Chiudi

Rispondi a: Esperimento di parapsicologia del pensiero.

#70147
Anonimo
Inattivo

Visualizzazione oggetto con Nyma

Allora Nyma, ho avuto lievi difficoltà e ho visto parecchie cose tutte accavallate.

Ho messo su la musica, stato meditativo e subito gli occhi hanno cominciato a tremare parecchio, avevo gli occhi chiusi, non roteavano, tremavano, forse perché sono carica.

Dopo questo fatto ho sentito una vibrazione non sgradevole, identica a quella successa con Emiliano, all’orecchio dx, o comunque verso destra, come energia vibrante , durata veramente pochissimo, due tre secondi. Forse dovuto al fatto che la musica che ho acceso proveniva dalla destra ma non mi capita mai quando ascolto la musica in maniera normale, cioè senza stati meditativi.

Subito mi si sono svelate diverse immagini.
La prima raffigurava delle strutture di archeologia, e un dipinto degli egizi, credo Iside posizione frontale in piedi… Da lontano uno spolverato e quasi invisibile libro di archeologia. Ho pensato: “tiene un libro?”

Dopo vari sforzi, sono riuscita a visualizzarti, ma per modo di dire, mi sembrava piuttosto che solo gli oggetti,tanti, fossero nitidi.
Ho visto infatti un piccolo salotto con una finestra grande alla tua destra e una tenda a coprire tutto, una tenda lunga del cui colore non sono riuscita a vedere, ma era un colore caldo.
Al centro un tavolo molto basso con rivestimento superficie in vetro, e su questo tavolo troppi oggetti.
Chiedevo: “qual è l’oggetto di Nyma?”
Al centro del tavolo c’era un oggetto bianco indefinito e sfocato che mi è parsa una conchiglia, poi vari oggetti di cancelleria e un piccolo astuccio e uno più grande di plastica rigida, di quelli richiudibili automaticamente per gli occhiali.
Insoddisfatta di ciò che vedevo perché non riuscivo a identificare nulla subito appare un gatto, diverso dal primo che ho visto dell’altro esprimento in quanto era nitido e non sfocato. Aveva una folta peluria di quelle un po’ lunghe e folte, e le orecchie attente,alzate. Era vicino al tavolo, e mi ha trasmesso fiducia e simpatia, quasi serenità. Al che ho pensato se Nyma avesse paura o qualche timore. Sempre se il gatto fosse presente…
Fatta questa supposizione ho dovuto, ormai è diventata una prassi, dover mandare via una presenza che intralciava e che non vedevo affatto. Ho invocato un angelo dicendo: “angelo dalle grandi ali argentate proteggi”

Ho rivisto il tavolo e mi ha stupito fosse così basso e intravisto che eri seduta a gambe incrociate sul divano. Eri di fronte a questo tavolino che suppongo sia da salotto o per tenere oggetti da vetrina.
L’oggetto in questione, data la cancelleria presente, l’astuccio morbido e uno rigido(chiaro con delle striature) ho pensato “forse è solo una penna?”…
Non ho visto mani.

Ho dovuto poi smettere perché vedevo solo questo tavolo e gli oggetti che ho appena detto..

Flop? Dimmi Nyma tutto, calcola che l’angelo che ho invocato è un protettore.. Non ha importanza come lo si invoca e come lo si descrive perché questo esperimento potrebbe essere un ” gioco” di fantasia, anche se interessante….