Chiudi

Rispondi a: Nostradamus.

#70894
Anonimo
Inattivo

Dunque fammi capire, nel tuo libro sostieni di avere non una “datazione” ma la sequenza temporale degli avvenimenti, un ordinamento, ossia quello che arriverà prima di un altro. Interessante di certo.

Scusa la sordità però, ma comunque non capisco cosa c’entra con la nostra obiezione. Tu dici di aver trovato un ordine, e ok. Cosa dimostrerebbe? Al primo avvenimento che accade e può esser interpretato come quello che sostiene essere il prossimo, hai fatto bingo! Tutte le altre cose che capitano prima nel mono ogni giorno… beh, non erano semplicemente state predette quindi comunque ok.

Provo a spiegarmi: se prevedi in ordine un grande conflitto, un’indipendenza di uno stato e poi una scoperta scentifica, considerando le tante cose che capitano ogni giorno nella storia senza darti uno spazio temporale, prima o poi farai centro sempre. Poco importa se capita una scoperta scientifica anche come prima cosa, perché semplicemente quella non era predetta ma andrai a mettere un check sul primo grande conflitto che accade, poi sulla prima indipendenza dopo il conflitto (indipendentemente da ciò che accade tra le due cose), e poi farai bingo con la successiva scoperta scientifica. Ed ecco che avevi quella sequenza di tre elementi. D’altra parte i dati sono dati e sono indiscutibili, la sequenza c’è e l’hai predetta. Però capisci che era una vincita certa per come impostata la cosa.

A meno che ho frainteso ciò che intendi e in tal caso scusa il deficit