Chiudi

Rispondi a: I King.

#70010
Anonimo
Inattivo

Mi hai incuriosito, così sono andata a raccattare il libro :)
Spulciando velocemente la bibliografia, mi è venuto il sospetto che la traduzione “King” sia nata in ambito anglosassone. Già nell’Ottocento, infatti, in pubblicazioni inglesi trovi:
McClatchie, A Translation of the Confucian Yi King, 1876
The sacred books of the east, XVI: The Yi King, Clarendon Press, Oxford 1899
Poco male comunque,lo chiamino pure King, penso che l’importante sia che abbiano tradotto bene il testo vero e proprio… anche in ambito musicale gli inglesi spesso chiamano VAIBRADO il “vibrato” del violino, ma amen, se poi sanno suonarlo bene! 😉