Chiudi

Rispondi a: Spiriti e animali domestici….

#66434
Anonimo
Inattivo

Vi racconto la mia esperienza. Mio padre, malato di cancro era ormai allo stadio terminale e con mia madre decidemmo di portarlo a casa dall’ospedale per farlo stare a casa sua, attorniato dalle persone a lui care. Mia mamma e mio padre erano separati da tempo, ma quando lui cominciò a star molto male, mia mamma, che gli è sempre stata vicino, decise di trasferirsi a casa di mio padre per per stargli vicino e curarlo, portandosi dietro il suo gatto Benny.
Mio padre era poco cosciente e gli avevamo preparato un letto di quelli tipo ospedalieri vicino al suo. Quindi in sostanza in camera c’era il letto matrimoniale più questo letto singolo. Il gatto di mia mamma usava passare le giornate sdraiato sul lettone di fianco a quello di mio padre, o sotto al letto, quasi come a fargli compagnia. Non gli stava proprio vicino, ma era sempre in stanza con lui (nonostante mio papà con questo meraviglioso gattone non avesse mai avuto rapporti stretti).
Una sera il gatto era un po’ strano e ad un certo punto, cosa mai fatta, è saltato sul letto di mio padre. In quel momento, non so perchè, ho capito che mio papà stava per morire. Infatti nel giro di poche ore ci ha lasciato.
Si potrebbe obiettare che non ci volesse Nostradamus per capire che un a malato terminale non rimanga molto, ma era una giornata in cui non vi erano stati segni di peggioramento o il famoso miglioramento pre-decesso, niente, era una giornata triste come tutte le precedenti.
Ma quello che è stato più strano è stato il comportamento anomalo del gatto e il fatto che solo guardandolo ho compreso ciò che stava per succedere. E’ una cosa che mi rimarrà sempre nel cuore e, anche se so che probabilmente è tutta una coincidenza, voglio pensare che il mio meraviglioso Benny abbia in qualche modo avvertito qualcosa e voluto salutare il mio papà.

Poi mi è capitato di leggere questo articolo