Chiudi

Rispondi a: Esperienza in ospedale.

#72136
Anonimo
Inattivo

L’ipotesi proiezione astrale non mi dispiace, chiaramente purtroppo sono consapevole che una risposta definitiva è difficile trovarla. La cosa per me strana non è stato tanto il fatto di “vedere” una presunta presenza, non sarebbe stata la prima volta, ma il fatto di essere stati in due e nello stesso momento a vederla. Come ha scritto Gemini, la distanza era minima, anche se non mi sento di escluderlo assolutamente, ma lo trovo molto improbabile che quel medico fosse entrato nella penultima porta invece che nell’ultima. Anche in questo caso avremmo dovuto sbagliare porta in due. La distanza era troppo ravvicinata, si parla di un 8-10 metri.
Tralasciando il fatto poi che una volta constatato che nella camera non ci fosse nessuno, siamo andati a curiosare nella penultima stanza, senza trovare nulla. Il tutto in un lasso di tempo di si e no 2 minuti.