Chiudi

Rispondi a: L’ammissione ufficiale della presenza di alieni.

#67051
Anonimo
Inattivo

@ raenset
L’esempio del’UFO in giardino era un esempio, e comunque fidati che la maggior parte che non crede a una cosa, non ci crede a priori qualsiasi cosa gli fai vedere o gli dimostri, anzi peggio (e parlo perchè mi è capitato!), non vogliono neanche guardare e valutare!
E questo è normale: ognuno vive nella sua comfort-zone, fuori dalla quale c’è paura, paura di rimettere in discussione la propria vita, le proprie idee, il proprio credo. Ad oggi pochi hanno voglia di mettersi in discussione, ognuno pensa di aver ragione e basta, ed è un limite grave.
Io ho cambiato molti punti di vista nella mia vita, molte religioni…molte “verità” che un tempo prendevo per assodate sono state messe in dubbio, sono cambiate, sono ancora irrisolte. Io accetto il dubbio, lo studio e poi valuto. Invece voi, come moltissimi altri, mi sembrate prevenuti a priori contro qualsiasi fonte.

E’ facile dire “di sicuro ha sbagliato a parlare”…ma allora anche la vostra idea è basata sul nulla, è una vostra opinione, l’unica cosa valutabile è ciò che è stato detto, e aldilà di quel video, ci sono miliardi di video e testimonianze da decenni sui contatti con extraterrestri. Tutti falsi? Ne basta comunque uno solo vero per dimostrarlo, ma ripeto, tanto ormai tutto è così insabbiato e confuso che l’unica verità è quella che uno può avere per sè stesso, perchè gli altri tanto non ci crederanno mai.

@ valle
Oh signore…..anche l’energia atomica l’hanno inventata senza lo scopo di usarla in guerra e invece guarda un po’, è stata usata in guerra! -_-
E’ ovvio che la tecnologia e la scienza fanno le loro ricerche e le loro scoperte, il problema infatti sono le lobby che poi le utilizzano a loro unico vantaggio!
Ti faccio un esempio in scala ridotta, ma molto concreto:
Io creo bracciali e ciondoli con le pietre, conosco molti fornitori e so bene i prezzi del materiale, soprattutto conosco i prodotti giù pronti cinesi che costano 1$.
Bene, c’è gente che prende quelle cose da 1$ (che ovviamente solo io e pochi altri sanno quanto costano realmente) e le vende come “handmade” a 29€ (quest è solo l’ultima che ho scoperto, ma ci sono molti che fanno il giochetto).
La differenza? Aldilà della truffa in sè, questi hanno un grosso capitale da investire, pertanto comprano in blocco e pagano tanto in pubblicità, che comunque dato l’esagerato margine applicato, posso ripagarsi tutto.
Se io non ho lo stesso capitale da investire in pubblicità, posso metterli a 10euro e non ne venderò comunque abbastanza per poterci guadagnare.

Questo è un esempio banale, per farti capire quanto chi ha i soldi può fare quello che vuole, con ogni strumento.
Mi sembra che viviate in una favola, dove il governo fa il bene del popolo e i soldi vengono spesi bene…
Facbeook di certo (?) non è nato con quel proposito, ma tant’è che ad oggi anche i TG lo usano per sapere che persona era nella vita, e se avete visto “Mr. Robot” capite che c’è chi lo può usare per sapere tutto di voi.