Chiudi

Rispondi a: La marginalizzazione delle donne.La vuole Dio o gli “uomini” ?.

#67809
Anonimo
Inattivo

Con la premessa che ogni religione monoteista è frutto della mente umana(quelle politeistiche sono le migliori, anch’esse umane ovviamente) basta andare indietro nel tempo e scoprire la miccia. La donna fisionomicamente è inferiore all’uomo per via della minore resistenza fisica. La donna è più fragile dell’uomo di costituzione ed era l’uomo quello che doveva difenderla dai pericoli esterni.
Questo dettaglio è entrato nel cervello maschile che nei secoli si è andato sfortunatamente a sviluppare attraverso varie fasi, dalla teologia alla religione, dalla politica alla scienza, dalla medicina all’insegnamento.
Il maggior rendimento intellettuale ha fatto sì che l’uomo si ritenesse superiore alla donna.
Dio non c’entra nulla.
Tutto parte dall’uomo delle caverne. La donna doveva accudire i cuccioli e accendere il fuoco,oltre che zappare. L’uomo doveva cacciare e intimorire gli avversari.
Tutta l’epopea negativa sulla donna inferiore parte solamente da qui.