Chiudi

Rispondi a: Vi dimostro l’inesistenza di Dio.

#66192
Anonimo
Inattivo
ParanormalStudio Emiliano wrote:
Forse l’avevo già fatto e nel caso mi scuso per la ripetizione, ma ne approfitto per girarvi due parabole a tal riguardo:

BARBIERE e FEDE
Un tizio si reca da un barbiere per farsi tagliare i capelli e radere la barba.
Appena il barbiere comincia a lavorare, iniziano ad avere una buona conversazione.
Parlano di tante cose e di vari argomenti.
Quando alla fine toccano l’argomento Dio, il barbiere dice:
“Io non credo che Dio esista. “
“Perchè dice questo?” chiede il cliente.
“Beh, basta uscire per strada per rendersi conto che Dio non esiste. Mi dica, se Dio esistesse, ci sarebbero così tante persone malate? Ci sarebbero bambini abbandonati? Se Dio esistesse, non ci sarebbero più sofferenza nè dolore. Io non posso immaginare che un Dio amorevole permetta tutte queste cose.”
Il cliente pensa per un momento, ma non replica perchè non vuole iniziare una discussione.
Il barbiere finisce il suo lavoro ed il cliente lascia il negozio.
Appena dopo aver lasciato il negozio del barbiere, vede un uomo in strada con dei capelli lunghi, annodati e sporchi e con la barba sfatta.
Sembrava sporco e trasandato. Il cliente torna indietro ed entra di nuovo nel negozio del barbiere e gli dice:
“La sa una cosa? I barbieri non esistono. “
“Come può dire ciò?” chiede il barbiere sorpreso “Io sono qui e sono un barbiere. Ed ho appena lavorato su di lei!”
“No!” esclama il cliente “I barbieri non esistono perchè se esistessero non ci sarebbero persone con lunghi capelli sporchi e barbe sfatte come quell’uomo là fuori.”
“Ma i barbieri ESISTONO! Questo è ciò che succede quando la gente non viene da me” replica il barbiere
“Esattamente!” afferma il cliente “Questo è proprio il punto! Anche Dio ESISTE! Questo è ciò che succede quando la gente non va da Lui e cerca il Suo aiuto.Questo è il motivo per cui c’è tanto dolore e sofferenza nel mondo.”

NEI MOMENTI DIFFICILI…
Ho sognato
che camminavo in riva al mare
con il Signore
e rivedevo sullo schermo del cielo
tutti i giorni della mia vita passata.
E per ogni giorno trascorso
apparivano sulla sabbia due orme:
le mie e quelle del Signore.
Ma in alcuni tratti ho visto una sola orma,
proprio nei giorni
più difficili della mia vita.
Allora ho detto:”Signore,
io ho scelto di vivere con te
e tu mi avevi promesso
che saresti stato sempre con me.
Perché mi hai lasciato solo
proprio nei momenti difficili?”
E lui mi ha risposto:
“Figlio, tu lo sai che io ti amo
e non ti ho abbandonato mai:
i giorni nei quali
c’è soltanto un’orma sulla sabbia
sono i giornli
in cui ti ho portato in braccio”.

Conoscevo la storia del barbiere….
Mah…. Solite frasi fatte…
Si può rigirare la frittata chiedendo direttamente al cliente che colpa ne hanno quei bambini maltrattati e torturati fuori dal negozio.. E tirerebbe fuori il discorso del libero arbitrio… Seh buonanotte allora!
Tanto vale ammettere l’assenza di Dio.