Chiudi

Rispondi a: Santi, demoni ed esorcismi.

#70203
Anonimo
Inattivo

Secondo il mio personale punto di vista!

Il demonio, satana, l’angelo decaduto, le forme di monoteismo e politeismo sono invenzioni e proiezioni umane.
Le fatture d’amore e morte sono una proiezione del difetti umani, vale a dire persone incapaci di comunicare con gli altri esseri umani, incapaci soprattutto di imparare dai propri errori per una malsana forma di autostima. Oppure ancora per tradizione, abitudine, hobby personale. Alla base però sembra evidente che esista un’incapacità di comunicazione. I diverbi non si risolvono uccidendo galline ma discutendone. E qui parlo di quei riti dove sono inclusi i sacrifici animali e nei casi estremi, bambini appena nati o partoriti o gente indifesa, drogata fino al midollo.
La lista si allunga……
L’incapacità di amare, la mancanza di neuroni specchio, la mancanza di empatia come pure veri e propri difetti neurologici portano ai risultati che vediamo. Troppo comodo dare la colpa a satana!
Massimo rispetto per chi pratica le religioni, monoteistiche e politeiste perché trattano comunque un argomento focale e cioè la luce, purché non danneggino vite umane e animali. Noi non siamo nati dalle tenebre, ma dalla luce. La mancanza di consapevolezza è definita buio, e il buio non produce nulla se non il vuoto. Chi non è consapevole deve accontentarsi di cianfrusaglie, di filosofie usa e getta, o di religioni adattate al sentimento del momento.
Ecco perché dico che chi riesce a far quadrare i conti ha capito tutto(due più due quattro). Non sono le invenzioni spirituali umane a cambiare il mondo altrimenti saremmo praticamente tutti estinti da un bel pezzo.
Certamente esiste la cattiveria,la malvagità, ma non prodotta da satanasso, ma da un errore di programmazione del cervello, perché un individuo sano mentalmente non fa del male agli altri né lo desidera. La natura umana è fondamentalmente buona.
Purtroppo esistono difetti genetici e neurologici e qualcuno è tentato di dire che è l’altra faccia di Dio. In realtà è un’illusione e un modo per scaricare a delle entità invisibili (e inesistenti)le proprie responsabilità.
Esistono solo le nostre proiezioni, come ologrammi fatti di pensieri che funzionano solo se qualcuno prende questi ologrammi e li innesta nel proprio cuore, infangandolo.
L’errore che vediamo negli esseri umani dipende anche dall’imperfezione dell’evoluzione, non per forza da fattori neurologici e mentali. Esistono individui sani riempiti di veleni d’informazione manipolata e questa manipolazione è estesa a livello mondiale.
L’essere umano per natura si comporta come un gregge di pecore e quindi la rovina sopraggiungerà quasi senza difficoltà. Ma ci sono casi, anche se sporadici ma esistono, in cui pesci vivi vanno controcorrente. Solo quelli morti seguono la corrente.