Chiudi

Rispondi a: Prevedo il futuro!!! (provocazione).

#72024
Anonimo
Inattivo
obmurt wrote:
Solo quello che si può provare può essere considerato reale. Infatti esiste la scienza e la fantascienza ed in questo caso, la seconda , può spesso essere predittiva della prima.
Ma finché non diventa scienza , rimane fantasia.
E parlo di scienza in senso davvero lato.
Ps. Se un tizio scrive o dice che esistono i fantasmi (Non quelli interiori) deve anche provarlo e far sottoporre il tutto a verifica.

Ciao Obmurt, io sono ateo e appassionato di scienza. Ora vorrei solo puntualizzare che la differenza tra scienza e fantascienza è molto sottile. Sicuramente conosci la relatività ristretta!?, essa è pazzia! se una persona ti dice che un corpo avente massa che viaggia a velocità prossime alla luce può accorciare lo spazio e dilatare il tempo… immagina questo in una città! se accorci lo spazio di 100 metri in 10 centimetri tutto ciò che è solido si distrugge. Sostanzialmente la relatività è E=M*c2 (energia=massa x velocità luce al quadrato), formula che ha permesso la scoperta della radiottività. Teoria presumibilmente vera, molti esperimenti confermano sia vera, ma non abbiamo la tecnologia per spingere un solido a velocità della luce e toglierci il dubbio al 100% o distruggere tutto nel farlo;Ma se è vera, questa teoria non è predittiva della scienza, bensì trasforma tutta la nostra scienza (fisica e meccanica classica) in stupide cavolate, in quanto lo spazio è sempre una costante e non può essere accorciato dalla velocità di un corpo avente massa, ed Einstein ha detto chiaramente che questo avviene anche a basse velocità, con variazione dello spazio talmente piccole da essere impercettibili, ne consegue che S=V*T(spazio =velocità x tempo) e formule inverse daranno sempre un risultato grossolano quindi errato, poichè lo spazio si accorcia all’aumentare del rapporto massa velocità. Questo dimostra che una cosa può essere dimostrata vera di conseguenza a conoscenze errate e misurazioni grossolane(ed è successo già troppe volte) e che il non riuscire a dimostrare la veridicità molto spesso vuol dire non avere il giusto livello di progresso tecnologico per riuscirci.. Se ci rifletti il solo dire che qualcosa di fisico e tangibile come l’universo sia infinito già è un’affermazione che rientra nel paranormale.