confermano.
Le percezioni extrasensoriali, telepatiche in questi casi, tra uomini e animali sono addirittura più facili che tra soli uomini. La casistica è da sempre un raccoglitore da tenere ben presente, se poi si desidera sorvolare non c’è problema. In India va di moda …un proverbio che ritiene più facile comunicare con un fratello inferiore che con un uomo. Avvenimento che si rende più facile quando tra l’uomo e l’animale si stabilisce un vincolo di “simpatia”.

In Inghilterra, nel Kent, un bambino di 8 anni, Albert Gershwin, un giorno era a letto con la febbre ed aveva sete, la mamma cercò in cucina dei limoni ma ne risultò sprovvista, ritornò quindi dal bimbo per dirgli che sarebbe uscita per comprarne dal fruttivendolo. Albert la pregò di non uscire con la pioggia: -“Non è necessario mamma che tu esca, va invece ad aprire la porta di casa perchè Pinky sta portando un limone”- La mamma scese ad aprire la porta più per accontentare il bambino che altro, ma con sua grande meraviglia trovò la scimmietta fradicia con in mano un limone.

La storia, che sembra sia vera, non finisce qui, infatti la madre volle indagare anche se immaginava la provenienza di quel limone. La fruttivendola della casa di fronte le tolse comunque ogni dubbio: -“Stavo servendo la signora Rowe-disse- quando è entrata la scimmietta che si è diretta subito verso i limoni, ne ha preso uno, mi ha sorriso ed è uscita”- Lo studioso G. Finlay che seguì il caso, lo definì: “messaggi che vengono trasmessi e recepiti in una dimensione sconosciuta, dove la scienza ufficiale non sa dire nulla…”.
Forse più interessanti furono gli episodi che interessarono la signora Lina Frediani di Roma con i colombi o il fatto telepatico che portò ad erigere un monumento ad un’anatra nel parco di Friburgo…
Un saluto

Ti prego Kit…
Ti prego.

Se questi aneddoti li racconti così, per raccontarci delle storie divertenti, ti ringrazio… Ma se queste sono le prove dell’esistenza della telepatia no… Proprio no.
Non dimostra l’esistenza della telepatia più di quanto il Signore degli Anelli dimostri l’esistenza degli Hobbit.

Per quanto riguarda l’esperienza specifica… Non ci vedo assolutamente niente di paranormale.
Come quasi tutte le esperienze soggettive vissute nei momenti prima del sonno, sono esperienze assolutamente normali… In cui legami karmici o telepatia, secondo me, non c’entrano assolutamente nulla.