Chiudi

Rispondi a: Sogno di una vita passata in Grecia.

#67305
Anonimo
Inattivo

Ciao Isabelle e grazie anche a te. Si concordo anche perché comunque sono costanti le sensazioni e i “ricordi” che comunque continuano mentre sto facendo qualcosa (da sveglio) e mi viene in mente un episodio particolare sempre legato a quella situazione, magari come dici tu mi si è talmente scolpito dentro questo sogno che la suggestione alimenta quelli che sembrano essere ricordi, non lo so però è in qualche modo confortante anche se non so spiegare il perché. Certe volte basta qualcosa per innescare questi ricordi (li chiamò così perché non so come definirli), faccio un esempio: nella vecchia casa che avevo in Sardegna c’era una terrazza molto grande ed in particolare con le piastrelle e le mura bianche (tanto per cambiare) e ogni volta che ci andavo si innescavano queste memorie e ricordavo che in quell’altro posto andavo ogni sera su una terrazza che dava sul mare a guardare il cielo e forse ad aspettare qualcuno riuscendo a ricordare profumi e sensazioni che non sono in realtà li con me in quel momento. Ovviamente non voglio per forza andare sul mistico o paranormale o quello che sia, è molto probabile che, come dice Isabelle, il sogno mi si sia scolpito così tanto dentro che alla fine è diventato una parte coerente di me. Però ovviamente le domande me le faccio e poterne finalmente parlare senza essere preso per matto mi toglie davvero un peso enorme.