Chiudi

Rispondi a: Sogni indotti da Paranormale.com!.

#71683
Anonimo
Inattivo

Valle mi da un imput ulteriore per discutere di sogni, fino a dividerli. Ovvero i sogni così detti “normali” e quelli dovuti ad eventuali contatti con una dimensione esistenziale diversa dalla nostra. E’ un dato statistico valido (ho paura a dirlo, gli anatemi dell’amico Anathema fanno male…) quello che indica nel sonno una delle condizioni ottimali per lo svolgersi di percezioni extrasensoriali. Indico questo (quando cioè emergono una qualunque delle facoltà psi) quando si ha un marcato abbandono della coscienza vigile.

Il che significa che se viene meno il controllo cosciente della nostra vita di relazione nei confronti di ciò che fisicamente e psicologicamente è al di fuori di noi, emergono in noi stessi altri poteri, in gran parte sconosciuti, ma non per questo meno veri, che nulla hanno a che vedere con la nostra “solita” dimensione e con la nostra “normale” vita di relazione.

Tanto più ci distacchiamo (coscientemente o meno) da questa vita in essere, tanto più siamo in grado di attivare le nostre doti innate di ultra-percezione. Con questo non è detto che si entri così facilmente in un campo “spirituale”, in quell’energia primaria che indubbiamente ci sovrasta, in quella dimensione dove non vigono più le nostre regole, le leggi psicologiche e fisiche che ci contraddistinguono e che in buona misura conosciamo, certamente però sarebbe una primizia, un aggancio, un aperitivo per il pranzo che ci aspetta…