Chiudi

Rispondi a: Rumori di oggetti che cadono – Angoscia.

#70453
Anonimo
Inattivo
dany wrote:
se una entità volesse attirare l’attenzione dove lo farebbe? E come?

Per rispondere a questa domanda bisognerebbe capire quali sono le regole che governano il loro “piano”. Ammesso che esistano, non sappiamo i cosa sono fatte, quali capacità fisica avrebbero (se esistessero e fossero dunque fatte di qualcosa, avrebbero anche proprietà legate alla fisica), in che modo se sono in una dimensione parallela possono varcare la soglia. Direi che è impossibile stabilirlo enunciando una qualche regola basata sul nulla.

Si può andare ad ipotesi, a pareri personali. Nelle testimonianze che ho raccolto nell’esperienza con Paranormal Studio sono più propenso a credere a chi non mi ha raccontato di regole troppo complesse. Cose che accadono solo di notte, solo fuori campo visivo, solo nell’altra stanza… perché? Se c’è un tentativo di comunicare, che senso avrebbe farlo sempre alle spalle dell’interlocutore? Che senso avrebbe farlo di notte? La notte mi sembra più un valido sostegno alla propria suggestione, nell’angolo più buio è dove vediamo un’ombra anomala, è mentre i nostri sensi sono immersi nel chiassoso silenzio che una mosca sembra un aeroplano. Riporto molto spesso e volentieri le parole di Sean Ryan che ci disse che i fantasmi da lui visti, sono stati visti in pieno giorno “perché la notte solitamente dormo” disse con ironia. Certo non è detto che l’eventuale presenza abbia come scopo quello di entrare in contatto, magari semplicemente sta nel luogo in cui si è sprigionata senza una vera volontà, o magari erra per il luogo senza considerare i vivi; in entrambi i casi però, non passerebbe il tempo a far cadere oggetti dai tavoli, spostare occhiali da una mensola all’altra o nascondere ciabatte. In parole povere mi aspetterei o un tentativo diretto e chiaro di entrare in contatto (quindi non alle spalle o nella stanza vicino), oppure un’azione completamente disinteressata all’interazione con il soggetto vivo presente che abbia però un fine sensato (e nascondere una scarpa non lo è).