Chiudi

Rispondi a: Davvero mio fratello?.

#66419
Anonimo
Inattivo

Io mi sono fatto la stessa idea di Emiliano.
I bambini sono sempre in ascolto, anche quando sembra che non sentano nemmeno i discorsi che vengono fatti dagli adulti.
Se tua mamma aveva parlato in tua presenza di Simone, magari anche mentre tu eri in un’altra stanza o da qualche parte nei paraggi, tu potresti avere memorizzato non soltanto il nome, ma anche l’idea che in qualche modo questo bambino fosse una figura legata alla famiglia. Non sottovalutiamo mai l’intelligenza, soprattutto emotiva, dei bambini.
E nel gioco l’hai verbalizzato.