Chiudi

Rispondi a: Biglino a Milano.

#66330
Anonimo
Inattivo

Diciamo che è lo stesso Biglino a “dividersi in due”.
La prima parte è la traduzione letterale della Bibbia e anche se non sono un linguista, i suoi argomenti sono convincenti (guardate anche il dibattito fatto con teologi di varie confessioni, molto interessante).
La seconda parte è lui stesso a dire che non è detto che sia così, ma è quello che capisce lui leggendo la bibbia e partendo dal presupposto che in quello che c’è scritto ci sia la verità (che non è detto).
Finora ogni cosa di quelle che dice che sono riuscito a verificare si è dimostrata vera, quindi è uno dei pochi a cui do credibilità.