Chiudi

Rispondi a: Esistenza Di Un Dio Che Non Riesce a Comunicare Con L’ uomo.

#70806
Anonimo
Inattivo

@ Raenset
Buongiorno a tutti,
[attachment=1402]Laviamigliore.pdf[/attachment]
vedo con piacere che qualcosa si sta aprendo, se esiste Dio e se viene messo in discussione con il titolo di questo topic, mi sembra ovvio lui ci dia una risposta, la stiamo leggendo la risposta, quando una persona sente il desiderio di capirne di più è Dio che sta lavorando perchè ha trovato il terreno fertile, prima di una religione, un credo uno stile di vita è importante incontrare una persona, Gesù, io ho scritto tante cose importanti ma difficili da assimilare, anche il link del gran conflitto, libro di una grande potenza ma anche crudo, può risultare difficile da digerire, a volte le cose anche se giuste ma dette in maniera forte possono fare effetto contrario perchè è così grande la differenza con quello che viviamo abitualmente che il nostro essere fa fatica ad accettarlo e come per difesa ci chiudiamo in noi stessi, dipende dallo spirico con cui noi lo leggiamo, un bel libro semplice che ci apre a Dio è la via migliore che allego in pdf.
Comunque bobbiamo sempre valutare ogni cosa in base alle scritture, non possiamo accettare nessun libro che ne alteri o cambi il significato o il messaggio, in ogni caso è una cultura personale, poi è innegabile che quando dietro c’è un Dio che comunica con noi può toccare il nostro cuore
Galati 1:8-9
8 Ma anche se noi o un angelo dal cielo vi annunciasse un vangelo diverso da quello che vi abbiamo annunciato, sia anatema. 9 Come abbiamo già detto, lo ripeto di nuovo anche adesso: se qualcuno vi annuncia un vangelo diverso da quello che avete ricevuto, sia anatema.
Il vero Vangelo è la potenza di Dio che tramite il sacrificio di Gesù, la sua resurrezione, il perdono dei nostri peccati accettandolo come nostro Signore e Salvatore cambia la nostra vita perchè rende possibile il rapporto diretto con Dio,
Geremia 29:13
Voi mi cercherete e mi troverete, perché mi cercherete con tutto il vostro cuore;
Deuteronomio 4:29
Ma di là cercherai il SIGNORE, il tuo Dio, e lo troverai, se lo cercherai con tutto il tuo cuore e con tutta l’anima tua.
Ebrei 11:6
Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo cercano.
Per avere un rapporto con Dio dobbiamo credere che egli esista, con umiltà, mettendo la nostra vita nelle sue mani, parlare con lui come parliamo tra di noi,
Luca 11:9-13
9 Io altresì vi dico: chiedete con perseveranza, e vi sarà dato; cercate senza stancarvi, e troverete; bussate ripetutamente, e vi sarà aperto. 10 Perché chiunque chiede riceve, chi cerca trova, e sarà aperto a chi bussa. 11 E chi è quel padre fra di voi che, se il figlio gli chiede un pane, gli dia una pietra? O se gli chiede un pesce, gli dia invece un serpente? 12 Oppure se gli chiede un uovo, gli dia uno scorpione? 13 Se voi, dunque, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figli, quanto più il Padre celeste donerà lo Spirito Santo a coloro che glielo chiedono!»
In questi versetti è rivelato ciò che ci mette in contatto con Dio, lo Spirito Santo, il vicario di Cristo, non una persona umana, ma Dio stesso, quando Gesù ci dice…
Matteo 18:20
Poiché dove due o tre sono riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro».
É in mezzo a noi tramite lo Spirito Santo.
Quando io ho chiesto in preghiera al Signore la via che porta alla salvezza, non pensavo veramente che il Dio che ha creato l’universo si mettesse in contatto con me, ma lui sapeva che ero sincero è mi ha risposto, tramite la sua Parola, la Bibbia e tramite lo Spirito Santo, è un miracolo, non sei e non puoi più essere lo stesso, sai per esperienza personale che Dio esiste, è una esperienza bellissima, capisci la differenza tra il bene e il male, riesci a gestire la tua vita con più serenità, ti senti amato, perdonato da Dio, e questo ti da una gioia immensa, puoi ascoltare tutti i vari discorsi ma tu sai discernere, sai da dove vieni e dove stai andando, sai che Dio ti sta vicino nel bene e nel male, hai fiducia in lui, sia che intervenga, in caso di malattia o altri problemi o non intervenga anche se non capisci il perchè e non hai una logica lo accetti per amore perchè quello che ha già fatto per te è così grande che il resto passa in secondo piano, sai che anche se non capisci Dio ha fatto sempre la cosa giusta, il male minore, so che è difficile capire ciò da parte di chi non conosce, però quando Dio si rivela tutto prende un senso diverso.
Può essere uno stimolo per cercarlo e affidarsi a lui, Tramite lo Spirito Santo le scritture vengono rivelate, la Bibbia non è un libro normale, è Parola di Dio, e noi per mezzo di essa troviamo la vita
Matteo 4:4
