Chiudi

Rispondi a: Metafonia. Psiche umana o contatti trascendentali?.

#72439
Anonimo
Inattivo

Però, KitCarson, il collegamento che fai tra attività elettrica del cervello e anima di un defunto non è così pertinente.
Perché se anche fosse vero (ma ho più di qualche dubbio) che la mente possa interferire con un registratore al punto di lasciare impresse delle voci, lo stesso non sarebbe necessariamente vero per un eventuale spirito.
Infatti noi siamo dotati di un cervello, il quale è un organo che è dotato di attività elettrica (si pensi all’EEG, che misura appunto tale attività). Ma uno spirito disincarnato, non avendo un cervello, non dovrebbe emettere impulsi elettrici in grado di interferire con campi magnetici.
Dico solo che il collegamento non è scontato, perché si potrebbe sempre ipotizzare che gli spiriti, in quanto forma di energia di qualche tipo, possano influenzare in campi elettromagnetici. E’ questa una discussione che torna alla ribalta ogni qualvolta si parli di indagini e strumenti d’indagine quali i rilevatori di campi, che vede divisi sempre coloro i quali non vedono alcuna correlazione tra spiriti e strumenti di questo tipo ed altri che ipotizzano un collegamento.

Ma poi toglimi una curiosità. Teoricamente potrei anche ammettere il ragionamento: attività elettrica del cervello—>attività elettrica = campi elettromagnetici / registratore a nastro influenzato dai campi elettromagnetici. E fin qui il giro è complesso, ma teoricamente ipotizzabile.

Ma vogliamo spiegare come un campo elettromagnetico prodotto da un pensiero possa essere anche articolato verbalmente sotto forma di parole? Un pensiero è un pensiero, se anche venisse registrata la sua attività elettrica, potremmo ricavarne soltanto un segnale insignificante per il nostro orecchio, un po’ come quando proviamo a registrare i “suoni” che provengono dalle stelle, dal cosmo, ecc. Oppure ciò che potremmo ottenere traducendo il calore del nostro corpo in suono, otterremmo dei suoni interessanti, ma che non sarebbero articolati perché per articolare occorre l’apparato fonatorio, composto da polmoni, corde vocali, lingua, bocca, ecc… cosa che nel nostro cervello non avviene, ma passa attraverso i suddetti organi.