Chiudi

Rispondi a: Biglino a Milano.

#66341
Anonimo
Inattivo

Aggiungo, giusto per delineare meglio la mia opinione che la scelta degli esponenti è a cura di Biglino stesso, cioè sostanzialmente sono suoi collaboratori; se ho capito bene il convegno è incentrato su di lui, ne consegue che gli stessi esponenti sono stati scelti accuratamente dal suddetto.
Ecco spiegato il clima di “volemose bene” intuito correttamente da Valle e non solo, di mezzo ci sono anche i soldi, non partecipano mica gratis!!

Ora, appurato logicamente che Biglino sceglie persone acqua e sapone(nonostante i titoloni) onde evitare seri ed accesi dibattiti che potrebbero ridurlo al lastrico della vergogna… vediamo cosa esattamente ha tradotto:

Rut – Cantico dei Cantici – Qohelet – Lamentazioni – Ester

E basta? Una blanda e piccola raccolta tra libri poetici, profetici e storici? Io non riesco a capire a che titolo, dato che non ne possiede neanche uno all’infuori di scrittore, ha potuto accedere a questa tipologia di lavoro.
Ritengo Biglino un raccomandato da qualche ecclesiastico, altrimenti non si spiega.
Poi si è montato la testa :alieno: e ha interpretato di testa propria…. :)

Questa è la mia opinione.
Gli ebrei poi appena sentono nominare Biglino ridono sotto i baffi, fate un po’ voi.
:hahahaha: