Chiudi

Rispondi a: Il diavolo è il diavolo o… è l’uomo?.

#72310
Anonimo
Inattivo

L’interessante discorso mi spinge verso una riflessione:abbiamo già detto che in molti casi il male nell’uomo appare come conseguenza ambientale.
Mettiamo che così non fosse e sia invece presente un vero e proprio”gene del male”,di cui sicuramente avrete sentito parlare.

In teoria non esiste,o non lo hanno ancora individuato ma c’è però una certa predisposizione di base nelle persone,indipendentemente dal vissuto…potrebbe esistere una differenza interna nell’umanità,dove sia presente una parte più buona(diciamo quella che popolerebbe un mondo di pace)ed una comunque incapace di natura a vivere nel bene,senza bisogno di frenare istinti o altro?

come insegna la storia antica,sono esistite altre razze di ominidi che sono poi state soppiantate dal sapiens.
magari è esistita veramente una razza”buona”che per ovvi motivi è stata eliminata nel corso del tempo ma della quale si conservano ancora i geni….in pratica,è sopravvissuto il male e forse,quello che si dovrebbe cercare è il gene del bene,pensandoci,il meno adatto a sopravvivere.
qui può entrare in gioco una o più di un’entità che abbia modificato,scelto o sperimentato su di una base di ominidi,il bene ed il male e da qui le diverse fazioni(dio e diavolo)