Ma egli rispose: «Sta scritto: “Non di pane soltanto vivrà l’uomo, ma di ogni parola che proviene dalla bocca di Dio”».
Isaia 55:6-11
6 Cercate il SIGNORE, mentre lo si può trovare; invocatelo, mentre è vicino. 7 Lasci l’empio la sua via e l’uomo iniquo i suoi pensieri; si converta egli al SIGNORE che avrà pietà di lui, al nostro Dio che non si stanca di perdonare. 8 «Infatti i miei pensieri non sono i vostri pensieri, né le vostre vie sono le mie vie», dice il SIGNORE. 9 «Come i cieli sono alti al di sopra della terra, così sono le mie vie più alte delle vostre vie, e i miei pensieri più alti dei vostri pensieri. 10 Come la pioggia e la neve scendono dal cielo e non vi ritornano senza aver annaffiato la terra, senza averla fecondata e fatta germogliare, affinché dia seme al seminatore e pane da mangiare, 11 così è della mia parola, uscita dalla mia bocca: essa non torna a me a vuoto, senza aver compiuto ciò che io voglio e condotto a buon fine ciò per cui l’ho mandata.
Tramite la sua parola Dio comunica con noi e cambia la nostra vita.
Dio parla ancora agli uomini, basta trovare il canale giusto, non parla come pensiamo noi, ma che relazioni con noi è certo.
Interessanti le tue domande, quale è il segno di Dio? Come comunica con noi?
Lo fa da parere mio, nel modo più semplice, non sappiamo con certezza se quello che ci succede viene da lui, però è la finalità che cambia, se trovi dei soldi, prima devi cercare a chi appartenevano, è corretto, poi se non si trova il proprietario e servivano a te per motivi importanti pùò non essere a caso, nell’incontro se ti ha fatto del bene è certamente positivo, non abbiamo la certezza di cosa viene da Dio, ma sappiamo distinguere se è buono o no, poi uno dovrebbe sempre comportarsi onestamente perchè Gesù ci ha liberato dal peccato cambiando la nostra natura, non siamo diventati migliori per merito nostro, ma tramite il rinnovamento dello Spirito Santo, quando ci comportiamo male e purtroppo a volte succede dobbiamo subito scusarci e riparare il male fatto, siamo salvati per Grazia, ma dobbiamo sempre evitare il male, non possiamo avere una relazione con Dio se non siamo dispostio a cambiare, poi sarà lui a farlo ma con il nostro consenso.
Relazione con Dio si ha tramite la preghiera, non frasi fatte, ma parlando con lui ringraziandolo e esternandogli i nostri pensieri, lui ci conosce e sa di cosa abbiamo bisogno.
Tramite la sua parola, magari cominciando dai Vangeli, dai Salmi, ci sono tutte le risposte di cui abbiamo bisogno, si possono fare studi biblici per corrispondenza, in internet, o chiedendo di essere seguiti da un pastore di una chiesa o una membro di chiesa che sia idoneo a farlo, il tutto senza alcun vincolo, deve essere sempre una scelta libera e gratuita, io seguo diverse persone, e serve molto anche a me, non abbiamo mai finito di imparare, bisogna farlo con umiltà e la lode deve sempre andare a Dio.
Capire se è la cosa giusta una nostra scelta non è che sia così semplice, però se la mettiamo nelle sue mani certamente ci risponde, lo possiamo capire non forzando ma lasciando che le cose sviluppino da sole, poi deve essere in armonia con la sua parola.
Filippesi 1:6
essendo convinto di questo, che colui che ha cominciato un’opera buona in voi, la porterà a compimento fino al giorno di Cristo Gesù.
L’opera Dio l’ha cominciato nel nostro cuore, la porterà avanti fino al ritorno di Gesù
Come un bambino ha bisogno di sapere che suo papà è buono, si informa e cerca sempre di scusarlo e di dare una ragione al suo comportamento, così noi nei riguardi di Dio se c’è un legame di affetto, se fossimo suoi figli cercheremo tutte le prove per dimostrare che è buono, non ci fermeremo all’evidenza superficiale, ma andremo a fondo perchè lo riconosciamo come nostro Padre, come sarebbe un trauma scoprire che tuo papà non è onesto, se ci fermassimo alla nostra comprensione che Dio non è amore per noi la vita non avrebbe senso, sarebbe vuota, non dobbiamo mai arrenderci, ma dargli la possibilità di manifestarsi.
Romani 8:38-39
38 Infatti io sono persuaso che né morte né vita né angeli né principati né potenze né cose presenti né cose future, 39 né altezze né profondità, né alcun’altra creatura potrà separarci dall’amore di Dio che è in Cristo Gesù, nostro Signore.
Ogni sorriso, ogni gesto di affetto, oqni manifestazione d’amore viene da Dio
Spero che possa esserti stato di aiuto, poi sono qua…
Ho letto ora gli interventi di Valle e Anathema, si, da un lato avete ragione, ormai anche questa volta ho seguito la stessa prassi…cercherò di essere più chiaro e di entrare nello specifico nel prossimo intervento, Bibbia a parte…comunque qualcosa si evince anche da questo messaggio
Un caro saluto a tutti, con affetto, Orazio.